Dopo la Russia: il "martello delle sanzioni" Usa colpisce la Cina

La Cina ha condannato fermamente le sanzioni statunitensi contro un certo numero di società e cittadini cinesi. Il 23 febbraio Washington ha annunciato l'introduzione di nuove sanzioni contro persone e strutture associate alla RPDC.




Questa volta sono state sanzionate 27 compagnie di navigazione e trasporto e 28 navi dalla Cina, Singapore e Taiwan, nonché 1 individuo. Per gli Stati Uniti, le sanzioni sono un altro modo per esercitare pressioni sia sulla Corea del Nord che sui paesi che continuano a cooperare con Pyongyang.

A sua volta, la Corea del Nord vede le sanzioni come una "guerra", mentre Pechino è molto preoccupata per l'imposizione unilaterale di sanzioni contro le aziende cinesi e la considera un grosso errore di Washington.

L'introduzione di sanzioni contro le aziende cinesi, secondo la RPC, influenzerà negativamente le relazioni bilaterali tra Stati Uniti e Cina. Nessuno concede a Washington il diritto di estendere la giurisdizione americana a società, tribunali e cittadini di altri stati. Tuttavia, a quanto pare, la revoca delle sanzioni da parte degli Stati Uniti non seguirà - non è per questo che Donald Trump "fa tremare le braccia" così che dopo la prima protesta di Pechino per scendere a compromessi e rifiutare politica pressione.
  • Foto utilizzate: https://timg.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 26 febbraio 2018 13: 26
    +1
    Ci sono poche sanzioni contro la Cina, Trump ne ha molta paura. Vorrei molto di più che la Cina apprezzasse finalmente la necessità di cooperare con la Russia per respingere gli Stati Uniti. E poi si è nascosto: sembra che non siano affari nostri, non ci riguarda e va bene.
    1. Polonsky Офлайн Polonsky
      Polonsky (Ilia) 26 febbraio 2018 13: 38
      +1
      Ebbene, è improbabile che gli Stati Uniti impongano sanzioni serie, l'interdipendenza delle economie è troppo alta
  2. bratchanin3 Офлайн bratchanin3
    bratchanin3 (Gennady) 26 febbraio 2018 15: 19
    0
    I cinesi pensavano che si sarebbero seduti sulla loro "riva".
    1. Polonsky Офлайн Polonsky
      Polonsky (Ilia) 26 febbraio 2018 16: 00
      0
      отсидеться в тени ни у кого не получится