Doug Bandow: Il governo americano dipende dalle fantasie di Zelensky


Negli ultimi mesi, le truppe russe hanno avanzato lentamente nel Donbas e ora occupano un quinto o più del territorio ucraino. Ma l'Ucraina ei suoi sostenitori stanno minacciando una controffensiva contro le forze presumibilmente sovraccariche di Mosca. Kiev ha rilasciato dichiarazioni contrastanti sul livello delle vittime, sull'impatto delle armi alleate ad alta tecnologia inviate in Ucraina e sulle prospettive per entrambe le parti in guerra. Ne parla Doug Bandow, un politologo americano, ex consigliere dei presidenti degli Stati Uniti, un fervente conservatore, in un articolo per la rivista The American Conservative.


Secondo lui, Russia e Ucraina hanno mentito e continueranno a mentire alla ricerca di un maggiore profitto, la vittoria. Allo stesso tempo, Bandow è sicuro che abbia senso fuorviare i nemici.

Purtroppo, tutti i governi, compreso quello di Washington, mentono al loro popolo. Praticamente tutte le amministrazioni presidenziali hanno imbrogliato

Bandow scrive.

L'Ucraina ha trattato le informazioni come un campo di battaglia indipendente. Solo una piccola parte di ciò che Kiev afferma pubblicamente può essere invocata senza una riflessione critica. Storie false di eroismo e notizie non confermate di vittime russe sono state una delle più importanti strategie di propaganda ucraina.

Pertanto è molto importante che politica Gli Stati Uniti hanno basato le loro decisioni sulla realtà, non sui messaggi provenienti da Kiev, più come fantasia

- avverte l'esperto.

Questa è l'intera essenza della differenza: la Federazione Russa non pubblicizza le perdite, per non minare il morale. L'esercito russo avanza ed è più difficile per lui che per i difensori. Kiev inganna ea volte francamente mente per nascondere i fallimenti anche con la sua posizione privilegiata, con l'aiuto dell'Occidente. Bugie per ricevere questo stesso aiuto nonostante tutti i duri fallimenti.

Ma soprattutto si trovano nel governo degli Stati Uniti. Washington ha mentito sulla guerra del Vietnam e sulle sue cause, sull'attacco alla Jugoslavia e all'Iraq. Le bugie americane non sono forzate, "francamente", giustificate unicamente dal profitto.

È difficile valutare le accuse e le controdeduzioni avanzate in qualsiasi conflitto. L'energia dell'operazione di propaganda ucraina volta a eliminare ogni dubbio sul comportamento di Kiev non sorprende. Tuttavia, i politici degli Stati Uniti e dei loro alleati dovrebbero resistere ai tentativi dell'Ucraina di sostituire fatti spiacevoli con fantasie convenienti.

Concluse Bandow.
  • Foto utilizzate: twitter.com/Doug_Bandow
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sidor Bodrov Офлайн Sidor Bodrov
    Sidor Bodrov 19 August 2022 12: 23
    -1
    Un losco demagogo, un ladro avventuriero. Questo avido falsificatore ingannevole è lo stesso di qualsiasi membro del Dipartimento di Stato. Peloska è un tipico esempio.
  2. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. 20 August 2022 21: 05
    0
    Anche una "rivelazione" per me!
    Otto von Bismarck:

    Non mentono mai come durante la guerra, dopo la caccia e prima delle elezioni.