Perché abbiamo bisogno di questo Hartmann o delle Regole di guerra con i fascisti morti

Negli ultimi anni, come ho già notato in varie pubblicazioni e in precedenza, il livello di lavoro dei mass media russi è notevolmente aumentato. Poiché, meritatamente, la fiducia in loro è aumentata dall'interno e dall'esterno del paese. Questo è il merito sia di personale altamente professionale, in grado di selezionare materiale e di evidenze di alta qualità, sia dell'ammissione di un certo pluralismo di opinioni, che dà al pubblico, per così dire, l'effetto di uno “sguardo da diverse parti”. Tuttavia, con mio grande rammarico, di tanto in tanto i mass media russi di altissimo livello ei loro rappresentanti più altamente professionali su alcuni argomenti iniziano semplicemente a "scivolare" al livello della propaganda primitiva e infondata "in bianco e nero".


È chiaro che esiste una certa linea accettata, che, su alcune questioni, deve essere rigorosamente rispettata. Ma, come recita un vecchio adagio, "fai in modo che uno sciocco preghi Dio, si romperà la fronte". A volte un difensore troppo zelante e non del tutto adeguato di un certo punto di vista risulta essere piuttosto l'effetto opposto, sia in termini di impatto su spettatori o ascoltatori, sia per l'immagine dei media che lo fanno. E la reputazione è una cosa tale che ci vuole molto tempo per costruirla e meritarsela, ma puoi romperla o perderla letteralmente in un attimo. Una grande stupidità o una bugia e basta, la fiducia è persa. È in questo modo, una volta considerato il punto di riferimento del giornalismo per decenni, molte delle principali pubblicazioni e canali televisivi occidentali oggi stanno rapidamente perdendo la loro popolarità e la fiducia del grande pubblico, replicando giorno dopo giorno per il bene di qualcuno assolutamente illogico o addirittura ingannevole, ma come se politicamente corretto per questo periodo di informazione, infatti, diventa solo uno strumento primitivo di propaganda primitiva.


Erich Hartmann, a sinistra


Domenica XNUMX ottobre, in uno dei miei programmi televisivi ancora preferiti "Vesti Nedeli" con il conduttore Dmitry Kiselyov e dalle sue labbra è suonata una dura condanna della pubblicazione di una certa rivista "Diletant", in cui si trattava del pilota tedesco della Seconda Guerra Mondiale, Erich Hartmann. Questo argomento in Notizie della settimana, che è stato estremamente inaspettato per me, era dedicato a un'intera storia e a una quantità abbastanza grande di tempo di trasmissione. Ancora più sorprendente è stato il tono e il contenuto della relazione. Per questa pubblicazione, la rivista Diletant è stata accusata di aver praticamente glorificato gli eroi fascisti, denigrando la memoria delle vittime della Grande Guerra Patriottica e la propaganda del nazismo.

In linea di principio, posso indovinare quale obiettivo iniziale Dmitry Kiselev si era prefissato durante la stesura di questo rapporto, ma ne ha anche ottenuto uno in più - penso che un numero enorme di persone che non erano mai state particolarmente interessate all'aviazione tedesca durante la seconda guerra mondiale e non ne avevano mai sentito parlare pubblicazione "Diletant", dopo aver visto questo programma "News of the week", hai trovato di sicuro questa rivista? e questo articolo è stato letto in esso, non escludendomi. Mi chiedo perché all'improvviso un tale trambusto sul principale canale federale e nella questione principale Notizie durante la settimana! Ma dopo aver letto questo materiale, in questo articolo non ho trovato nulla almeno in qualche modo criminale o che glorifichi davvero il fascismo o calpesti i risultati della Grande Guerra Patriottica. Una pubblicazione storica ordinaria su un argomento storico specifico, e piuttosto breve e incompleta - in qualsiasi enciclopedia decente su questo famoso pilota tedesco, viene scritto molto di più, apparentemente l'uomo era davvero eccezionale e se lo meritava. Ma qualcuno voleva davvero trovare un difetto o si è posto un compito del genere. Ebbene, a quanto pare, hanno provato alla televisione centrale russa come meglio potevano.

Questa pubblicazione del 2 ottobre 2018, che ha attirato l'attenzione del famoso presentatore televisivo RTR, si chiama "Erich Hartmann - Legend of the Luftwaffe". Hartmann è ancora oggi il detentore ufficiale del record mondiale per il numero di aerei nemici abbattuti in battaglia. Secondo i dati tedeschi, ce ne sono ben 352 sul suo conto. Di questi, 348 erano sovietici e 4 americani (questo è secondo Dilettant, secondo alcuni altri dati americani, sette o otto di loro), il che non sorprende: Hartmann combatté sul fronte orientale , e così hanno incontrato gli americani nell'aria molto raramente, cioè sono stati fortunati in questo senso, si potrebbe dire. In generale, il materiale della storica rivista "Dilettant" descrive piuttosto brevemente la vita e la carriera militare di un pilota che è senza dubbio uno dei più importanti piloti da combattimento della Seconda Guerra Mondiale e di tutti i tempi in generale. Inoltre, non solo l'autore dell'articolo su "Dilettant" la pensa così, ma la maggior parte degli storici militari, non esclusi quelli sovietici, concorda su questo. Ma il direttore generale di VGTRK in questa pubblicazione, a giudicare dalla sua violenta reazione, era indignato da quasi tutto, ma la cosa principale è che l'eroe dell'articolo è tedesco e ha prestato servizio nell'esercito nazista durante la Grande Guerra Patriottica. Come ha calcolato Dmitry Kiselyov, più di trecento aerei sovietici abbattuti sono almeno duecento piloti sovietici morti. Bene, in generale, è difficile non essere d'accordo sia con la quantità che con il fatto stesso: fronte, guerra, morte e così via ...

Tutto questo è stato un'enorme tragedia per intere nazioni. Ma, ad esempio, nessuno penserà (spero) di condannare l'Eroe dell'Unione Sovietica, il sottomarino A.I. Marinesco per l'affondamento del trasporto tedesco "Wilhelm Gustloff"? E a bordo di questo piroscafo c'erano solo circa 1500 militari tedeschi, e la maggior parte di loro furono evacuati malati e feriti, e tutti gli altri passeggeri, secondo varie fonti, da sette a diecimila persone, erano rifugiati civili, la nave era pesantemente sovraccarica. Dopo il disastro, non più di un quinto di tutte le persone sul ponte è sopravvissuto. Ma Marinesco ha attaccato una nave nemica che lascia un porto nemico in un gruppo con navi da guerra nemiche, e tutto ciò che è accaduto dopo è una guerra, che non avviene senza vittime, comprese quelle innocenti. E questi piloti sovietici, con i quali il tedesco Hartmann combatteva in aria, trasportavano a malapena anche passeggeri civili o frutti deperibili nei loro aeroplani, e se questo asso tedesco li avesse colpiti sotto i loro occhi, anche lui non esitò per un secondo che lo avrebbero mandato a l'altro mondo con il suo Messerschmitt ... E, fortunatamente, ci sono anche riusciti spesso e molte volte - alla fine, tutti conoscono la fine di questa guerra.

Inoltre, a proposito, al signor Kiselev non piaceva la frase "... gli aerei tedeschi, in media, erano più veloci e salivano a un'altezza maggiore di quelli sovietici ..." Sullo schermo televisivo, per confutazione, tabelle con comparativa tecnico dati "Messerschmitt BF-109" modifica "G", su cui volava il già citato Erich Hartmann, e combattenti sovietici "Yak-3" e "La-7", che erano nettamente superiori al "tedesco" in molti dati tecnici. Ed è vero. Ma in primo luogo, qui Kiselev in qualche modo ha mancato nel contesto un dettaglio importante in questa proposta specifica, vale a dire che gli aerei tedeschi erano "in media" migliori in termini di capacità tecniche, e questo "in media" deriva dal fatto che Sfortunatamente, non tutte le forze aeree dell'Unione Sovietica nel periodo di tempo descritto erano rappresentate esclusivamente dallo Yak-3 e ancora di più dal La-7, in verità, non ce n'erano così tanti nelle truppe, mentre Messerschmitt - 109 "in varie modifiche è stato fin dall'inizio delle ostilità il combattente più massiccio della Luftwaffe hitleriana, ed è stato anche ampiamente esportato e nel numero di pezzi prodotti quasi 35 è stato il combattente più massiccio del mondo in generale. Inoltre, la produzione stessa di questa macchina iniziò nel 000, e entrò ufficialmente in servizio nell'aeronautica militare del Reich nel 1935, mentre entrambi i combattenti sovietici descritti da Kiselyov iniziarono ad essere prodotti solo nella primavera del 1937. E in secondo luogo, queste caratteristiche prestazionali, per così dire, ancora una volta, al contrario, confermano l'abilità del pilota tedesco, se, secondo Kiselev, ha combattuto con macchine più nuove e tecnicamente migliori della sua, già un po 'antiquata Messer. Allo stesso modo, il numero stesso di aerei abbattuti da Hartmann non è attribuito al pilota stesso, ma esclusivamente alla propaganda di Goebbels, che semplicemente "aveva bisogno di eroi biondi e dagli occhi azzurri", così hanno attribuito, dicono, centinaia di nemici abbattuti, per amore di uno slogan e mantenendo il morale in calo dei fascisti nelle trincee ...

Solo in qualche modo, a quanto pare, Dmitry Kiselyov non sa che nelle scuole di volo sovietiche (e non solo) e nell'accademia dell'aeronautica militare per qualche ragione l'esperienza e le azioni di tutti questi "eroi dagli occhi azzurri inventati dalla propaganda di Goebbels" sia durante la guerra che dopo la sua fine poi per decenni accuratamente smontato e studiato. A quanto pare, anche loro furono così fortemente portati alla propaganda fascista ... Come effettivamente smantellarono e adottarono l'esperienza di combattimento dei generali tedeschi Guderian, Manstein, von Bock, Rommel e molti altri, perché il nemico allora dell'Armata Rossa era esperto, forte, intelligente, aveva cosa imparare, e anche esistere ancora, e non solo in ambito militare ...

Questa era l'opinione di eminenti scienziati e leader militari sovietici e russi, ma il giornalista Dmitry Kiselev non la pensa così, e non per ragioni scientifiche e pratiche, ma apparentemente per ragioni puramente ideologiche. Sebbene si possa anche dubitare della correttezza di queste idee, o meglio della loro interpretazione e applicazione ... A proposito, quando stavo lavorando a libri sul tema della seconda guerra mondiale, ho avuto a che fare con materiali d'archivio tedeschi più di una volta. Non presumo di affermare esattamente quanti aerei Erich Hartmann abbia abbattuto, questo è ciò a cui non sono mai stato specificamente interessato, ma per esperienza personale so che tali informazioni nelle forze armate tedesche sono state ricontrollate attraverso diversi canali, quando possibile. Per i suoi meriti, questo pilota è stato insignito, tra le altre cose, di uno dei più alti riconoscimenti possibili del Terzo Reich: la Croce di Cavaliere con foglie di quercia, spade e diamanti, che in realtà è quattro gradi di questa stessa Croce di Cavaliere, e sono stati assegnati separatamente l'uno dall'altro, ciascuno per certi meriti, ed era praticamente impossibile organizzarsi senza la conferma delle azioni svolte dai mezzi di controllo oggettivo e testimoni allora disponibili, semplicemente sulla base di alcuni video di propaganda o articoli di giornale (a differenza dell'URSS, tra l'altro, dove tali casi sono noti e sono persino diventati oggetto di procedimenti legali) ... Ma anche se immaginiamo quasi impossibile che abbia abbattuto non tre e mezzo, ma, diciamo, anche duecento aerei, questa cifra è comunque enorme!

Entrambi i miei nonni litigavano. Uno, secondo sua madre, era una petroliera, l'altro, secondo suo padre, un pilota, sia prima che dopo la guerra erano ufficiali di carriera, entrambi diplomati in servizio con il grado di colonnello, entrambi dopo la guerra studiavano rispettivamente alle accademie delle forze armate e dell'Aeronautica Militare, ed è per questo che so ciò che è stato studiato in prima persona. Mi sono interessato all'esercito e a tutto ciò che è collegato a questo fin dall'infanzia e, di conseguenza, ho chiesto ai miei nonni come meglio potevo. Quindi continuerò con le informazioni che ho ricevuto dai miei nonni: il primo, una petroliera, ha iniziato il suo percorso di combattimento nella campagna finlandese, è successo che in seguito ha combattuto molto su veicoli Lend-Lease, ha posto fine alla guerra nella città cecoslovacca di Brno come comandante di reggimento nel Secondo Fronte ucraino, e questo reggimento era interamente su carri armati Sherman americani. Nelle parole dello stesso nonno, "questi carri armati facevano schifo, sia rispetto ai nostri che a quelli tedeschi", i cingoli di gomma spesso si rompevano, i motori si bruciavano, ecc., Ma questi, dicono, non erano i peggiori di quelli quello che abbiamo ricevuto dagli alleati. All'inizio della guerra, il "Generale Lee" o l'inglese "Matildas" furono inviati dall'Armata Rossa dagli Stati Uniti, e questo, secondo mio nonno, era "anche peggio della merda", ma dovevo anche lottare per questo, i nostri carri armati erano gravemente carenti. Per supportare la fanteria sul campo, questi veicoli erano ancora in qualche modo adatti, ma se era necessario impegnarsi in un combattimento diretto anche con carri armati tedeschi o cannoni semoventi tutt'altro che migliori e non più recenti, questi erano bare di ferro già pronte per gli equipaggi.

Il secondo nonno, che è un pilota, era al fronte come pilota del famigerato aereo d'attacco Il-2, ma ha anche pilotato il Lendleigh Airacobra R-39, sebbene non in battaglia, ma solo quando trasportava questo equipaggiamento dall'Iran all'URSS. Questi caccia furono forniti all'Aeronautica Militare Sovietica in quantità piuttosto grandi. Il nonno pilota ne parlava più o meno nello stesso modo in cui il nonno cisterna parlava dei carri armati americani. Ha detto che nell'esercito degli Stati Uniti erano principalmente volati da neri (per i sostenitori della tolleranza, la specifica è afroamericana), l'aereo è pericoloso, spesso si è rotto, mentre il motore era un po 'come dietro la cabina di pilotaggio, quindi se l'atterraggio non ha avuto molto successo a causa di danni, se la necessità "sulla pancia" o semplicemente con un carrello di atterraggio rotto, cosa non rara negli aeroporti di prima linea e in battaglia, il motore ha rotto i supporti e, avanzando, ha letteralmente ucciso il pilota già a terra, cosa che semplicemente non poteva accadere in altri modelli. È così, per informazione al signor Kiselev e specialisti simili, che non tutti noi abbiamo combattuto sull'eccellente "T-34/85", "IS" o il più recente "Yaks" e "Lavochkin", forse in parte anche da qui arriva un enorme il numero di vittorie di petroliere e piloti tedeschi ... A proposito, fu sull '"Airacobra", cioè sul lontano dal combattente americano di maggior successo di quel tempo, nel 1943-1944, l'asso pilota sovietico, tre volte Eroe dell'Unione Sovietica Alexander Ivanovich Pokryshkin volò di cui 59 abbattuti personalmente aerei nemici più sei confermati in battaglie di gruppo. Onore e lode a lui. È interessante, a proposito, che dopo il crollo dell'URSS e il numero delle vittorie di Pokryshkin, anche alcuni "storici" lo abbiano messo in dubbio e lo abbiano attribuito alla propaganda, questa volta stalinista, ma questo, vedi, è il destino degli assi aerei ...

Ma andiamo oltre: il direttore generale della Compagnia televisiva e radiofonica di stato tutta russa, tra le altre cose, nell'articolo che ha visto non gli è piaciuto molto il fatto che Hartmann fosse mostrato nella foto sullo sfondo di un aereo con una svastica sulla coda, e persino con un sorriso. E questa fotografia, secondo Kiselev, personifica né più né meno ma "... disprezzo per il codice culturale del popolo russo, dove è sacra la memoria delle vittime della Grande Guerra Patriottica ..." (citazione). Sostengo pienamente e completamente l'idea della sacralità per il nostro popolo della memoria delle vittime della Grande Guerra Patriottica, ma l'uso di queste parole qui e in questo contesto è una chiara esagerazione, per non dire altro ... Una certa persona ha avuto la felicità o la sfortuna di essere nata nella città tedesca di Weisach, terra Württemberg e raggiungono l'età della leva appena in tempo per l'inizio della seconda guerra mondiale. Pertanto, è abbastanza naturale che sia finito nell'esercito tedesco, che era allora quello che era e stava facendo quello che stava facendo. Se fosse nato, diciamo, a Lipetsk o Krasnodar, in seguito avrebbe posato con un sorriso, molto probabilmente non al Messerschmitt con una svastica, ma allo stesso Yak o Airacobra con una stella rossa, come Pokryshkin. Ma tutto è andato come è successo, e quello che era destinato a diventare il miglior pilota di caccia del mondo è nato tedesco e in Germania. Allo stesso tempo, secondo me, il fatto stesso da quale parte si trovasse in quella guerra, tuttavia, non diminuisce in alcun modo la sua abilità e le sue reali conquiste. E la foto stessa è un documento storico - su cosa ha volato, quindi è stato fotografato. Ha servito il suo paese come meglio poteva e quello che era allora. E c'erano milioni di persone del genere e, a proposito, da entrambe le parti. Ho parlato personalmente con veterani sovietici e diversi tedeschi, nonché con americani e cechi che hanno prestato servizio nell'aeronautica britannica durante la seconda guerra mondiale. Ho anche partecipato alle riunioni di queste persone, che una volta erano l'una di fronte all'altra su diversi lati della linea del fronte. Una volta è stato anche un triplo incontro dei piloti: un tedesco, un russo e due americani. Un'impressione molto interessante, ma la cosa principale che ho visto, o meglio non ho mai visto e mai in questi incontri, è l'odio o una sorta di rabbia. Niente del genere, ma un enorme e genuino interesse reciproco. Anche molti anni dopo, queste persone erano interessate a sapere come i loro avversari lo vedevano dalla loro parte, ed erano sinceramente felici di parlare e apparentemente si guardavano l'un l'altro non attraverso lo sguardo ... Nelle forze armate tedesche durante la seconda guerra mondiale, il numero totale di convinti la percentuale dei nazisti corrispondeva approssimativamente al numero di comunisti convinti dell'Armata Rossa. E questo è un dato di fatto. Indiscriminatamente e senza eccezioni etichettare tutte queste persone come "fasciste" è semplicemente stupido e disonesto.

Ora, nella cosiddetta zona ATO nell'Ucraina orientale, fanno parte delle forze armate ucraine come "battaglioni di volontari" "ideologici" fortemente nazionalisti (o addirittura nazisti), che, fortunatamente per tutti, sono una minoranza, e l'esercito regolare - coscritti che sono lì e c'è il grosso, e la stragrande maggioranza di queste persone è finita e poi, in base alla rotazione, si è ritrovata nella zona di combattimento direttamente contro la propria volontà. Ma sono cittadini ucraini, quello che è adesso, e non è colpa loro. Hanno prestato giuramento e sono stati arruolati nell'esercito regolare del loro paese. E questo stesso esercito, sotto l'autorità del suo governo, com'è adesso, sta facendo quello che fa ... E la loro bandiera non è rossa, e ci sono croci sui carri armati ... Quindi ora, dobbiamo nominarli tutti senza eccezioni. fascisti e Bandera, tutte queste persone dovrebbero essere odiate ferocemente? ... Secondo la logica del signor Kiselyov, a quanto pare sì. Ma questo è esattamente ciò che stanno facendo oggi le impazzite autorità di Kiev, chiamando tutti i residenti del Donbass "separatisti e terroristi", esortandoli a distruggere e non contare come persone. Dov'è la differenza? A cosa ci porteranno tutte queste etichette su intere nazioni? Le persone sono diverse, i tempi sono diversi, ma il sistema è lo stesso - stupida propaganda "in bianco e nero": noi siamo, dicono, corretti, buoni, bianchi e birichini, e loro sono "fascisti", "comunisti", "untermenshi", " Giacche trapuntate "," Colorades "e così via, e simili ... Il principio è sempre lo stesso, e si sa dove porta, quindi perché ripetere tutto questo di nuovo?

"Perché abbiamo bisogno di Hartmann?" - allargando le mani nel suo gesto di "marchio di fabbrica", Dmitry Kiselev chiede dallo schermo televisivo del canale di stato russo, è, dicono, un tedesco, uno stupido fascista, ha una svastica lì sull'aereo e quindi merita solo odio e disprezzo, e noi abbiamo i nostri eroi ... Come questo. La logica qui è apparentemente la stessa di quella dei nazionalisti ucraini, che bruciano libri, semplicemente perché sono in russo, non sono interessati al contenuto. O per lo stesso motivo, i monumenti vengono demoliti: sono sovietici e tutto ciò che è sovietico è cattivo per definizione, l'installazione ora è così e Dio non voglia che da qualche altra parte ci sia una stella e una falce con un martello, questo è generalmente horror-horror, simboli di occupazione, un insulto alla memoria del popolo ucraino e della sua lotta per la libertà ... o da qualche parte negli Stati baltici - perché, dicono dagli schermi televisivi, ci leggono degli eroi russi o imparano qualcosa da loro, sono invasori comunisti e abbiamo i nostri eroi c'è. C'è come non esserlo, e iniziano le fiaccolate dei veterani delle Waffen-SS ...

Qui qualcuno potrebbe obiettare, perché loro erano gli occupanti, e noi siamo i liberatori, ci hanno invaso e abbiamo difeso la nostra terra. Questo è sì, ma non dimenticare che esattamente la stessa propaganda "in bianco e nero" era esistita prima, e ai soldati è stato insegnato che stavano combattendo per una causa santa, combattendo la tirannia disumana che si stava preparando a sopraffare il mondo intero - ed era in questi Con questi concetti e con queste identiche parole, l'alto comando si rivolse sia ai tedeschi che ai nostri uomini dell'Armata Rossa, sia alle truppe dei nostri alleati angloamericani. Ed è stato con questi pensieri che entrambi sono entrati in battaglia, sono saliti sui loro carri armati o aerei, con stelle o croci ... Non ci credi? Leggi i giornali di quel tempo, di solito sono liberamente disponibili nelle biblioteche, o le memorie degli stessi veterani da diverse parti. E lo stesso fu detto ai nostri soldati nel 1956 in Ungheria (lì e poi, a proposito, c'era anche mio nonno-petroliera), e nel 1968 in Cecoslovacchia, poi in Afghanistan e in altri luoghi dove l'esercito sovietico non difendeva il proprio terra, ma i suoi soldati stavano semplicemente facendo il loro dovere verso la Patria, gli ordini del comando ed erano fedeli al giuramento. Queste persone sono da incolpare per qualcosa? Piloti, petroliere, paracadutisti o fucilieri motorizzati? A mio parere no. Forse da qualche parte e in qualcosa la leadership e il comando del paese sono da incolpare, ma soldati e ufficiali comuni versano il loro sangue lontano da casa, e oggi le loro tombe vengono saccheggiate da vandali, semplicemente perché ci sono monumenti con una stella rossa sopra di loro, da cui ci sono Con l'aiuto esattamente della stessa propaganda "in bianco e nero", hanno fatto qua e là ora solo un odiato simbolo degli invasori, niente di più. E i teppisti ubriachi ignoranti da qualche parte nell'Europa orientale non si preoccupano nemmeno di quando e in quali circostanze sono morti i soldati sovietici, di cui stanno distruggendo le tombe, è sufficiente che sopra di loro ci sia solo una stella rossa, come è stato anche detto in TV, un simbolo dell'odiato comunismo e occupazione, anche se in realtà non sanno assolutamente niente né dell'uno né dell'altro.

Cosa, in qualche modo questo è già lontano dall'argomento originale, dall'articolo sul pilota Hartmann? No, è tutto lì. Sto semplicemente cercando di mostrare a patrioti così attivi come Dmitry Kiselyov che i loro metodi di lotta per una certa idea a volte non sembrano migliori di quelli di coloro che criticano così spesso e così ardentemente. E la cosa principale è che il risultato è lo stesso: per le persone che non sono abituate a pensare o non sono in grado di pensare, un certo centro di odio sembra accendersi nella loro testa; e per quegli spettatori e ascoltatori che non hanno ancora dimenticato come pensare e analizzare da soli le informazioni ricevute, la fiducia e il rispetto per tali figure semplicemente cadono.

Bene, finalmente, davvero, perché abbiamo bisogno di questo tedesco Hartmann? ... Ma in generale, non c'è bisogno, solo un pilota eccezionale e tutto, il migliore del mondo, una personalità storica. Ma non abbiamo bisogno di una storia del genere, abbiamo la nostra ... Giusto? ...

O è, spero, l'opposto? E abbiamo ancora bisogno di Hartmann? Necessario più o meno lo stesso, perché, ad esempio, il resto del mondo e gli stessi americani hanno bisogno del nostro Yuri Gagarin - un comunista, una stella della propaganda sovietica, ha anche sorriso molto sempre e ovunque, spesso sullo sfondo di tanti simboli sovietici così odiati, ma allo stesso tempo era davvero il primo uomo nello spazio e erano loro, gli americani, che erano davanti a loro.

È solo la nostra storia comune, la storia della nostra civiltà. Con la pace e le guerre, con grandi invenzioni e disastri, con successi e fallimenti, con geni e cattivi. Cosa era, cosa era, ed è impossibile cancellarlo dalla storia, anche se a qualcuno non piace davvero qualcosa. Ma se la storia viene regolarmente interpretata erroneamente per il bene di alcuni interessi momentanei, allora l'obiettivo principale di studiarla scompare del tutto: l'opportunità di imparare qualcosa dai fatti storici.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
28 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. alexey alexeyev_2 Офлайн alexey alexeyev_2
    alexey alexeyev_2 (alexey alekseev) 11 October 2018 11: 53
    +3
    Ebbene, Marinesko non avrebbe potuto essere colpito ... Un attacco per far affondare sul fondo l'intera composizione preparata della flotta sottomarina tedesca vale molto .. Quanto ha salvato la nostra gente. E l'Hartman? Ma quello che Hartman avrebbe avuto a Kozhedub o Pokryshkin, chi sarebbe stato felice di lui Mi sono ricordato. Ho un libro su di lui .. Perché gli autori sono inglesi. La sua tattica non è complicata. Sono salito, sono caduto in picchiata. Sono caduto, non l'ho buttato giù con una salita. Sono andato via. Ho sfruttato il vantaggio del messer sulla verticale. Non riuscivo a sopportarlo .. Ho cercato di non toccare i Bombardieri .. Soprattutto chi il tiratore ha irrigato dalla coda. Con tutte le sue forze ha dato il via al trasferimento in Occidente. Anche se a quel punto gli Alleati stavano trasformando in polvere le città dei tedeschi. La sua sposa praticamente non è uscita dal rifugio antiaereo ... Sì, e ho notato una particolarità ... Con il trasferimento a ovest, l'efficacia degli assi tedeschi è diminuita. È comprensibile. Gli alleati abbattuti sono caduti nel territorio del Reich. Non puoi aggiungerne una dozzina in più. È stato abbattuto 9 volte. Per qualche motivo non sono morto .. Non ho usato il rispetto degli assi tedeschi sopravvissuti. Non sono stato invitato ai raduni annuali degli assi che sono passati in America .. Beh, qualcosa del genere
    1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
      Pishenkov (Alex) 11 October 2018 12: 05
      0
      Wikipedia, versione russa, citazione:

      Il 30 gennaio 1945, il C-13 attaccò e mandò in fondo la nave della marina tedesca "Wilhelm Gustloff" (ex nave di linea 25 brt), sulla quale c'erano 484 tedeschi: 10 militari - 582 cadetti dei gruppi junior della 1a divisione sottomarini di addestramento , 626 membri dell'equipaggio, 918 donne del corpo navale ausiliario, 2 militari gravemente feriti e 173 civili, principalmente anziani, donne e bambini.

      (sebbene ci siano altri dati, c'erano circa 350 cadetti per loro)

      Questa è solo una questione di accuratezza dei tuoi dati e delle loro conclusioni, e data la data dell'affondamento e lo stato della Marina tedesca in quel momento, questi sommergibilisti, anche se fossero sopravvissuti, sarebbero andati come fanteria da qualche parte sul fronte dell'Oder. E per quanto riguarda l'intera composizione preparata della flotta sottomarina, a Kiselyov probabilmente piacerebbe ...
      E l'articolo generalmente non riguarda, non riguarda Hartmann ...
      1. alf Офлайн alf
        alf (Basilio) 12 gennaio 2019 17: 17
        +1
        Citazione: A. Pishenkoff
        8956 civili, per lo più anziani, donne e bambini.

        Esatto, esattamente. Abbiamo urgente bisogno di trasferire i soldati che stanno evacuando donne e bambini. NON DIVERTENTE !
        Persino Goebbels non balbettava che c'erano bambini, donne e anziani, e se c'erano, allora le mogli di importanti nazisti. Abitanti comuni del Reich, nessuno avrebbe salvato.
  2. kot711 Офлайн kot711
    kot711 (voce) 11 October 2018 12: 07
    +2
    forse i tuoi nonni erano eroi, ma tu non tiri in alcun modo. perché non descrivere come, eroicamente, il popolo essese trattava i subumani? hai bisogno di SAPERE come i nazisti, forgiati, i loro eroi?
    1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
      Pishenkov (Alex) 11 October 2018 16: 11
      0
      ... e lo so, il mio libro su questo è stato pubblicato nel 2009, nel 2012, è stato ristampato, puoi leggerlo. E in generale, non voglio diventare eroi, anche se ho visto qualcosa nella mia vita ...
      1. optika4 Офлайн optika4
        optika4 (Alessandro ) 11 October 2018 17: 11
        +3
        È interessante come avrebbero reagito a questo articolo nell'anno, diciamo 1948, con solo un bravo ragazzo con un grande sorriso e persino un pilota eccezionale. Milioni di vite e non fu lo stesso Hitler a premere il grilletto o il grilletto per milioni di ragazzi tedeschi comuni, ex contadini e lavoratori. "Fascismo ordinario" di Mikhail Romm, guarda, sarà interessante. Quando la guerra è in corso, non è più possibile essere una tale persona di pace in piedi sulla battaglia. Ogni storico che ti consideri dovrebbe avere un'autoidentificazione nazionale, altrimenti otterrai un kefir di frutta adatto a tutti, ma nessuno vuole bere.
        1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
          Pishenkov (Alex) 11 October 2018 17: 51
          0
          Grazie per il commento. Nel 1948 le autorità e la censura avrebbero certamente reagito male a questo, ma tra le persone, anche che conoscevo personalmente, le opinioni sulla guerra e sui tedeschi spesso differivano molto dalle autorità. Anche il tempo significa molto e cambia molto, ad esempio, a metà degli anni '30, petrolieri e piloti tedeschi, come sapete, si allenavano nei nostri campi di addestramento insieme al nostro (era vietato farlo a Versailles), poi nel 1939 con gli stessi ragazzi tedeschi in quel Nella stessa forma, i nostri nonni in Polonia si abbracciavano ancora e si stringevano la mano, dopo 2 anni la situazione è cambiata e hanno iniziato a spararsi a vicenda. Ora è il 2018 e in oltre 70 anni abbiamo imparato molto di più su tutto e possiamo guardare molto e confrontare molto da queste posizioni e senza emozioni inutili. Con l'autoidentificazione nazionale e la posizione in caso di guerra, anch'io sto bene, credimi. Ma non sono d'accordo sulla storia: è proprio questo che dobbiamo almeno cercare di studiare in modo imparziale, altrimenti se guardiamo tutto dalla posizione attuale del partito, allora non ha senso neanche in una storia del genere. Nelle scuole e negli istituti sovietici, ci veniva insegnata una cosa e questa era l'unica cosa corretta, poi negli anni '90 è diventato improvvisamente di moda capovolgerla e gettargli del fango, cospargerla sulla stampa, in televisione e nei film, compresa la storia della seconda guerra mondiale, lo stesso, ei suoi eroi furono sfatati come su un nastro trasportatore. Ora la linea della politica statale è tornata a girare di 180 gradi, beh, dietro ci sono la stampa e la "storia" del tribunale ... Allora è così? Dove soffia il vento? E per quanto riguarda lo studio della storia dai film, mi scusi davvero ... ... Loro, tra l'altro, a seconda del tempo di produzione, sono anche molto diversi nel presentare la stessa cosa. E se guardi a quelli americani, sembra che siano stati gli Stati Uniti a vincere la guerra, e se, ad esempio, prendi il famoso film della nostra infanzia "Four Tankmen and a Dog", allora nella seconda guerra mondiale i personaggi principali sono i polacchi ...
          1. Essex62 Офлайн Essex62
            Essex62 (Alexander) 11 October 2018 22: 34
            +4
            Forse hai ragione. Ma l'istruzione non è un posto dove andare e non ci sono semitoni nella mia percezione personale. Indipendentemente dal fatto che i tedeschi venuti nella nostra terra fossero o no nel NSDAP, e tutta la marmaglia, sono feroci nemici. Sono venuti per uccidere, bruciare e stuprare. E lo hanno fatto, semplici ragazzi tedeschi che hanno giurato alla madrepatria. Dimenticare e perdonare non è possibile. E ora il vento soffia nella stessa direzione dei tempi sovietici, per un motivo. Aligarhat, nella persona dei suoi imperiosi scagnozzi, cerca un'imitazione di pinze, non ce ne sono altre e non possono essere. Da qui la vigorosa attività di creare spettacoli patriottici, con la loro partecipazione. Qui, menzionato da te, Kiselev, è un regolare propagandista di tali "parentesi graffe". Ce ne sono una legione. La storia può essere studiata solo dai numeri asciutti delle date degli eventi che hanno avuto luogo. Senza alcuna valutazione di questi eventi. Questa, infatti, è storia. E poi una posizione personale, a seconda dell'educazione e delle opinioni politiche.
            1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
              Pishenkov (Alex) 11 October 2018 23: 19
              0
              Sono d'accordo. Sfortunatamente (o fortunatamente), indipendentemente dalla nostra percezione soggettiva, tutta la vita nella realtà consiste esclusivamente di semitoni. Non c'è nero puro o bianco puro in esso.
          2. optika4 Офлайн optika4
            optika4 (Alessandro ) 12 October 2018 10: 40
            +3
            Hai ragione Alexey, sono passati più di 70 anni, ma in qualche modo è impossibile studiare la storia senza emozioni.Se sei uno storico, allora mi sembra che dovresti considerare gli eventi storici nel contesto di quel tempo, è molto più facile per te farlo con più informazioni, Cosa posso fare con le mie emozioni quando guardo i soldati sovietici bruciati in Ungheria o i cadaveri di coloro che sono stati colpiti alle spalle in Cecoslovacchia. Ti offri di contemplare con calma gli innumerevoli, infiniti nomi di soldati sulle fosse comuni, perché è stato tanto tempo fa. Apparentemente no Hai chiesto a tuo nonno-petroliera di tutto. Probabilmente ognuno di noi dovrebbe essere un cittadino della sua Patria, ed è esattamente quello che volevo dire. Non un cittadino del suo paese e non un patriota (non mi piace questa parola, troppo pretenzioso) della Patria. Dopo tutto, questo concetto è unito in 41 vicino a Mosca e uno studente di Leningrado del Komsomol e un contadino di provincia con un'istruzione primaria. Quanto alla guerra, deve essere in corso. Vedi l'intervista al tedesco veterani dei giornalisti televisivi tedeschi. Non si pentono di nulla, al massimo si giustificano o danno la colpa al cattivo Hitler. Quindi bisognerà fare una scelta, altrimenti avremo sempre più "ragazzi dell'Urengoy" che trasmettono dalla tribuna del Bundestag il difficile il destino di un semplice soldato tedesco che voleva solo vivere Apparentemente nessuno ha mostrato a questo ragazzo ciò che era scritto sui muri esterni del Reichstag nel 45, forse da uno dei suoi antenati.
            Sono d'accordo con te sul fatto che ci sono molti kisilev diversi con il loro disservizio. Come si suol dire, fai in modo che lo sciocco preghi Dio ...
            PS E si guarda ancora il film, lì, oltre alla componente ideologica, ci sono cifre e fatti sui quali è difficile discutere.
            1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
              Pishenkov (Alex) 12 October 2018 12: 01
              0
              Ho solo chiesto molto a mio nonno, quanto fosse possibile e quanto in genere ne volesse parlare. Da Budapest aveva 2 proiettili proprio nella schiena. Era il suo reggimento di carri armati che era lì e "si è calmato". Conosco molti dettagli. Poi vi rimase a lungo anche lui. E a proposito, è stato lui il primo a darmi l'idea che lontano da tutto ciò che ci dicono sulla guerra a scuola e nei film è la pura verità, e aveva un grande rispetto per i tedeschi sia come persone che come combattenti. E a ogni soldato di qualsiasi esercito nel mondo, sia il vincitore che il perdente, ovunque si trovasse, se sa personalmente di non aver rapinato, violentato, non preso in giro, ecc., Ma ha svolto il suo dovere secondo l'ordine e il giuramento, di cui dovrebbe vergognarsi ?
          3. sverdicono Офлайн sverdicono
            sverdicono 15 October 2018 12: 57
            +2
            è un peccato che qualcuno come te abbia il permesso di scrivere sciocchezze imbiancando i nazisti. il secondo hack è un certo Bilzho, che ha detto che Zoya Kosmodemyanskaya era una tossicodipendente pazza che si è arresa ai nazisti. Spero che ti venga in mente
  3. Arkharov Офлайн Arkharov
    Arkharov (Grigory Arkharov) 11 October 2018 17: 37
    -1
    Buon articolo
  4. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 12 October 2018 00: 05
    +2
    Tuo nonno ha superato il Cobra e Pokryshkin ci ha combattuto. Quando è stato costretto a trasformarsi in uno yak, ha reagito come meglio poteva. Probabilmente non è stupido. Come ogni tecnica, Cobra aveva vantaggi e svantaggi. I meriti superarono. Si tratta di visibilità (a causa della posizione del motore, l'abitacolo viene spostato in avanti e le ali posteriori), la manovrabilità (il baricentro coincide con il centro aerodinamico dell'auto, sempre a causa della posizione del motore), il comfort per il pilota e le armi molto potenti. Pokryshkin lo sa meglio.
    Il testo mostra il tuo atteggiamento negativo nei confronti del ruolo del nostro esercito in Ungheria e Cecoslovacchia. Gli ungheresi hanno combattuto con noi dal primo all'ultimo giorno, perché non tutti i tedeschi hanno combattuto. E si sono comportati con i civili peggio dei tedeschi. Di conseguenza, la nostra gente ha smesso di prenderli prigionieri e il più grande cimitero ungherese straniero vicino a Voronezh. La loro rivolta è stata ispirata dall'Occidente per distrarre l'URSS dalla crisi del Sinai. In modo che i nostri si comportassero come avrebbero dovuto. Sebbene i cechi non combatterono, rivettarono regolarmente quasi l'intera gamma di armi ai tedeschi fino al 45 aprile. Prima della guerra, la Cecoslovacchia deteneva il 40% delle esportazioni di armi. Guarda la mappa delle dimensioni della Cecoslovacchia e confronta la sua quota con gli attuali leader del mercato delle armi. E l'industria è stata sollevata da 100 tonnellate d'oro sottratte a noi durante la guerra civile, inoltre gli slovacchi hanno combattuto con noi. Ce lo devono. E dovevano sedersi in silenzio, come un topo sotto una scopa, e soffiare silenziosamente in due buchi. I nostri erano ancora delicati con loro (contrariamente ai militari della DDR, che ricordavano il destino dei tedeschi, che furono sfrattati nettamente dai Sudeti).
    1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
      Pishenkov (Alex) 12 October 2018 09: 51
      0
      Non ho assolutamente alcun atteggiamento negativo nei confronti del ruolo del nostro esercito in Ungheria e nella Repubblica ceca. Probabilmente non l'hai letto molto attentamente. Il punto è semplicemente essere onesti
      a volte devi servire il tuo paese e non necessariamente difendere la tua terra, ma anche attaccare gli altri. Cosa pensi che sarebbe successo nel 1956 a quei militari delle SA che si rifiutavano di obbedire agli ordini? E nella stessa situazione con i tedeschi, ad esempio nel 1941? Pensi che pochi di loro fin dall'inizio abbiano capito tutto l'orrore dell'avventura della guerra con l'URSS? Ma in primo luogo, non andrò più a fondo, altrimenti questo è un argomento molto impopolare per noi, ma la situazione nel 1941 era davvero molto ambigua e ciò che ha spinto Hitler a decidere su una grande domanda in generale, e in secondo luogo, quando iniziano già le vere ostilità. , quindi in natura tutto funziona già in modo abbastanza diverso rispetto a libri, film e opere storiche - nella stragrande maggioranza dei casi, da entrambe le parti a livello di unità di combattimento sul campo, non ci sono pensieri alti, presidi umani, giustificazione di chi ha ragione chi è la colpa, ecc. e così via, ci siete tu e il tuo compito che deve essere completato, e basta. E tutto sembra come appare dopo, ciascuno per sé e per i suoi compagni ...
      Inoltre, secondo alcune regole storiche e politiche, tutto ciò che l'URSS ha fatto allora nell'Europa orientale era assolutamente corretto, sempre dal mio punto di vista personale. Il problema è che è stato dopo questo che nell'Europa orientale hanno iniziato ad accusare l'URSS di occupazione, atrocità, strangolamento della democrazia, ecc., Anche se so meglio di molti come tutto questo sia sciocchezze e bugie, ma la propaganda ha funzionato e la nostra stella è diventata un simbolo del male per molti (come abbiamo una svastica, capisco che confrontare questo con il NOSTRO punto di vista non è realistico, ma altri popoli hanno i propri criteri e i propri propagandisti, tra l'altro di successo). E poi tutti in qualche modo hanno dimenticato che la stragrande maggioranza degli stessi monumenti con le stelle in Europa appartiene a un periodo della storia completamente diverso. Stupidi mostri non si preoccupano - vediamo una stella - la spezziamo. Questo è inquietante. E siamo arrivati ​​a questo esattamente nello stesso modo, stella = russo = occupante = male. Un tedesco = fascista = male, meglio è?
      E tutto il resto di quello che scrivi, non capisco affatto, ad essere sincero, cosa c'entra con questo articolo? È possibile e interessante comunicare su tutti questi argomenti, i punti di vista sono diversi ... ma a quanto pare questo non è qui ...
      1. optika4 Офлайн optika4
        optika4 (Alessandro ) 12 October 2018 19: 58
        +3
        Alexey, come ho capito dal tuo articolo, proponi di studiare la storia senza ideologia, senza congiunture momentanee, per astrarre da tutto. Dopotutto, lo storico, secondo te, dovrebbe essere imparziale. Lo studio di qualsiasi figura storica è importante per comprendere la storia nel suo insieme, per lo sviluppo della civiltà. Sto cercando di trasmettervi che senza l'autoidentificazione nazionale questo è, in linea di principio, errato. Potrebbe semplicemente accadere che ci sarà la civiltà, ma noi come popolo, come nazione non ci saremo. E anche su pensieri e principi elevati nella condotta delle ostilità ... e gli uomini di Panfilov erano, non perché un fucile per tre, sono morti in modo che noi non morissimo, e la storia delle guerre moderne conosce molti esempi.
        1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
          Pishenkov (Alex) 13 October 2018 00: 19
          -2
          Noi come popolo non esisteremo se perdiamo la nostra identità nazionale, lingua, valori (come una famiglia tradizionale e, in generale, 10 comandamenti) e un corso di sviluppo indipendente. Negando le conquiste di altri popoli in base al principio "non nostro - cattivo" non aiuteremo né il nostro sviluppo né l'autoidentificazione. Sì, qui hai capito bene, sono solo per la storia dei fatti nudi, ma quale di loro ogni persona o nazione trarrà conclusioni per se stessa - questo è il compito di queste persone e popoli. Se "studiamo" attraverso il prisma dei nostri interessi nazionali, inoltre, a seconda dell'ora e dell'andamento della festa, allora oggi avremo una storia, domani un'altra, questo eroe oggi, e domani è un traditore. E i tedeschi, gli americani, ecc. Avranno una storia completamente diversa, "la loro" ... Abbiamo solo nella mia memoria, per esempio, dello zar, della rivoluzione e di Lenin, tutto è cambiato radicalmente già 3 volte, è storia o propaganda?
          E sulla guerra dirò questo: non posso sapere cosa ci fosse esattamente nella testa di Matrosov o di altri eroi allora. Dubito fortemente che, strisciando verso il fortino, abbia pensato alle generazioni future, piuttosto a come lanciare una granata allo squarcio, ecc., Anche se questo non toglie nulla a ciò che ha fatto. Nella storia delle guerre moderne: se improvvisamente vieni spruzzato dal cervello del tuo compagno seduto accanto a te, allora è in questo particolare momento e per qualche tempo dopo che profondamente non ti importa di tutte le idee nobili e gli alti principi che possono essere difesi da coloro che hanno fatto questo, tu Voglio solo fare qualcosa allo stesso modo con loro ed è desiderabile rimanere integro me stesso. E puoi anche ricordare i tuoi principi più tardi, tra un paio d'anni, quando ne parli a qualcuno ...
          1. Alexander Ra Офлайн Alexander Ra
            Alexander Ra (Alexander) 13 October 2018 20: 16
            +4
            Dove hai visto una storia astratta, assolutamente “oggettiva”? Elencare i paesi con una tale storia? Perché proponi la storia al di fuori del prisma degli interessi nazionali? Ditelo ai cinesi, cercate di convincere altri, non russi, della necessità di una storia raffinata. Vorresti che fossimo vaccinati con tolleranza durante la catastrofe nazionale russa? Non siamo ancora pieni di "tutte le persone sono fratelli". Offriti di ammirare l'asso, il cui trucco principale era attaccare da dietro l'angolo. Effettivamente. La tua ammirazione per Hartmann è decisamente sentita. Gli USA - detentori del record mondiale nell'uso efficace delle armi atomiche (Hiroshima, Nagasaki) - ammirano e rispettano anche? Nel film "Attrazione", uno sconosciuto è buono e il nostro è cattivo: questo aiuta la nostra autoidentificazione? I marinai strisciavano nel bunker per non rispettare, ma per distruggere i nemici. Ma non hai trovato ammirazione per lui. I tuoi ricordi dei tuoi nonni sono percepiti come un desiderio di convincere - io sono mio. Anche i padri di A. Chubais, A. Uchitel ("Matilda") erano persone onorate, ma i loro figli erano diversi. Le vostre ciglia sono curiose: equiparate i nostri eroi a "nazionalisti ucraini", Hartmann e Gagarin, "nazisti convinti" e "comunisti convinti". Gli ufficiali dell'ATO in Ucraina, sparando al Donbass, hanno prestato giuramento e quindi "non è colpa loro"? I tuoi "... valori (come una famiglia tradizionale e, in generale, 10 comandamenti) e un corso di sviluppo indipendente ..." non sono molto sinceri e torturati, ma entusiasti dei "successi" degli Hartman. Tu manipoli, insegni cinismo, tolleranza e disarmo spirituale. Abbiamo bisogno di qualcosa di completamente diverso.
            1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
              Pishenkov (Alex) 13 October 2018 22: 44
              0
              Se in questo momento hai un disastro nazionale, allora sì, hai sicuramente bisogno di qualcos'altro. Personalmente ho avuto un disastro nazionale dal 1988 al 2008. Poi è migliorato e continua. Sono orgoglioso dei miei nonni e non convinco nessuno di niente, esprimo solo il mio punto di vista personale. Quello che ho di cuore e ciò che è "torturato" non spetta certo a te giudicare. Penso questo e quello
              2 x 2 fa cinque o otto, inoltre non avrai bisogno di convincerti a lungo se ti dicono in TV che questa è una tendenza patriottica oggi. Sì, e io non sono decisamente "mio" per te e difficilmente voglio esserlo
              1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
                Pishenkov (Alex) 13 October 2018 23: 47
                0
                PS A proposito, è molto interessante anche la "vile tattica di attacco da dietro l'angolo", cioè dall'alto del Sole, cioè, a quanto pare. Quindi ad ascoltarti e si scopre che, ad esempio, anche il famoso cecchino di Stalingrado Vasily Zaitsev si è comportato in modo estremamente indecente - ha anche ucciso sempre di più i tedeschi da sotto il silenzio, da un'imboscata, per non gridare "Evviva e nella baionetta ... Tutti combattono come possono, la cosa principale è qual è il risultato. Prendi lo stesso Pokryshkin - 59 abbattuti in battaglie individuali e 6 in battaglie di gruppo, Kozhedub - 64 personalmente nel gruppo 0, Rechkalov - 61 personalmente, 4 ° gruppo, Gulaev - 57 personale 3 ° gruppo (a proposito, ha il miglior coefficiente di efficienza - il rapporto tra vittorie e battaglie aeree ), quindi forse questa tattica è semplicemente migliore delle famose "discariche di cani"? E avvicinarsi alla coda dall'alto dal Sole è un classico del combattimento aereo, l'ideale a cui aspirava ogni pilota
                1. Alexander Ra Офлайн Alexander Ra
                  Alexander Ra (Alexander) 14 October 2018 06: 07
                  +3
                  Il tuo punto di vista fa un grande inchino ai "cittadini del mondo", alla "gente comune", per i quali gli interessi nazionali, l'identità personale sono ancora atavismo. Come nella nostra costituzione - priorità internazionale. diritti e articolo 282 .. Quando semplifichi tutto a un animale puramente - "non te ne frega niente di tutte le idee nobili e dei principi nobili ... vuoi farli più o meno la stessa cosa" - perché difenderti? Puoi restare più forte, come gli ucraini e alcuni polacchi con gli americani. La storia dei fatti nudi e dell'ammirazione per le prestazioni degli Hartmans è una guida pronta per cambiare le scarpe. Se metti in mostra le tue opinioni, non essere modesto, hai l'obiettivo di convincere. È positivo che abbiamo capito rapidamente la differenza di opinioni, non accetto il liberalismo-globalismo e le 5 colonne "native".
                  1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
                    Pishenkov (Alex) 14 October 2018 12: 50
                    -2
                    Tutti? Gli argomenti si esaurirono (rapidamente), rimasero solo slogan. Tu e le persone come te mi ricordate i leader e gli istruttori politici di Komsomol degli anni '80. A prima vista, mentre erano in piedi sul podio e trasmettevano, come convinti, informati ed esperti, ma Dio non voglia, chiedi loro qualcosa di un po 'più profondo e infatti, hanno subito iniziato ad arrabbiarsi, sputare saliva, gridare slogan e accuse, poi, ovviamente, hanno riferito dove andare ... Ma avevano paura di entrare in discussioni, i loro compagni più anziani non lo insegnavano, perché loro stessi avevano problemi con la vera giustificazione dei loro stessi slogan. Non mi considero un uomo di mondo, anche se non capisco davvero perché sia ​​impossibile esserlo, pur rimanendo russo e rispettando gli interessi del mio paese e del mio popolo. Quello su cui saremo sicuramente d'accordo è il rifiuto del globalismo e del liberalismo, non ho la minima simpatia per questi punti di vista, questo è il male nella sua forma più pura e non ha nulla a che fare con la storia del mondo nella mia comprensione. Mi hai anche reso felice: se hai una reazione del genere, significa che fa male, significa che il pensiero sta funzionando e forse la vita si sposterà da qualche parte, quindi ho scritto questo per un motivo. E altre informazioni a cui pensare:
                    Lì hai scritto della Cina. A proposito, i cinesi hanno tutto in ordine con la consapevolezza della propria storia e con il riconoscimento dei risultati degli altri, semplicemente non si muovono lungo il percorso di inventare le proprie biciclette, ma esattamente il contrario. E il loro modello politico-economico di grande successo di oggi, che tipo di modello politico-economico di successo che è già esistito nella storia ricordi di più? Penso che se provi a considerare e capire davvero questo problema, la conclusione ti sconvolgerà molto (per ragioni politiche). E anche noi sembra che ci stiamo muovendo lì, grazie a Dio, solo molto lentamente ea zig-zag ... E Trump ci sta provando, ma i globalisti ei liberali interferiscono notevolmente con questo ... ... Io, ovviamente, intendo specificamente il modello politico ed economico , non tutto il resto ...
  5. sverdicono Офлайн sverdicono
    sverdicono 15 October 2018 12: 50
    +2
    Ecco ... Ho paragonato Marinescu, che difendeva il suo popolo, al mostro che ha attaccato queste persone. Non sei ucraino da un'ora?
  6. sverdicono Офлайн sverdicono
    sverdicono 15 October 2018 13: 04
    0
    Gente, non è davvero chiaro che Alexey Pishenkov sia un provocatore ucraino? L'ho rintracciato. Trae citazioni dai commenti e poi scrive in ukrosmi che i russi amano Hitler e maledicono i loro eroi
    1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
      Pishenkov (Alex) 15 October 2018 15: 05
      0
      Ltd!
      "...Chiuso!" - Indovina Stirlitz dopo il terzo calcio alla porta con una corsa. Ma anche qui un'insidiosa sorpresa attendeva l'esperto ufficiale dell'intelligence sovietica: la porta si apriva semplicemente nella direzione opposta ...

      .. Penso in questa nota alta, è ora che io personalmente smetta di partecipare a questa discussione, altrimenti ho paura, quindi ricorderò solo battute indecenti ...
  7. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 16 October 2018 11: 23
    +1
    Conclusioni della discussione:
    1) Si consiglia di studiare la storia senza propaganda.
    2) Mentire di meno.
    Posso consigliare le versioni storiche di Goblin / Puchkov. Per me sono obiettivi.
  8. iury.vorgul Офлайн iury.vorgul
    iury.vorgul (Berserker Homa) 17 October 2018 17: 42
    +3
    Caro Alexey. C'è un tale pubblicista - Yuri Mukhin. Ha scritto un libro molto buono, in cui considera un aspetto come il numero di aerei distrutti dai famosi assi della 2a guerra mondiale e l'uso di questo nella propaganda degli stati belligeranti. Il libro si chiama "Aces and Propaganda". Senza toccare le opinioni politiche di Mukhin e il suo modo un po 'peculiare di presentazione, posso spiegare che le sue argomentazioni sul motivo per cui crede che il conteggio degli aerei sovietici presumibilmente abbattuti da Hartman sia stato effettivamente gonfiato dalla propaganda di Goebbels, mi sono parsi abbastanza convincenti. A proposito, nello stesso punto analizza anche il decantato, apparentemente "molto efficace" sistema tedesco per la registrazione degli aerei abbattuti.
  9. pischak Офлайн pischak
    pischak 4 November 2018 17: 38
    0
    Gli americani hanno davvero bisogno del nostro cosmonauta Yuri Gagarin, "tollerante" Tu sei nostro, A. Pishenkov ?! Lo ricordano quando scrivono nei loro libri sulla conquista dello spazio da parte dell'umanità - dopotutto, scrivono solo dei loro "pionieri" americani ?! occhiolino
    Invano ci si "piega" davvero e si sottolinea la presunta "oggettività" nelle proprie "opinioni storiche". Notoriamente hai imbrattato gli invasori-occupanti e difensori-liberatori della tua Patria con la stessa vernice, "non tutto è così semplice" con l'attacco della Germania di Hitler all'Unione Sovietica, diciamo (cioè, un "suggerimento" tollerante a "Hitler si difese" - come in tutti gli anti-sovietici, e ora anti-russo, "manuali"?)?! "
    Nda, non un articolo, ma un'ode continua al rattoppato (con questo puzzolente "trucco militare" l'asino hitleriano riuscì a far sì che, una volta catturato, i nostri soldati lo spingessero nel retro del "camion" dal bordo estremo, da dove saltò in movimento e si perse nel campo di grano ... secondo i suoi ricordi) e il bugiardo e calunniatore Hartman, i generali hitleriani e tutti gli "hitleriani ordinari", nonché gli "eroi dell'ATO" (Alexey, questi sono solo rinnegati, non "l'intero popolo" residenti, "un compagno" con questa spazzatura, veri criminali di guerra, volontari e "di guardia"!)! richiesta
    Per qualche motivo, hanno anche trascinato Alexander Marinesko, trascinato per le orecchie, nelle migliori tradizioni di propaganda "universale" ?! È solo lui ?!
    In qualche modo non potevo nemmeno immaginare che lo "scrittore storico" A. Pishenkov potesse avere un "pasticcio nella testa" così liberale, ha sempre avuto un'opinione migliore di te, Alexey! richiesta