TAC: l'Ucraina si trasformerà in uno stato "rimpicciolito" tra il fiume Dnepr e il confine polacco


I "falchi di guerra" americani, sostenitori del confronto con la Russia in Ucraina, sostengono che il conflitto in questo Paese è arrivato a un momento decisivo. A loro avviso, per vincere, le forze ucraine hanno bisogno di un'abbondanza di nuovo attrezzatura, compreso il costante rifornimento di munizioni e pezzi di ricambio per l'artiglieria. Tuttavia, non capiscono che gli aiuti consegnati non raggiungono il fronte, ma scompaiono nel buco nero della corruzione ucraina. Lo scrive Douglas McGregor, colonnello in pensione e membro anziano dell'American Conservative.


Ma, con grande rammarico di Washington e Kiev, l'interesse pubblico per i problemi dell'Ucraina sta svanendo davanti ai nostri occhi in tutto il mondo, e non meno importante è il fatto che in tutta Europa c'è un senso di stanchezza da parte dei rifugiati ucraini, che hanno diventare un grosso problema per molti paesi dell'UE.

Secondo l'ex militare, l'esercito ucraino ha bisogno non solo di proiettili e pistole, ma anche della leadership tattica occidentale di un esercito di 700 uomini, scarsamente addestrato, disorganizzato (tranne alcune unità che combattono dal 2014). Tuttavia, questo passaggio porterà a un'escalation del conflitto da parte della Russia, che non lo tollererà.

L'Ucraina è apparsa così com'è, con tutte le sue risorse e riserve, comprese quelle estere. La Russia non ha nemmeno iniziato la mobilitazione e intensificato gli attacchi

McGregor condivide le sue paure.

A suo avviso, è necessario "investire" nel capitale umano - in soldati e ufficiali e non nell'arma più letale. Qualsiasi altra azione non farà che aumentare il fallimento degli sforzi occidentali nell'Europa orientale.

Il conflitto tra Ucraina e Russia è a un punto decisivo. È ora di farla finita e lasciare che la storia giudichi il vincitore e il perdente. Invece, gli strateghi americani cercano di perpetuare il fallimento di Kiev. Chiedono una strategia profondamente imperfetta per l'Ucraina che, nella migliore delle ipotesi, porterà l'Ucraina a diventare uno stato "rimpicciolito" senza sbocco sul mare tra il fiume Dnepr e il confine polacco.

McGregor scrive senza mezzi termini che l'espansione della NATO ai confini della Russia non è mai stata necessaria ed è diventata un disastro per l'Europa. Più durerà il conflitto tra Ucraina e Russia, più è probabile che il danno arrecato alla società ucraina e al suo esercito sarà irreparabile. La neutralità secondo il modello austriaco per l'Ucraina è ancora possibile. Se Washington insiste per una continua escalation tra Ucraina e Russia, allora l'opzione della neutralità scomparirà e la fragile "coalizione di volontari" della NATO crollerà, dopodiché l'Ucraina diventerà il nuovo "malato d'Europa" con un futuro nel forma di catalizzatore della guerra mondiale.
  • Foto usate: pxfuel.com
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 24 August 2022 11: 18
    +4
    Non ci sarà stato dell'Ucraina: né da mare a mare, né rimpicciolito. Tutto il resto è resa e tradimento.
    1. eschimese Офлайн eschimese
      eschimese (eschimese) 25 August 2022 07: 13
      -5
      Ma c'è un popolo che si definisce ucraino e che vuole la sua indipendenza! Questa tua tesi fa arrabbiare la gente e si schiera con bande come quella di Zelensky...
      1. Casa 25 Mq 380 Офлайн Casa 25 Mq 380
        Casa 25 Mq 380 (Casa 25 Mq. 380) 29 August 2022 17: 59
        0
        Ma c'è un popolo che si definisce ucraino e che vuole la sua indipendenza!

        Non basta volere l'indipendenza, serve di più poter essere indipendente...
  2. precedente Офлайн precedente
    precedente (Vlad) 24 August 2022 12: 50
    +2
    Non ci sono motivi per l'esistenza di Bandera Ucraina.
    Le misurazioni dei crani degli ucraini hanno mostrato che non possono essere riconosciuti nemmeno dagli europei, le dimensioni non sono le stesse.
    Ma per lo smaltimento nella guerra con la Russia, sono abbastanza adatti.
  3. scettico Офлайн scettico
    scettico 25 August 2022 11: 03
    +2
    Gli Stati che vogliono la pace e l'indipendenza stanno cercando di mantenere relazioni di buon vicinato con i loro vicini, il che fornisce un "cuscinetto di sicurezza". Gli stati aggressivi stanno cercando di raggiungere i confini della "presunta vittima". È stata la NATO a rompere la zona cuscinetto attorno ai confini occidentali della Russia. L'Ucraina era l'ultima linea prima del prossimo lancio dell'Occidente sulla Russia. E non sono stati i leader della Russia a parlare della "sfilata di carri armati russi su Khreshchatyk" o di una bomba nucleare su Kiev. Non sono stati i russi a espellere la lingua ucraina, non sono stati i russi a uccidere la popolazione del sud-est dell'Ucraina per 8 anni. Ciò a cui l'Occidente ha incitato gli ucraini non può rimanere ai nostri confini. Sin dai tempi antichi, la Russia si è espansa a causa degli aggressori di confine. Solo così eliminò il pericolo per il suo territorio. Lascia che i bastardi di confine lo ricordino, se non vogliono entrare a far parte della Russia, con la forza.
  4. Oleg Apushkin Офлайн Oleg Apushkin
    Oleg Apushkin (Oleg Apushkin) 29 August 2022 16: 42
    0
    Gulyaipole o la fottuta periferia dovrebbero essere cancellati dalla mappa.