La Germania si trasforma in un "magazzino di turbine" per l'oleodotto russo


La questione “turbina” è uscita dall'attuale agenda mediatica, anche se non ha perso rilevanza per la mancanza di una reale soluzione al problema: è ancora in Germania il primo compressore gas Siemens, che si appresta a ricevere altri cinque dispositivi simili destinati al flusso settentrionale". Secondo il capo del ministero degli Affari esteri canadese, Melanie Joly, in un'intervista al canale CBC, tutti i motori a pompa (turbine) dovrebbero essere presto trasferiti a Berlino.


Tutte queste unità sono attualmente in riparazione a Montreal.

Sì, questa è la decisione che abbiamo preso. È stato realizzato su richiesta della Germania

- ha detto il capo del ministero degli Esteri canadese.

In questo caso, il governo canadese vuole spostare la responsabilità del futuro destino delle forniture di gas all'UE durante la stagione invernale in Germania, eliminando problemi che, ovviamente, non avrebbero dovuto infastidire affatto la dirigenza ufficiale dello stato , poiché i contratti di riparazione e manutenzione sono conclusi tra società private.

La Germania, a sua volta, ottiene per sé una sorta di controllo su un importante oggetto del settore energetico, ottenendo una leva di influenza sulla Russia. Berlino, inoltre, acquisirà così non solo alcuni guai, ma cederà anche il diritto (o addirittura la necessità) di muoversi dalla parte di Gazprom, che ora farà fatica a giustificare la riduzione del volume delle forniture alla UE e Germania attraverso Nord Stream con sanzioni o mancata restituzione delle turbine. Anche se ovviamente ci saranno problemi con il ritorno: il territorio della Germania si sta infatti trasformando in una sorta di magazzino per le unità di pompaggio del gas del gasdotto russo.

L'Occidente ha deliberatamente fatto alcune concessioni alla parte russa per assolversi dalle accuse di creare deliberatamente tensioni nel mercato dell'energia. Non vi è alcuna tendenza alla revoca delle sanzioni, è stata registrata una sola eccezione. Il suo significato è descritto sopra, che è pienamente confermato dal ministro Joly.

Il Canada non vuole dare alcuna scusa al presidente russo Vladimir Putin per continuare a utilizzare il flusso di energia verso l'Europa per i propri scopi.

disse senza mezzi termini il capo del ministero degli Esteri.
  • Foto usate: pxfuel.com
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. GIS Online GIS
    GIS (Ildo) 25 August 2022 09: 07
    +3
    La Germania, a sua volta, riceve per sé una sorta di controllo su un importante oggetto del settore energetico, ricevendo una leva di influenza sulla Russia

    L'autore l'ha inventato o l'ha letto su risorse straniere?
    come può un appassionato di auto controllare una stazione di servizio se il proprietario della stazione di servizio ha deciso di non riempire di carburante questa macchina unica?
  2. precedente Офлайн precedente
    precedente (Vlad) 25 August 2022 10: 44
    +2
    Sperano di essere riscaldati dalle turbine?
    In effetti, quanto aveva ragione Lavrov.
  3. Valera75 Офлайн Valera75
    Valera75 (Valery) 25 August 2022 15: 41
    0
    Gazprom ha risposto che non c'è una sola turbina in Canada, il che significa che non hanno nulla da trasferire in Germania.
  4. Fizik13 Офлайн Fizik13
    Fizik13 (Alex) 25 August 2022 20: 01
    0
    L'Europa è come una vergine...
    Presto verrà aperto il "dannoso" SP-2.