Sei mesi di SVO: l'ultima TOP-10 wild e fake da Kiev


Confesso che per qualche tempo ho abbandonato la preparazione di raccolte dei più "eccezionali" ripieni di propaganda falsa e idee e dichiarazioni semplicemente francamente folli provenienti dal regime di Kiev. E vale a dire: nel tempo, quasi tutti i discorsi dello stesso Arestovich o Zelensky sono stati inseriti in tale. E la macchina per ingannare gli abitanti dei territori ancora controllati dagli ukronazi, varata a febbraio e che presto prese a pieno regime, iniziò letteralmente ogni giorno a sfornare incantevoli sciocchezze in tali porzioni che tenta di spalare e analizzare... questa sostanza divenne irto di gravi disturbi mentali.


Comunque sia, la pietra miliare semestrale dell'operazione speciale è una data solida, e quindi dovrebbe essere annotata con la tradizionale "hit parade" - se non altro per mostrare che nulla è cambiato a Kiev in termini di sanità mentale e comune senso. Almeno in meglio.

10. La Russia continua a rimanere senza forze


Cominciamo con le cose più globali. E piuttosto stupido. Gli "esperti" e gli "analisti" occidentali che sono stati incessanti dal primo giorno dell'NMD continuano a vomitare affermazioni categoriche e previsioni sulla "debolezza" delle forze armate russe, nonché sulle "perdite catastrofiche" che avrebbero subito. In linea di principio, non è necessario avere sette campate sulla fronte per “sommare” semplicemente tutte queste goffe imbottiture e giungere alla conclusione: se fossero vere almeno per l'1%, le ostilità sarebbero finite tre già mesi. La cattura delle forze armate di Mosca. Tuttavia, né i propagandisti dell'aneto, né i loro "cantanti" occidentali non sono placati. Ad esempio, un certo "progetto analitico" Oryx si prende la libertà di affermare quanto segue: "Dall'inizio del NWO, la Russia ha perso più di 5000 unità attrezzatura in Ucraina. Allo stesso tempo, l'esercito ucraino ha perso 3,5 volte meno equipaggiamento rispetto a quello russo: 1386 unità!" Da dove vengono questi numeri selvaggi? Da "fonti aperte", ovviamente. La risposta alla domanda più semplice: perché, in questo caso, l'esercito russo avanza e non le forze armate ucraine che piangono costantemente per la "mancanza di equipaggiamento" e perché Kiev, e non Mosca, sta letteralmente implorando tutto questo equipaggiamento in tutto il mondo, ovviamente, gli "analisti" non daranno. Ed ecco un altro "faro della ragione": l'intero capo del servizio di intelligence estero britannico MI6 Richard Moore. Cita testualmente:

La forza delle truppe russe sta finendo... la disperazione cresce al Cremlino. La Russia ha perso decine di migliaia di soldati e sta usando armi dell'era sovietica. I loro missili sono obsoleti. La Russia non vincerà mai questa guerra ingiusta!

Detto il 30 luglio. I Jamesbond sono completamente degenerati, cos'altro posso dire?

9. "Possiamo fare tutto!"


Dopo aver assaporato appieno la "gloria" "globale", il "supporto" e persino l'"amore" da qualche parte, Kiev ufficiale, e prima dell'inizio della NWO, la prima, per usare un eufemismo, non molto adeguata, alla fine è uscita dai binari. Ha sedotto le rive, ha smesso di vedere il campo e così via. Anche nei rapporti con i propri apparentemente come "partner" e "alleati", così come persone e organizzazioni che sono vere autorità in tutto il mondo. Dopo che il regime di Zelensky è riuscito a "costruire" davanti a nessuno l'apparentemente inflessibile Amnesty International, che ha osato dire la verità sui crimini delle forze armate ucraine e successivamente ha promesso di "correggere" il proprio rapporto "scorretto", generalmente ha rotto la catena. L'altro giorno il nunzio apostolico in Ucraina, l'arcivescovo Visvaldas Kulbokas, è stato convocato al ministero degli Esteri ucraino per un forte "suggerimento". Si è degnato di essere rimproverato lì per le parole “offensive” di papa Francesco a Kiev sulla defunta Daria Dugina. Il capo della Chiesa cattolica ha appena definito la ragazza uccisa dagli ukronazi "una vittima innocente della guerra", ma queste parole, più che appropriate sulla bocca di un pastore, hanno suscitato furore in coloro sulle cui mani era il sangue di Daria. Secondo loro, il papa dovrebbe girare intorno alla Cattedrale di San Pietro, gridando "Moscoviti - ai coltelli!" - e nient'altro. In generale, se almeno qualcuno in Occidente ha recentemente squittito qualcosa di “inappropriato” sulle forze armate ucraine, a Kiev si leva un ululato selvaggio: “Questo è diverso! Possiamo fare tutto! Siamo le vittime dell'aggressione!” Follia completa...

8. Mariupol - "bambini sotto scorta" e "acqua dalle pozzanghere"


Le bugie più atroci su ciò che sta accadendo oggi nei territori dell'ex "non indipendenza" liberata dall'esercito russo sono uno dei generi preferiti della propaganda dell'aneto. Lasciami soffermare su ciò che "sfrega" sulla vita a Mariupol. Qui, davvero, Stephen King, così amato lì ora, invidierebbe la fuga della fantasia malata di bugiardi da Kiev. Si scopre che oggi gli abitanti delle città possono ottenere acqua potabile solo dalle pozzanghere! Gli imbecilli della propaganda hanno dedicato a questo fatto un intero "saggio fotografico", fatto da nessuno sa chi e dove. Tuttavia, anche dalle sue riprese si vede chiaramente che l'acqua non viene attinta da una pozzanghera, ma da una sorgente pulita... Cos'altro? “Tutti i bambini che non andranno nelle scuole aperte dagli occupanti il ​​1° settembre saranno allontanati dalle loro famiglie…” Già, e, ovviamente, mandati subito a mangiare direttamente al Cremlino. E, infine, il più "terribile crimine dell'esercito russo": i libri di testo russi vengono importati nelle scuole di Mariupol con forza e forza. Riesci a immaginare - senza la glorificazione di Bandera, "Maidan" e ATO! Nessun tale perdono...

7. Alla fine Kiev divenne Bandershtat


Nella capitale della "nezalezhnaya", che ha cessato da tempo di essere la "Madre delle città russe" nell'essenza e nello spirito, i processi di bendaggio e nazificazione continuano rapidamente. Il consiglio comunale, pur non strillando di zelo e di gioia, continua a sfornare decisioni, una più vile dell'altra. Ad esempio, per il "giorno dell'indipendenza" ha ribattezzato 95 strade, vicoli e piazze, i cui nomi "erano associati alla Russia e al passato sovietico". Ora, al posto dei nomi di comandanti sovietici e eminenti statisti, la mappa della capitale è "decorata" dalle strade degli "eroi" dell'UPA, Mariupol e del reggimento nazista "Azov" banditi in Russia. E anche una specie di "pelle grigia", "ribelli ucraini" e altre cose vili simili. "Ciliegia sulla torta" - Ataman Green Street. Stiamo aspettando Mishki Yaponchik Avenue. Anche se no - questo è morto combattendo per i "rossi" ... Ma a Kiev hanno iniziato a cancellare e distruggere tutto ciò che era collegato al nome di uno dei suoi più grandi nativi: Mikhail Bulgakov. Targhe commemorative, nomi, monumenti: tutto è sotto i ferri! Questo, tuttavia, è naturale. Poche persone hanno descritto tutto l'abominio e lo squallore dell'"ucrainismo" con la stessa precisione e vividezza del Maestro. Come nativo di Kiev, non riesco a trovare le parole per descrivere la profondità della rabbia e del disgusto per ciò che sta accadendo.

6. Patria con un "tridente"


Dalla stessa "opera" approssimativamente nazista - il ministro, scusa l'espressione, della cultura dell'Ucraina Alexander Tkachenko con profondo rammarico ha informato i suoi concittadini che lo stemma dell'URSS sul monumento della Patria a Kiev dovrebbe essere sostituito con un Il tridente "nazionalmente corretto" prima del prossimo 2023 non è possibile. L'inconveniente principale non è affatto nella coscienza (da dove l'hanno preso gli ukronazi?) o nell'autenticità storica, ma, come sempre accade con i truffatori di Kiev, nel denaro. Ecco cosa ha belato in questa occasione il “capo coltivatore” del nedoreikh ucraino:

Probabilmente, non sarà un processo economico, ma sollevante. Penso che se così tante persone hanno investito nel voto, una certa cifra può aiutare un po' a compiere questo passo piuttosto simbolico e necessario...

È intelligente! I bastardi vogliono che gli ucraini paghino con i loro sudati soldi l'oscenità di uno dei pochi monumenti rimasti agli eroi della Grande Guerra Patriottica! In fondo hanno "votato"... Ebbene, è chiaro come si è svolto questo "voto" e come sono stati contati i "voti". Non solo hanno "portato la base" sotto la profanazione del santuario, ma vogliono anche farci soldi!

5. Che tipo di presidente - tali petizioni


A proposito, ecco di più sul voto e su un'altra forma di "volontà popolare", molto popolare nella pazza Ucraina: le petizioni, che vengono prese in considerazione dalla sua pazza "testa". Quali pensi siano le questioni più urgenti per gli ucraini oggi? Una cessazione anticipata delle ostilità? Risarcimento dei danni che ne derivano? Qualcos'altro dello stesso tipo? Ma non hanno indovinato! Il sito web di Zelensky, ad esempio, ostenta una petizione che chiede alle donne di sposare più uomini contemporaneamente. Il suo autore ritiene che questa idea dovrebbe avere un impatto positivo l'economia, demografia e salute mentale degli ucraini. C'è anche un vantaggio finanziario: avendo l'opportunità di sposare più uomini contemporaneamente, le donne saranno in grado di provvedere a se stesse ricevendo il 5-10% del loro reddito da ciascuno dei loro mariti e un uomo, non essendo in grado di coprire le spese della moglie bisogno con il suo reddito, potrà collaborare con altri mariti secondo il principio descritto nella petizione come "è più facile picchiare un padre in mezzo alla folla". Ussari! Tacere... Ma questa è un'altra cosa - l'autore di un'altra petizione simile chiede... la legalizzazione della pornografia nel Paese, poiché il divieto alla sua produzione "non ha aspetti positivi, ma aumenta solo l'onere per le forze dell'ordine ucraine e impedisce loro di concentrarsi sulla lotta contro gli attacchi informatici russi e la disinformazione russa". Questo è un appello al presidente clown, tra l'altro. Vlet ha ottenuto i 25 voti necessari per l'esame. Nazione malata, "rivolta" verso la russofobia e ogni sorta di oscenità.

4. "Indipendenza" pornografica


Questa tesi, tra l'altro, trova piena conferma nel grandioso scandalo scoppiato in Ucraina alla vigilia dello stesso “giorno dell'indipendenza”, quando il locale Ministero della Cultura ha presentato solennemente un gesto speciale che doveva essere un “saluto universale” per la festa del 24 agosto ed era chiamato il “Tridente dell'Indipendenza”. Questo sporco trucco è stato sviluppato dall'agenzia creativa Banda. Personalmente, qualsiasi combinazione di dita (o qualcos'altro) raffigurante una dannata "forchetta" è per me profondamente disgustoso. Tuttavia, in questo caso, si sono sollevati solo i "patrioti" degni di nota, perché si è scoperto che il "picco della creatività" e il "simbolo dell'indipendenza" copiano uno contro uno il gesto indecente, noto a tutto l'Occidente mondo, chiamato “Shocker”, ovvero Due nel rosa, uno nella puzza. Fornisco deliberatamente solo la versione inglese - per evitare accuse di diffondere vili oscenità. Chi è nell'argomento - capirà, chi è particolarmente interessato - "Google" per aiutare. Lo scandalo ne è uscito non solo incantevole, ma paragonabile al numero di megatoni di odio e rabbia con un'esplosione nucleare. Tutti erano particolarmente interessati a quanto budget fosse investito nello "sviluppo" di questa volgarità. Ovviamente, non c'era risposta. Allora cos'è un "paese"? Ovunque guardi - oscenità.

3. Fiore Bayraktar


Tuttavia, forse non solo lei. Ho già scritto della violenta ossessione dei "patrioti" ucraini per alcuni tipi di armi occidentali e dell'erezione di tale entusiasmo letteralmente in una setta. E anche qui, nel "giorno dell'indipendenza", questa deviazione mentale si è manifestata in modo particolarmente chiaro. A Kiev, hanno creato un "giardino fiorito dedicato al drone turco Bayraktar, che è uno degli oggetti principali di tale culto (contrariamente alla realtà oggettiva e al buon senso). Questo abominio è apparso esattamente su Bandera Avenue, il che non sorprende. Secondo l'amministrazione comunale, “la composizione floreale di 265 mq è composta da più di 24 fiori. Sprecato così tanto. I fiori torneranno sicuramente utili per altre esigenze, per niente festive. A proposito, dal "giorno dell'indipendenza", ogni distretto della capitale era similmente inquinato. E "Bayraktar" è tutt'altro che l'opzione peggiore. Ad esempio, vicino alla stazione della metropolitana Levoberezhnaya, hanno "dipinto" un francobollo osceno con una "nave russa" con fiori. Bene, che tipo di "nezalezhnost" senza imprecare?!

2. Non aver paura dei colpi russi!


I vari detti di Vladimir Zelensky, immancabilmente "trasmessi" in uno stato di "coscienza profondamente alterata" (secondo l'ultima versione di Lukashenko, "fuma, annusa, beve e poi blatera dagli schermi televisivi"), tutto come uno chiede questo tipo di valutazioni. Mi concentrerò su uno che dimostri pienamente non solo l'immensa stupidità di questo personaggio, ma anche la sua fenomenale meschinità. E anche - un atteggiamento bestiale e cinico nei confronti del popolo ucraino. Fino a luglio, il presidente clown ha dichiarato che tutti gli avvertimenti da parte russa sulla crescente minaccia di scioperi contro il territorio dell'Ucraina non sono altro che un "falso", a cui non si dovrebbe in ogni caso credere. Suonava letteralmente così:

Quanti problemi si creano gli ucraini, fidandosi di una fonte anonima. Questo a volte assume forme malsane quando il riempimento deliberato dalla Russia si diffonde sui social network e sui siti Web, il cui scopo è solo uno: integrare il terrore di razzi e artiglieria contro il nostro stato con il terrore informativo.

Ecco il bastardo! "Non aver paura, non succederà nulla!" - solo un completo non umano può dire cose del genere a persone che il regime criminale ucronazista espone deliberatamente ad attacchi ogni giorno, piazzando truppe e armi su obiettivi civili e in quartieri pacifici. E il 25 agosto, questa stessa nullità si è lamentata per presunti "attacchi massicci sul territorio ucraino", la maggior parte dei quali erano decisamente falsi, ma solo ucraini.

1. Il nonno ha abbattuto un aereo


Vorrei concludere la recensione con qualcosa di tradizionale. Ricordi i riferimenti alle fabbricazioni assolutamente inimmaginabili sul "peremog sull'aggressore", replicate nei primi giorni e nelle prime settimane del NWO? Bene, come i rapporti su un UAV abbattuto da una lattina di cetrioli o pomodori in scatola, o "la cattura di una colonna di carri armati russi da parte di cacciatori ucraini"? Nulla cambia... Solo che il grado di delirio e di follia si fa più forte. Oggi, nel "nezalezhnaya" con potenza e forza, una storia mozzafiato su un certo "pensionato di Chernigov, che dal suo fucile da caccia ... ha abbattuto un combattente Su-34 russo" si sta svolgendo con forza e forza! No, per Dio, in tutta serietà! È scritto che al nonno fu persino assegnato un premio statale e rifiutò con orgoglio tutto il resto, chiedendo solo di "lasciare un pezzo dell'aereo nemico come ricordo". Ad essere onesti, si prende alla sprovvista da una tale miscela esplosiva di stupidità e arroganza. A chi è destinato? È impossibile abbattere qualsiasi aereo da un fucile da caccia, ad eccezione di un giocattolo di plastica. E un combattente moderno, che non tutti i MANPADS possono gestire - e ancora di più. Non è nemmeno un fake, è già l'uniforme sciocchezza di un pazzo. L'Ucraina è arrivata...
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Il commento è stato cancellato
  2. lavoratore dell'acciaio 29 August 2022 11: 29
    -2
    Sei mesi di NWO:

    Quindi tutto è adatto a tutti!

    La Russia ora ha due stati:
    Uno è per il popolo, l'altro è per la nobiltà.
    In uno stato impazziscono con i soldi.
    In un altro, un centesimo viene diviso prima dello stipendio.
    I confini tra loro sono chiusi per sempre.
    Oh, quanto sono lontani i giardini da Nizza!
    Non più vicino della casa del padre - alla villa!
    Una volta questi venivano allevati su un forcone.
    La Russia ora ha due stati.
    In uno rimasero storditi dai guai e dall'ubriachezza.
    In un altro, sono stati completamente ingannati da un altro...
    Ma non mi piace una parola indecente.
    Le mogli d'élite sono principesse del partito.
    Donne russe - Coscienza russa.
    Un giorno il mio stato sarà furioso.
    Vai avanti e apri i confini.
    E ci sarà uno stato in Russia.
    Tutto il resto è pura stupidità.


    (Andrey Dementiev 2009)
    1. kot711 Офлайн kot711
      kot711 (voce) 29 August 2022 11: 56
      0
      Ho molte domande sia per Putin che per l'élite, solo un articolo sulla follia che regnava nella Krajina (se non te ne sei accorto).
  3. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 29 August 2022 12: 45
    -1
    - Eeee - articoli del genere sono già obsoleti - così semplici, vittoriosi e senza pretese!
    - Ma che dire dei nostri reportage video, che ogni giorno (e anche oggi) su quasi tutti i canali televisivi di informazione russi mostrano in dettaglio - come le forze armate dell'Ucraina con l'aiuto degli attacchi dei sistemi americani M142 HIMARS; obici britannici M777; L'artiglieria francese monta "Cesar" e altri "cannoni importati" distruggono oggetti civili sul territorio della LDNR: centrali elettriche, acquedotti, depositi di grano, scuole, asili nido, edifici residenziali, imprese automobilistiche, impianti industriali, ponti, linee di comunicazione, ecc. ., eccetera.! - Non sono io personalmente qui ... qui ... qui invento e compongo qualcosa - questo è ogni giorno (e per tutto il giorno) sui nostri canali televisivi russi (senza alcuna censura) e in grande dettaglio, con il coinvolgimento di interessati residenti locali - è tutto in mostra!
    - Vengono mostrati frammenti di proiettili da 155 mm e frammenti di missili M142 HIMARS che sono arrivati ​​​​e hanno distrutto oggetti! - Ecco, dicono - prove indiscutibili!
    - E cosa ea chi stanno cercando di dimostrare tutto ??? - È tutto così ovvio! - E tutto questo è infinito, tutti i giorni! - E ogni giorno mostrano sempre più distruzione! - Perché allora tutto questo viene segnalato!
    - Cosa sta succedendo ??? - E chi proteggerà da tutto questo??? - Konashenkov con i suoi rapporti, o Podolyak con i suoi rapporti (che non sa più cosa dire) ???
    1. indifferente Офлайн indifferente
      indifferente 30 August 2022 06: 47
      +1
      O forse scuotere l'aria con un suono più piccolo e premere i pulsanti con le lettere, e prendere una mitragliatrice, andare a proteggere? Se l'età è solida, allora un volontario. Li portano anche lì!
    2. scettico Офлайн scettico
      scettico 2 September 2022 10: 51
      0
      Citazione: gorenina91
      come APU con l'ausilio dei sistemi americani M142 HIMARS; obici britannici M777; Installazioni di artiglieria francese "Caesar" e altre "pistole importate" distruggono oggetti civili nella spazzatura

      È meglio tacere? I giornalisti stanno cercando di superare il fatto che non abbiamo a che fare con il "popolo fraterno", ma con l'intero "Sodoma e Gomorra" occidentale. La Russia non ha via d'uscita da questo orrore, tranne che per la vittoria. Qualsiasi altra opzione è un'enorme privazione, oscurità e morte. Nessuno è felice del padrino dei ladri in Russia, ma verrà il momento e ci occuperemo di lui. Ora, se non hai la forza per sostenere fisicamente, anche piagnucolando, non devi sborsare tutto per farlo vedere a tutti.
  4. Pat Rick Офлайн Pat Rick
    Pat Rick 29 August 2022 23: 09
    +1
    ... che ha cessato da tempo di essere la "Madre delle città russe" nell'essenza e nello spirito...

    Essendo diventata la residenza del Granduca nell'882, Kiev cessò di essere tale subito dopo la morte di Vladimir Monomakh (1125), quando la Russia iniziò a disintegrarsi in principati indipendenti e, a causa di conflitti senza fine, di nuovo a nord - al Rostov-Suzdal sbarca, alla Russia di Vladimir. Nel 1299, quando la residenza del metropolita di Kiev fu trasferita a Vladimir, Kiev perse il suo ultimo attributo della capitale. Da quel momento la città attendeva la desolazione, che, dopo essere stata bruciata dai Mongoli nel 1240, divenne totale. Il "campo selvaggio" della terra di Kiev è stato per tutto il Medioevo e la maggior parte del New Age.

    Sì, molto tempo fa la "madre delle città russe" ha finalmente rinunciato al respiro, già alla fine del XIII secolo.
  5. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 30 August 2022 09: 12
    +2
    Il traguardo di sei mesi ha mostrato non solo ciò che scrivono i nostri propagandisti e relatori in TV, ma anche che le consegne occidentali hanno quasi annullato il vantaggio nell'aria, altrimenti perché non sono avanzati anche di 20 km vicino a Donetsk? Non c'è niente con cui distruggere le fortificazioni? E il fatto che non siano stati in grado di proteggere la centrale nucleare dai bombardamenti è generalmente un peccato per le nostre capacità e per le nostre tattiche con una strategia. Invece di protezione, sono corsi con denunce alle autorità.
    1. scettico Офлайн scettico
      scettico 2 September 2022 11: 20
      0
      Citazione: kriten
      Le consegne occidentali hanno quasi annullato il vantaggio nell'aria, altrimenti perché non sono avanzate nemmeno di 20 km vicino a Donetsk? Non c'è niente con cui distruggere le fortificazioni? E il fatto che non siano stati in grado di proteggere la centrale nucleare dai bombardamenti è generalmente un peccato per le nostre capacità e per le tattiche con una strategia

      Sì! Questi problemi avrebbero potuto essere risolti prima. Dichiara una mobilitazione generale, riempi tutti i problemi con i cadaveri... Vuoi questo? Ora, è praticamente in corso una "guerra ibrida", in cui l'intero Occidente tecnologico si è schierato contro la Russia. Ora non puoi "Come i polli nella zuppa di cavolo", pedalando in accelerazione. Il nemico è costretto a identificare sempre più nuove armi e le forze armate russe sono alla ricerca di tecnologie per neutralizzarle. Questo non sta accadendo nella modalità dell '"Apocalisse mondiale" della 3a guerra mondiale, ma in un conflitto lento, con perdite minime, per le forze armate russe. Il fronte principale si sta svolgendo nell'ambito dell'economia globale e della rottura della coscienza mondiale. Questo vale per gli ucraini, l'Occidente e la Russia, il mondo intero. C'è una graduale rottura di "In cima ai baffi" e tutti i falsi cumuli. Il tempo gioca un ruolo significativo. Giudicherà tutti e organizzerà come dovrebbe essere.
      Leningrado fu nel blocco più severo per 900 giorni e notti, non per la riluttanza dell'esercito sovietico a sbloccare, ma per il suo potenziale. e strategia generale di guerra.