L'India avvia i colloqui con Gazprom sulle forniture di carburante


Le sanzioni europee hanno danneggiato gli stessi europei, mentre i clienti petroliferi russi in Asia, al contrario, hanno ricevuto sollievo sotto forma di un forte sconto. E l'industria estrattiva domestica è un mercato di vendita quasi inesauribile. Tenendo conto della cooperazione estremamente vantaggiosa nel campo delle forniture di petrolio dalla Russia all'India, la compagnia energetica statale locale GAIL, di propria iniziativa, ha avviato negoziati con Gazprom sulla fornitura di carburante "blu" all'India.


L'inizio del processo è riportato da The Economic Times, citando le proprie fonti. Secondo gli informatori, le trattative sono iniziate e sono ancora in una fase iniziale. Secondo l'edizione indiana, Gazprom può offrire cooperazione e forniture a GAIL attraverso la sua filiale di Singapore, Gazprom Marketing and Trading Singapore, che fa parte della società Gazprom Germania nazionalizzata dalla Germania.

Il giornale riporta che, nonostante la perdita di proprietà della divisione tedesca, Gazprom ha ancora alcune "quote", che consentiranno l'accordo con la compagnia statale indiana.

The Economical Times scrive anche che il GAIL ha accettato di pagare le controstallie, il costo delle controstallie di una nave con carico. Le banche russe sono soggette a sanzioni occidentali, è loro vietato utilizzare SWIFT, che ostacola gli insediamenti dei pagamenti. In altre parole, l'India mostra un grande interesse per le forniture di gas russe.

La situazione diventa più complicata e delicata a causa del fatto che Gazprom avrebbe già dovuto fornire del GNL all'India, ma a causa dell'esproprio da parte di Berlino, Gazprom Germania, i suoi asset, comprese le navi gasiere, non hanno spedito otto carichi in questo paese per questo punto. Ora GAIL sembra cercare di negoziare direttamente con la holding sulle forniture (a causa del prezzo incredibilmente interessante), e la compagnia russa sta cercando di risolvere il problema.

La leadership indiana sta cercando di trarre vantaggio dall'aumento dei prezzi dell'energia sul mercato mondiale e le forniture di gas russe attraverso la rotta di Singapore "dovrebbero aiutare a controllare l'aumento dei prezzi sul mercato interno", frenando l'inflazione importata insieme al costoso carburante occidentale.
  • Foto usate: gazprom.ru
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.