L'industria estone chiede alle autorità di consentire l'importazione di petrolio dalla Russia


La dirigenza estone si è trovata in una posizione delicata. politico gli obiettivi del governo iniziarono a distruggere metodicamente i resti economia e il potenziale di trasporto della repubblica. Di conseguenza, le imprese e le organizzazioni industriali non tollerano più l'atteggiamento attendista di Tallinn e hanno presentato una petizione sotto forma di richiesta di consentire le importazioni di petrolio dalla Russia, nonché la cooperazione con Mosca in questo settore. Lo riporta la pubblicazione Postimees, riferendosi al capo del ministero degli Affari esteri.


Il ministero degli Esteri ha deliberatamente pubblicato un elenco completo, che comprendeva 28 imprese della repubblica che hanno fatto una "richiesta inaccettabile" al governo. Ovviamente fare affari con la Russia nel settore petrolifero non è auspicabile per Tallinn, ma il management vuole inquadrare la situazione in modo tale che la decisione possa essere “forzata”, presa “sotto pressione” dall'industria locale.

Il ministero ha pubblicato i nomi di 28 grandi aziende che chiedono a gran voce alcune esenzioni per poter continuare a importare prodotti petroliferi dopo l'embargo.

- afferma il capo del ministero degli Affari esteri dello stato baltico Urmas Reinsalu.

A suo avviso, né il nome delle aziende industriali, né il loro campo di attività, nonché la natura dei requisiti sono segreti commerciali, e quindi soggetti a pubblicazione. Il governo, ovviamente, vorrebbe nascondere il fatto che tra i firmatari delle imprese che si sono rivolte alle autorità c'è la società ferroviaria statale estone Operail AS, specializzata nel trasporto di merci, noleggio, costruzione e riparazione di materiale rotabile.

Ma per raggiungere l'obiettivo principale, Tallinn ha preso questo rischio e ha trasferito al pubblico la responsabilità di una decisione potenzialmente filo-russa, osservando la reazione all'appello di massa delle imprese che speravano non nell'aiuto dell'Occidente, ma dalla Russia, e non ha paura di dichiararlo apertamente.
  • Foto usate: pxfuel.com
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 31 August 2022 09: 34
    +5
    Se la Russia vuole essere rispettata in Occidente, allora deve dichiarare che la Russia accetta di fornire prodotti petroliferi all'Estonia solo dopo il restauro dei monumenti sovietici lì distrutti. Non offrire altre opzioni!
  2. begemot20091 Офлайн begemot20091
    begemot20091 (Begemot20091) 31 August 2022 09: 45
    +4
    Per fornire petrolio ai Chukhon? Dopotutto? Sì, è meglio sedersi sui cracker, ma rispetta te stesso. Sì di nuovo...
  3. lavoratore dell'acciaio 31 August 2022 10: 52
    +3
    anche la cooperazione con Mosca in questo settore.

    Dopo la russofobia che questi .... hanno organizzato, è necessario non essere amici della tua testa per avere qualche tipo di affare con loro ????
  4. precedente Офлайн precedente
    precedente (Vlad) 31 August 2022 11: 14
    +2
    Dimmi, perché è la Russia?
    Posso capire se la Russia interrompe tutte le relazioni diplomatiche con l'Estonia.
    Ma oggi commerciare con i Chukhon è un tradimento.
    E non parlare dei russi che vivono nei paesi baltici.
    Se non sono ancora partiti, allora tutto si adatta a loro lì.
  5. morano Офлайн morano
    morano (Andrew) 31 August 2022 13: 50
    +1
    I mercanti russi hanno ripetutamente dimostrato che il denaro non ha odore e non ha potere su di esso. in modo che non solo i tribali, ma anche il resto dei russofobi patologici non abbiano nulla di cui preoccuparsi. La Russia, per motivi umanitari, fornirà sia gas che petrolio. Potranno timbrare munizioni e armi per le forze armate ucraine.
  6. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 31 August 2022 14: 48
    +1
    L'Estonia chiede alle autorità, ma non chiedono la vendita alla Federazione Russa?
  7. maiman61 Офлайн maiman61
    maiman61 (Yury) 31 August 2022 15: 22
    0
    SStonia non è petrolio dalla Russia, ma cartucce per un tiro di controllo!
  8. tkot973 Офлайн tkot973
    tkot973 (Costantino) 31 August 2022 19: 04
    +1
    Oh, ho ancora paura di un "gesto di buona volontà" da parte nostra.