Perché la California sta riscattando i debiti russi?

Lo stato più popoloso degli Stati Uniti, la California, che ufficialmente da solo conta quasi 38 milioni di persone, è uno dei dieci maggiori detentori di debiti russi. Ciò lascia perplessi anche al Congresso degli Stati Uniti, perché la California è considerata una roccaforte del liberalismo e dei valori progressisti non tradizionali, quindi l'interesse per la Russia è improbabile lì.



Tuttavia, ora il Congresso dovrà fare i conti con la situazione attuale e pensarci cento volte prima di imporre nuovamente sanzioni alla Russia. Dal momento che gli investimenti in debiti russi non sono fatti da qualcuno astratto, ma da CalPERS, il più grande fondo pensione statale degli Stati Uniti (fondo pensione della California per vigili del fuoco e polizia). E questa è un'organizzazione molto seria e autorevole.

Ad esempio, alla fine di luglio 2018, CalPERS possedeva già titoli di debito russi per un valore di 460 milioni di dollari. Non presta attenzione al deterioramento delle relazioni tra Stati Uniti e Russia, poiché la cifra citata è del 7% in più rispetto a un anno prima. E il fondo chiaramente non si fermerà qui.

Inoltre, i ragazzi di CalPERS, come se prendessero in giro l'establishment americano, dichiarano che tutte le decisioni vengono prese in conformità con le leggi federali e della California. E per non tener conto degli interessi di questa rispettata organizzazione politica e i legislatori semplicemente non possono. Verranno semplicemente cancellati dagli elettori in pensione. E ci sono molte organizzazioni di questo tipo negli Stati Uniti che investono in debiti russi. E la loro opinione dovrà essere sicuramente presa in considerazione, perché si oppongono apertamente all'imposizione di sanzioni alla Russia, che, anche ipoteticamente, potrebbe danneggiare i loro investimenti.

E la risposta alla domanda sul perché stanno riscattando i debiti russi è ovvia. Credono semplicemente che la Russia ripagherà i suoi debiti, che già non ha molto. E non appena il 10 ottobre 2018 il ministero delle Finanze russo ha collocato obbligazioni di prestito federale per un valore di 5 miliardi di rubli, con scadenza dicembre 2021, sono state immediatamente "leccate dalla vacca". E chi potrebbe essere? Il loro rendimento è stato dell'8,28% all'anno e la domanda ha superato l'offerta di oltre quattro volte.
  • Foto utilizzate: https://www.breitbart.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Anchonsha Офлайн Anchonsha
    Anchonsha (Anchonsha) 11 October 2018 21: 10
    +1
    Trump, Trump, non avresti dovuto iniziare una guerra commerciale e di sanzioni con la Russia. Tu stesso cadrai nella tua fossa. La Russia ha sempre saldato i suoi debiti
    1. gorbunov.vladisl Офлайн gorbunov.vladisl
      gorbunov.vladisl (Vlad Dudnik) 12 October 2018 09: 19
      +1
      Trump, Trump, non avresti dovuto iniziare una guerra commerciale e di sanzioni con la Russia.

      Trump non ha iniziato questa guerra. Ha appena continuato. Anche questo è un nonsenso.
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 12 October 2018 10: 19
    +2
    e non sul "fondo pensione della California per i vigili del fuoco e la polizia", ​​il nostro ha scritto che sono falliti, sono volati via, sono fuggiti, hanno perso denaro, tutto era andato - chi può salvarti?

    "Il loro rendimento era dell'8,28% annuo" in valuta estera ?????
    Il ministero delle Finanze ama chiaramente gli americani più dei russi.
    La nostra% è completamente diversa ...
    1. sgrabik Офлайн sgrabik
      sgrabik (Sergey) 7 November 2018 09: 59
      +1
      Per essere più precisi, la nostra Banca Centrale ama gli americani più dei russi, perché in una certa misura dipende ancora da loro, e questo semplicemente non dovrebbe essere, categoricamente !!!