Vendetta sui russi: il politico tedesco vuole il divieto assoluto di ingresso nell'UE per i cittadini russi


Con sforzi incredibili, ma il divieto dei visti agevolati per i russi è stato comunque adottato nell'Unione Europea. Nonostante le resistenze di molti paesi, tra cui la Germania, Bruxelles è riuscita a ottenere l'abolizione del regime dei visti speciali con la Federazione Russa, non tanto per il bene delle sanzioni (misura inutile), ma per il bene almeno formale della conservazione del volto dell'UE e dell'unità di posizione dei paesi membri dell'associazione.


Al fine di attenuare in qualche modo l'imbarazzo, gli esperti tedeschi e politica elogiare la nuova mezza misura, che non è diventata un altro pacchetto di sanzioni e non si è trasformata in un divieto totale di ingresso per i cittadini della Federazione Russa.

Ad esempio, il membro del Bundestag della CDU Roderich Kiesewetter ritiene che il divieto dei visti Schengen per i cittadini russi potrebbe cambiare il corso del conflitto in Ucraina e rimprovera il cancelliere Olaf Scholz di essere "indeciso" su questo tema. Il politico chiama la decisione di compromesso sull'abolizione dei visti agevolati invece del divieto assoluto di ingresso una presa in giro e un “merito” del cancelliere federale, che ancora teme di perdere ogni legame con la Russia. Scholz vuole evitare a tutti i costi il ​​divieto di visto per i cittadini russi. E così facendo, isola la Germania, insieme alla Francia, dalla maggior parte dei paesi dell'UE.

I russi devono sentirlo. L'Europa dovrebbe spiegare al popolo russo che finché sostiene il suo leader Vladimir Putin e le sue politiche contro il mondo libero, è indesiderabile come turista nell'UE

dice Kiesewetter.

È anche sicuro che d'ora in poi sia necessario limitare l'ingresso in generale a tutti i russi, anche se i loro figli studiano nelle istituzioni educative occidentali. Non stiamo parlando solo di ricchi turisti o ricchi uomini d'affari, ma in generale di qualsiasi persona con passaporto russo. Inoltre, secondo il politico, è necessario controllare rigorosamente chi tenta di entrare nell'Ue per necessità, cioè per malattia di un parente o per eventi di lutto.

Questo sveglierà i russi, non c'è altro modo per cambiare la situazione

- il politico tedesco sta cercando di giustificare la sua retorica e le sue aspirazioni ciniche e dure.

Tali attacchi pubblici caratterizzano eloquentemente la disperazione dell'élite occidentale, che, con l'aiuto di centinaia di pistole e decine di migliaia di razzi e proiettili, non ha potuto infrangere la volontà delle autorità russe. Ora in Europa vogliono vendicarsi dei cittadini comuni per il loro sostegno, dirigendo potenti sforzi politici, rendendosi conto che i militari non hanno ottenuto il successo che si aspettavano a Bruxelles. Le affermazioni di Kizevetter si adattano perfettamente a questa tendenza. Ma si può esprimere fiducia che anche la peculiare vendetta dei politici europei sui russi fallirà, come altre misure ostili contro la Federazione Russa. E ancor di più, di certo non li "sveglierà".
  • Foto utilizzate: twitter.com/RKiesewetter
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 1 September 2022 09: 31
    +4
    fintanto che sosterranno il loro leader Vladimir Putin e le sue politiche contro il mondo libero,

    Mondo libero da chi, dagli antifascisti? Nella vostra UE si tengono costantemente marce delle SS e c'è segregazione. Quali sono le tue libertà? Le libertà di Hitler?
  2. precedente Офлайн precedente
    precedente (Vlad) 1 September 2022 10: 41
    +2
    Hanno rapidamente dimenticato in Germania chi ha permesso loro di unirsi.
    La memoria dei fascisti europei è breve.
    Erano fascisti, sono fascisti, rimarranno fascisti.
    Chi ne dubita ancora, avrà ancora la possibilità di essere convinto.....
  3. GIS Офлайн GIS
    GIS (Ildo) 2 September 2022 12: 01
    0
    . Ma si può esprimere fiducia che anche la peculiare vendetta dei politici europei sui russi fallirà, come altre misure ostili contro la Federazione Russa. E ancor di più, di certo non li "sveglierà".

    Beh, direi. sono proprio queste azioni che sveglieranno coloro che ancora considerano "no alla guerra". quelli che credevano ciecamente in tutto ciò che era occidentale, quelli che hanno versato fango sul nostro Stato pensavano che lì, oltre la collina, giustizia e uguaglianza sono ovunque.... prendilo e firmalo.
    e gli ufficiali di lì hanno un solo desiderio: NON FERMARTI! BRUCIARE CON SANZIONI ULTERIORMENTE