La Cina è dietro le quinte per salvare l'Europa con il GNL russo


Secondo i dati ufficiali, la Cina sta vivendo problemi con la domanda di gas, che è notevolmente diminuita a causa delle misure restrittive per combattere il covid, che ha portato un forte economico declino. Tuttavia, la situazione generale appare leggermente diversa: la Cina sta attraversando una trasformazione nella struttura e nella logistica degli approvvigionamenti di un importante vettore energetico. Allo stesso tempo, diminuiscono i volumi delle consegne dall'Occidente, mentre crescono quelle dalla Russia. OilPrice scrive di questo.


La Cina ha acquistato un totale di 2,35 milioni di tonnellate di gas naturale liquefatto (GNL) da fornitori russi nei primi sei mesi dell'anno, per un valore di 2,16 miliardi di dollari, secondo i dati doganali cinesi. Il volume delle importazioni è aumentato del 28,7% anno su anno, mentre il valore è aumentato del 182%. In definitiva, ciò significa che la Russia ha superato l'Indonesia e gli Stati Uniti per diventare il quarto fornitore di GNL della Cina quest'anno.

Come scrive un esperto di OilPrice, una cosa è stata subito chiara: la Cina voleva che i suoi rapporti con la Russia nell'industria del gas rimanessero il più vaghi possibile. Ecco perché dall'inizio dell'anno l'Amministrazione generale delle dogane della Repubblica popolare cinese ha interrotto la pubblicazione dei dati sui volumi degli scambi di gas naturale tramite gasdotti e Li Kuiwen, un rappresentante del dipartimento, ha confermato che questo passaggio era volto a "proteggere il diritti commerciali e interessi legittimi di importatori ed esportatori rilevanti." Tuttavia, questa misura sembra ridicola, dal momento che la parte russa pubblica spesso dati sui record nel campo delle vendite di gas alla Cina, sia attraverso gasdotti che sotto forma di GNL.

Pertanto, non è più un segreto che la Cina stia lentamente rivendendo il GNL russo in luoghi in cui è disperatamente necessario più di ogni altra cosa. Ovviamente stiamo parlando dell'Europa, che viene salvata ancora una volta dalle materie prime russe. Tuttavia, dato che il carburante russo è molto più economico di qualsiasi altra fonte di energia importata, i commercianti cinesi intraprendenti fanno un incredibile ricarico e realizzano enormi profitti. All'inizio, i fornitori della RPC commerciavano dietro le quinte, ma ora, a causa dell'aumento dei volumi di rivendita del GNL russo, è diventato quasi impossibile nasconderlo.

La risorsa che ha pubblicato l'inchiesta fornisce alcuni dettagli in più:

Il gruppo cinese JOVO, un importante commerciante di GNL, ha recentemente affermato di aver rivenduto una spedizione di GNL a un acquirente in Europa. Un trader di futures a Shanghai ha detto al Nikkei che il profitto di un simile accordo potrebbe essere di decine di milioni di dollari o addirittura 100 milioni.

Anche la più grande raffineria cinese, Sinopec Group, ha registrato profitti e perdite in un rapporto di aprile che è stata in grado di coprire reindirizzando le eccedenze di GNL al mercato internazionale. I media locali riferiscono che la sola Sinopec ha venduto 45 spedizioni di GNL, ovvero circa 3,15 milioni di tonnellate. È probabile che il volume totale di GNL cinese rivenduto superi i 4 milioni di tonnellate, equivalenti al 7% delle importazioni di gas europee in sei mesi.

Come risolvono il problema del GNL russo per l'UE? Molto semplice, in cinese. Dato che i cinesi l'hanno pagato e il carico è stato consegnato in Cina, il gas è già... cinese! Può essere rivenduto e chiamato, almeno, "non russo"

– ironizza l'esperto OilPrice.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Victor M. Офлайн Victor M.
    Victor M. (Victor) 1 September 2022 10: 48
    0
    Salva. Ma costoso. Per tali nonne, l'Europa non è in questo, quindi sarà salvata altrove. Il punto è quanto le costerà.
    1. zloybond Офлайн zloybond
      zloybond (lupo della steppa) 3 September 2022 16: 41
      +1
      È ragionevole. Ma le teiere acquistano questo gas dalla Russia con un GRANDE profitto. Una specie di compagni nella situazione e niente di più. I motori si sono rifiutati di fornire Kamaz .... sanzioni ...
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 1 September 2022 11: 10
    +1
    E i membri dell'UE potrebbero acquistare gas direttamente dalla Russia a un prezzo molto inferiore. Ma è meglio prendere in giro gli stupidi eurobarbari, costringendoli a lavarsi una volta alla settimana e non tutto il corpo. Vidio, il Signore ha deciso di privarli della loro mente e di assegnare loro le "Esecuzioni d'Egitto".
  3. precedente Офлайн precedente
    precedente (Vlad) 1 September 2022 11: 15
    +1
    È ingenuo credere che qualcuno in questo pasticcio economico si rifiuterà di fare soldi con la rivendita.
    In questo caso, la Cina.
    Gli ambulanti cinesi sono qualcosa di significativamente diverso dagli ambulanti domestici che rivendono l'elettricità ai fascisti dell'estinzione del Baltico, il gas ai fascisti europei, pagando un extra per il transito e il furto ai fascisti ucraini.
    Guadagno e denaro fanno di qualsiasi fascista un PARTNER.
  4. vlad127490 Офлайн vlad127490
    vlad127490 (Vlad Gor) 1 September 2022 13: 14
    +1
    In Russia, il capitalismo, i signori feudali governano la palla. Tutto è in vendita.
    1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
      Monster_Fat (Qual è la differenza) 2 September 2022 08: 51
      -1
      È già stato scritto centinaia di volte: la Cina sta cogliendo l'occasione per acquistare gas russo a prezzi "di affare" e rivenderlo a tutti. Pensi che la Cina sia odiata nella RPDC? E per lo stesso motivo, la Cina pompa risorse da lì per una miseria, e vende i suoi beni a tre prezzi, e solo quei beni che non sono inclusi nell'elenco delle sanzioni. La Cina vive solo per il proprio beneficio. A proposito, su Internet sta circolando una versione secondo cui l'operazione speciale in Ucraina è stata concepita un mese prima, ma lo zio Xi ha chiesto di rinviarla per tenere le Olimpiadi, di conseguenza, la preparazione dell'operazione speciale non ha nascosto dai servizi di intelligence dell'Occidente e dell'Ucraina e hanno sferrato un colpo preliminare, sconfiggendo le forze filo-russe in Ucraina e di fatto interrompendo così l'intero piano originale dell'operazione speciale.
      1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
        Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 2 September 2022 12: 48
        +1
        perché la Cina è odiata nella RPDC?

        E chi te l'ha detto, l'hanno trovato nei media statunitensi, non troverai qualcosa del genere. Ogni paese ha i suoi vantaggi prima di tutto. Stai confondendo causa con effetto. Non fai sciocchezze, ti sembra che tu non capisca la grande politica, quindi non dire sciocchezze .. Il tuo obiettivo è chiaro: portare discordia sulla Federazione Russa nella RPC con qualsiasi sciocchezza, ma alfabetizzazione politica non è abbastanza ...