Spingere la Russia fuori dal mercato petrolifero europeo è quasi inevitabile


La Russia continua ad esportare risorse energetiche, ricevendo molti soldi in bilancio sullo sfondo dell'aumento dei prezzi del petrolio e del gas. I principali acquirenti di materie prime dalla Federazione Russa sono i paesi dell'UE e la Cina. Pertanto, dall'inizio dell'operazione speciale russa, l'UE ha pagato 84,4 miliardi di euro per petrolio, gas e carbone dalla Russia.


La Cina, dopo gli eventi ucraini, ha acquistato materie prime russe per 35 miliardi di dollari, 15 miliardi di dollari in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Attualmente, la Cina sta aumentando il volume degli acquisti di risorse energetiche russe, mentre l'Europa li sta riducendo.

Nel frattempo, l'UE sta imponendo un embargo sulla fornitura di petrolio russo via mare dal 5 dicembre 2022 e sull'acquisto di prodotti petroliferi dal 5 febbraio 2023. Allo stesso tempo, le entrate derivanti dalla vendita di oro nero alla Cina e ad altri paesi asiatici non saranno in grado di coprire completamente la perdita del mercato europeo.

Insieme a questo, gli Stati Uniti pianificano un serio aumento della produzione di petrolio il prossimo anno: i suoi volumi ammonteranno a 12,7 milioni di barili al giorno contro i 12 milioni di barili attuali. Inoltre, Washington aumenterà anche le esportazioni di petrolio.

Quest'ultimo sta già accadendo. Così, nell'agosto di quest'anno, per la prima volta nella storia, il volume delle vendite di petrolio americano all'estero ha superato i 5 miliardi di barili al giorno, il doppio rispetto allo scorso anno. Pertanto, lo spostamento di Mosca dal mercato petrolifero europeo è quasi inevitabile.
  • Foto utilizzate: Bureau of Land Management California / flickr.com
14 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 2 September 2022 10: 56
    +3
    Perché vendere molto petrolio all'Occidente? È meglio pensare ai tuoi discendenti e lasciare un po' di olio per loro! Non puoi vivere per un giorno. Cosa sta comprando la Russia in Occidente che non potrebbe produrre da sola? Quindi usa questo olio nel mercato interno. L'Europa può aspettare...
  2. precedente Офлайн precedente
    precedente (Vlad) 2 September 2022 10: 56
    +1
    Chi ha detto che il petrolio americano sarebbe stato più economico per l'Europa rispetto a quello russo.
    L'America eliminerà i vettori energetici russi dall'Europa e soffocherà essa stessa la "vecchia" in abbracci economici.
    E ovviamente Putin sarà responsabile di tutto.
    Dopodiché, diventa sempre più probabile costringere un'Europa arrabbiata a combattere con la Russia.
    E lì, anche prima della terza guerra mondiale, a un tiro di schioppo.
    1. GIS Офлайн GIS
      GIS (Ildo) 2 September 2022 11: 01
      +1
      quindi, c'è un esaurimento delle risorse militari durante il NWO, in modo che gli europei arrabbiati avrebbero molti meno denti a quel punto di adesso
  3. kot711 Офлайн kot711
    kot711 (voce) 2 September 2022 11: 04
    0
    Quale sarà il prezzo per gli europei gay (i sauditi hanno ridotto il volume di produzione)?
  4. Zafferano Офлайн Zafferano
    Zafferano (Igor) 2 September 2022 11: 10
    0
    Gli Stati Uniti hanno detto all'Europa di rifiutare il petrolio della Federazione Russa. Ma tutto sarà come con il GNL. Gli Stati Uniti compreranno petrolio dalla Federazione Russa e lo venderanno all'Europa semplicemente guadagnando bene con un semplice divieto.
  5. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 2 September 2022 11: 29
    +1
    Forse è così, se dimentichi che ora stanno acquistando tramite intermediari e più costosi.
  6. zloybond Офлайн zloybond
    zloybond (lupo della steppa) 2 September 2022 11: 56
    +2
    Noto che in tutti gli editoriali è sempre gioioso: materie prime russe! Non macchine! Non merci! Non automatico! Non beni di consumo!! - Materie prime. Poiché erano un'appendice della materia prima, sono rimaste. Solo nell'equipaggiamento militare siamo un paese - Nessun analogo)
    1. Vox populi Офлайн Vox populi
      Vox populi (Vox populi) 2 September 2022 19: 44
      0
      Solo nell'equipaggiamento militare siamo un paese - Nessun analogo)

      E qui non è così semplice ...
      1. zloybond Офлайн zloybond
        zloybond (lupo della steppa) 2 September 2022 21: 20
        -2
        Semplice - non semplice. Ma il profano non sogna di avere Armata in garage, che non ha analoghi né Iskander. Un cittadino con rispetto e orgoglio acquisterà un'auto domestica affidabile, bella, confortevole, TV di alta qualità, computer, ecc. ... ma non è così. In cambio, come in URSS, trionfanti sulle notizie che offrono di essere orgogliosi dei non analoghi))). Ma "No Analogues" è un prodotto per una ristretta cerchia di consumatori, con accesso limitato, ecc. ... E prima della lampada su un super razzo - La domanda, di regola, si trova in un sistema di coordinate diverso. MA come al solito, questo non è tutto domestico. Tutto ciò che non è per un normale cittadino - ovviamente non ci sono analoghi)).
  7. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 2 September 2022 12: 10
    +1
    In qualche modo sembra che il governo della Federazione Russa stia creando problemi e quindi soluzioni difficili. In primo luogo, hanno permesso di trasformare la fraterna Ucraina in un nemico antirusso e poi, con perdite e difficoltà, è stata respinta dall'influenza dell'Occidente nemico. Lo stesso vale per gli idrocarburi, prima pompavano con garanzie, dopo le sanzioni pompano ulteriormente idrocarburi, poiché gli stessi europei rifiutano. Quindi, chi determina la politica della Russia - i detentori degli yacht più costosi del mondo, i cittadini con passaporti acquistati di molti stati, quindi la Russia è indistintamente per loro, l'importante è allegare proficuamente i miliardi rubati al tutto- Eredità russa...
  8. AlexVas44 Офлайн AlexVas44
    AlexVas44 (Alexander) 2 September 2022 12: 37
    0
    È necessario chiudere con questa Ucraina e occuparsi di mercati e sanzioni.
  9. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 2 September 2022 13: 27
    0
    Spingere la Russia fuori dal mercato petrolifero europeo è quasi inevitabile

    Il petrolio greco prenderà il suo posto. Sì, un po' più costoso, ma politicamente corretto.
  10. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 2 September 2022 13: 54
    +1
    In primo luogo, a differenza del gas, il petrolio non è fondamentale per l'UE. È più importante per la formazione del bilancio della Federazione Russa.
    In secondo luogo, l'UE si rifiuta di fornire petrolio e gas non in una volta, ma in modo selettivo e nel tempo, il che consente di adattarsi, aumentare la produzione, ridurre i consumi attraverso l'introduzione di tecnologie di risparmio energetico e trovare altri fornitori.
    In terzo luogo, l'UE ha pagato sia in dollari che in euro e continua a pagare, drenando le eccedenze della macchina da stampa, e la Banca centrale della Federazione Russa le accumula ma non può utilizzarle ai fini della sostituzione delle importazioni per l'acquisto di attrezzature e tecnologie a causa di varie restrizioni imposte, ad es. l'Occidente ha preso il controllo.
    Pertanto, la Federazione Russa sta vendendo le sue risorse reali in cambio di "carta di caramelle" occidentali, e lo fa quando i "partner" occidentali hanno dichiarato la Federazione Russa loro nemica, si sono prefissati l'obiettivo di decolonizzare la Federazione Russa e stanno intraprendendo una vera campagna militare contro la Federazione Russa in Ucraina, una guerra politica economica e di propaganda contro la Federazione Russa, e la Federazione Russa vende loro quello che vogliono.
  11. Sasha veterano Офлайн Sasha veterano
    Sasha veterano (Alessandro I) 4 September 2022 21: 57
    0
    Citazione da un articolo adiacente:

    New Delhi stava attivamente acquistando petrolio russo dopo l'inizio della NWO in Ucraina da parte della Russia, assolutamente non imbarazzata dalle grida insoddisfatte dell'Occidente, che ha cercato di organizzare un "blocco energetico" della Federazione Russa e quindi privarla delle sue entrate. Tuttavia, ad agosto, l'India si è unita alla Cina, che a luglio ha iniziato a ridurre gli acquisti di oro nero da Mosca. A fine agosto Pechino accumulava 810mila barili al giorno, il 35% in meno rispetto a inizio giugno.

    E in questo articolo:

    La Cina, dopo gli eventi ucraini, ha acquistato materie prime russe per 35 miliardi di dollari, 15 miliardi di dollari in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Attualmente, la Cina sta aumentando il volume degli acquisti di risorse energetiche russe, mentre l'Europa li sta riducendo.

    Di fronte alla manipolazione dell'opinione pubblica, con l'aiuto di alcuni trucchi da quattro soldi.