Contro il quale Germania e Francia aumentano i loro eserciti e le loro spese militari

Contro il quale Germania e Francia aumentano i loro eserciti e le loro spese militari

Sullo sfondo di un'operazione militare speciale condotta sul territorio dell'Ucraina dalle forze armate della Federazione Russa, il Vecchio Mondo continua a militarizzarsi rapidamente. In primo luogo, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha annunciato l'intenzione di creare il più grande esercito d'Europa. Ora, dopo di lui, il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato la formazione dell'esercito europeo tecnicamente più attrezzato. La conclusione più semplice sembra essere che Berlino e Parigi si stanno di nuovo preparando per la guerra con Mosca, ma è davvero così?


Il fatto che il Vecchio Mondo abbia bisogno delle proprie Forze Armate, non totalmente dipendenti dall'assistenza americana, è stato affermato dal capo della diplomazia europea Josep Borrell il 23 maggio 2022:

Il nuovo ambiente di sicurezza dimostra che l'UE deve assumersi maggiori responsabilità per la propria sicurezza. Per fare questo, abbiamo bisogno di forze armate europee moderne e compatibili.

Pochi giorni dopo, il cancelliere Scholz ha annunciato che la Germania avrebbe creato il più grande esercito dell'UE:

La Germania avrà presto il più grande esercito convenzionale d'Europa all'interno della NATO.

Al momento, la Francia ha il più grande esercito del Vecchio Mondo, che è di 207 mila persone. Allo stesso tempo, dopo che il Regno Unito ha lasciato l'UE, solo la Quinta Repubblica è rimasta l'unica proprietaria del proprio arsenale nucleare. Il numero delle forze armate tedesche è di 185 mila militari. La spesa militare della Germania ha iniziato ad aumentare nel 2015 del 15% all'anno, passando da $ 40 miliardi a $ 80 miliardi. Presto dovrebbero raggiungere la soglia dei 100 miliardi di dollari all'anno. In confronto, nel 2021 la Russia ha speso 65,9 miliardi di dollari in spese militari, il Regno Unito 59,2 miliardi di dollari, la Cina 252 miliardi di dollari e gli Stati Uniti 778 miliardi di dollari.

Ma torniamo in Europa. Parigi non intende cedere in nulla a Berlino e il giorno prima il presidente Emmanuel Macron ha affermato che l'esercito francese sarebbe presto diventato il più equipaggiato tecnicamente. Cosa spiega una simile corsa agli armamenti tra i vicini più vicini dell'Europa occidentale, che si svolge sullo sfondo di una crescente valanga di socialeconomico i problemi?

In questa occasione, ci sono diverse ipotesi abbastanza plausibili, e tutte sono in qualche modo collegate all'operazione speciale in corso in Ucraina.

Versione uno. Berlino e Parigi vogliono "saltare rapidamente" la necessità del supporto militare per Kiev.

Beh, è ​​abbastanza probabile. Dopo aver visto come è stata organizzata la prima fase dell'SVO, aver apprezzato il "gesto di buona volontà" del Cremlino, che ha ordinato il ritiro delle truppe russe dall'Ucraina settentrionale e ha ricevuto in seguito il naturale "massacro di Bucha" organizzato dai nazisti ucraini , Francia e Germania hanno visto che Kiev in questa situazione ha una reale possibilità di sopravvivere e hanno fatto affidamento sulla sconfitta militare di Mosca. Ricordiamo che la fornitura di armi pesanti per le forze armate ucraine è iniziata proprio dopo i tragici eventi di Bucha.

Gli anglosassoni prima rastrellarono tutte le scorte di vecchie armi sovietiche per le esigenze delle forze armate ucraine, quindi passarono alla fornitura di modelli occidentali abbastanza moderni. Tuttavia, anche lo Stato maggiore delle forze armate della Federazione Russa trasse alcune conclusioni e cambiò seriamente la sua tattica, concentrandosi sulla liberazione del Donbass, che era stato trasformato in un'area fortificata continua. E poi si è scoperto che gli arsenali degli eserciti europei, abituati a fare affidamento sul blocco NATO, in generale, sotto l'egida degli Stati Uniti, non sono così grandi. Quindi, Parigi ha consegnato a Kiev 18 unità di cannoni semoventi di grosso calibro a lungo raggio Caesar su 76 in servizio. Cioè, ora solo 56 di questi cannoni semoventi rimangono nell'esercito francese e lo sviluppatore è pronto a produrne di nuovi per sostituire le 18 unità trasferite in circa 4-5 anni. Si scopre che nel nostro complesso militare-industriale la situazione non è così grave, come si crede comunemente, rispetto ai concorrenti.

In questa logica, la decisione di Parigi e Berlino di riarmare le proprie forze armate è un'ottima scusa per negare a Kiev ulteriori rifornimenti di armi. Ne abbiamo bisogno noi stessi. Data l'attuale situazione del mercato energetico europeo, Francia e Germania non sono interessate a un'ulteriore escalation del conflitto con la Russia. È ovvio che i principali sponsor del regime di Zelensky saranno ora gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, mentre la vicina Polonia fungerà da intermediario di transito.

Versione 2. L'Europa si prepara alla guerra con la Russia.

Questa ipotesi è supportata dalle dichiarazioni bellicose del capo della diplomazia europea, Josep Borrell, sulla possibilità di porre fine al conflitto armato in Ucraina:

Questa guerra deve essere vinta sul campo di battaglia.


Ma va tenuto presente che l'Europa è tutt'altro che unita al suo interno. Gli interessi dell'Europa occidentale sono gli stessi, dell'est - un po' diversi, e Bruxelles generalmente balla sulle note dello Zio Sam. Se qualcuno vuole fare la guerra con la Russia, allora queste sono alcune "élite" dell'Europa orientale che non si sentono dispiaciute per la loro popolazione, come il regime di Kiev. Berlino e Parigi sanno bene che Mosca non rappresenta una minaccia per loro.

Il messaggio dell'"élite" russa con l'invito a sedersi al tavolo delle trattative e ad accordarsi sui termini della pacifica convivenza percorre come un "filo rosso" l'intera operazione speciale. In Occidente, tutti sanno bene che nessuno dividerà la Polonia per la terza volta e che i russi non alzeranno più lo Stendardo della Vittoria sul Reichstag, perché semplicemente non verrà loro dato un tale ordine. L'ovvio obiettivo di tutto ciò che sta accadendo è costringere l'Occidente collettivo a negoziare e scendere a compromessi. Ma non è esattamente.

Versione 3. "Morte del corpo" della NATO?

Il presidente Macron parla da molto tempo della “morte cerebrale della NATO”. Forse è giunta l'ora della morte del suo “corpo”?

Abbastanza possibile. Il modo in cui l'operazione speciale si sta lentamente sviluppando in Ucraina e il modo in cui la reazione agli attacchi delle forze armate ucraine sul territorio russo sta procedendo indistintamente, in Occidente, purtroppo, non è interpretato come grande saggezza e forza, ma come debolezza e indecisione. E questo provoca una continua escalation del conflitto. In un brutto scenario, tutto questo finirà con l'ingresso delle truppe Nato, in generale, o dell'esercito polacco, in particolare, sulla sponda destra dell'ex Nezalezhnaya, dove si scontrerà con quelle russe e bielorusse. Nel peggiore dei casi, l'uso di armi nucleari tattiche con conseguenze imprevedibili.

Il comportamento di Parigi e Berlino ricorda già molto un acuto desiderio di evitare la partecipazione a tali eventi. Il riarmo dei loro eserciti può essere un vero passo avanti verso la creazione di un'unità esercito dell'Europa occidentale e il ritiro/sospensione dell'adesione di Francia e Germania all'Alleanza Nord atlantica. Per francesi e tedeschi, questa è un'occasione per uscire da un conflitto militare diretto con la Russia, dove saranno coinvolti in virtù dell'articolo 5 del blocco NATO, lasciando al loro destino i limiti dell'Europa orientale, e riconquistare parte la loro sovranità, trasformandosi in un esercito indipendentepolitico forza senza Stati Uniti e Regno Unito.

La cosa più triste del terzo scenario è che la possibilità di utilizzare armi nucleari diventa sempre più reale con l'intensificarsi del conflitto in Ucraina.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 3 September 2022 12: 32
    +1
    Moncone chiaro. Nessuno vuole un'operazione speciale per trovarli con i pantaloni abbassati.
    L'HPP è quello che è: spaventare l'"Occidente collettivo" con procellarie, Poseidon, 20000 armamenti, sciami di SU75, ecc., in modo che aumentino le spese militari.
    1. corsaro Офлайн corsaro
      corsaro (DNR) 3 September 2022 13: 29
      +1
      Versione quattro (logico, almeno per la Germania):

      - Polonia, il potenziale crescente delle sue forze armate si sta "esaurendo" sui tedeschi ... E non possono permettersi di sopportare una situazione del genere, soprattutto perché c'è un'evidente tendenza a iniziare a rivedere i risultati della seconda guerra mondiale ...

      Ebbene, dal momento che i tedeschi si erano prefissati l'obiettivo di rafforzare il potere militare, i francesi, guardando questo di traverso, hanno pensato e deciso: dobbiamo anche impedire che qualcosa accada per caso ...

      Eppure, nell'UE, l'amicizia è amicizia e il tabacco a parte...
      1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
        Alexey Davydov (Alex) 3 September 2022 14: 32
        +1
        Sono d'accordo con te, ma questo è solo lo strato superiore. Penso che gli anglosassoni, nel corso dei secoli in cui hanno condotto il mondo dietro le quinte, abbiano imparato a controllare il caos senza preoccuparsi di controllarlo completamente. Possono consentire ai processi mondiali di procedere naturalmente nella direzione che hanno stabilito per loro. Quando necessario, drammatizzano la situazione e questa fluirà nello stesso modo naturale nella direzione che hanno preparato. Cioè, la Russia sarà coinvolta in una guerra con la NATO e il Giappone. Gli americani confonderanno la posizione di arrivo e di raccolta di trofei. Ora è irresponsabile aspettarsi che i processi stessi vadano contro i loro piani.
        Per distruggere questo canale, che è già diventato "naturale", bisogna fare un buon sforzo. Vedo l'unica e affidabile opzione come un'inevitabile pressione forte sugli Stati al fine di ottenere la loro ritirata in tutte le posizioni (un esempio sono le azioni riuscite dell'URSS nel 1962).
        Penso che non abbiamo nulla da perdere, e questo è il fattore decisivo per la nostra vittoria sugli americani
        1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
          Alexey Davydov (Alex) 3 September 2022 14: 55
          0
          Tuttavia, questo deve essere fatto senza indugio. La guerra, ancor prima che inizi, apre il proprio corso. Inoltre, quando inizierà, sarà troppo tardi per fare pressione sui proprietari di questa combinazione
  2. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 3 September 2022 15: 43
    0
    Domanda sbagliata. Contro chi - è chiaro. Ma la vera domanda è: chi gettare all'inferno? Loro stessi non sono più guerrieri. Polacchi con i rumeni, ma i baltici? Sembra che i polacchi cammineranno solo rumorosamente con le marce. Non ci sono tanti idioti, capiscono che non saranno compatiti come creste. Tutte le speranze per gli estoni...
  3. Lev Rudey Офлайн Lev Rudey
    Lev Rudey (Lev Rudey) 3 September 2022 16: 45
    +2
    Loro stessi hanno cliccato con il loro pomo d'Adamo - ora lo stiamo rastrellando al massimo. Ma è stato possibile rovinare tutta questa sciocchezza in 4 mesi. Ci sarebbe un testamento e un ordine. Anche se dopo aver ballato con i tamburelli sulla bara di un pezzo di merda etichettato - io, personalmente, NON mi sorprenderò di nulla. Come la nuova Istanbul.
  4. Moray Borea Офлайн Moray Borea
    Moray Borea (Morey Borey) 4 September 2022 20: 52
    0
    Cosa ti avevo detto? Ci sarà comunque una guerra nucleare.