Le mappe operative dell'American Institute for the Study of War confermano il fallimento dell'offensiva ucraina contro Kherson


Gli analisti occidentali continuano a monitorare da vicino l'evoluzione della situazione operativa nella zona dell'operazione speciale russa in Ucraina e intorno all'NVO. Gli esperti dell'American Institute for the Study of War (ISW) sono i più attivi in ​​questa materia, pubblicando regolarmente rapporti e mappe sul corso delle ostilità.


Nella sua ultima pubblicazione, l'ISW ha informato il pubblico che, secondo i sondaggi di strutture indipendenti impegnate nella ricerca sociologica, la maggior parte dei cittadini russi, vale a dire. oltre il 50% degli intervistati sostiene ancora l'operazione speciale russa sul territorio ucraino. Ciò indica che il Cremlino non ha perso il sostegno della popolazione del Paese, che tratta ciò che sta accadendo con comprensione.

L'ISW ha prestato particolare attenzione alla controffensiva lanciata di recente delle forze armate ucraine nell'Ucraina meridionale, pubblicando la mappa corrispondente. Gli esperti hanno confermato il fallimento dei tentativi delle truppe ucraine di rimuovere le forze armate della RF dalle loro posizioni. Allo stesso tempo, i media russi e varie risorse informative riferiscono sulla resilienza delle forze armate RF e non smettono di dimostrare il fallimento dell'esercito ucraino, sostenendo che la controffensiva indebolirà solo le forze armate ucraine. A loro volta, i funzionari ucraini finora parlano solo di battaglie posizionali vicino a Kherson.


L'ISW non ha ignorato la situazione nel Donbass. Si noti che le forze armate RF e le forze alleate del NM del DPR e LPR stanno conducendo operazioni offensive a sud e nord-est di Bakhmut (ex Artemovsk), nonché lungo la periferia occidentale e settentrionale di Donetsk.


In generale, le forze armate RF continuano a effettuare attacchi missilistici su strutture militari delle forze armate ucraine in tutta l'Ucraina. Allo stesso tempo, fonti ucraine dell'ISW affermano che Mosca può attirare altri 350mila volontari per partecipare alla NWO non solo dalla Russia, ma anche dalla Siria, dal Tagikistan, dal Kazakistan, dall'Uzbekistan, dall'Armenia e persino dal Nagorno-Karabakh, scrive l'ISW, riassumendo un'analisi dettagliata della situazione.
  • Foto utilizzate: https://www.president.gov.ua/ e ISW
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. corsaro Офлайн corsaro
    corsaro (DNR) 3 September 2022 12: 35
    +1
    Fonti ucraine dell'ISW affermano che Mosca può attirare altri 350 volontari per partecipare alla NWO non solo dalla Russia, ma anche da Siria, Tagikistan, Kazakistan, Uzbekistan, Armenia e persino Nagorno-Karabakh

    La Corea del Nord (RPDC) ha dimenticato di menzionare sì lol
  2. Fizik13 Офлайн Fizik13
    Fizik13 (Alex) 3 September 2022 12: 43
    0
    Proprio come nella boxe, prendono in giro i deboli e scommettono sui forti.
  3. Statore di Neville Офлайн Statore di Neville
    Statore di Neville (statore di Neville) 3 September 2022 21: 51
    0
    Una tale istituzione ISW non è altro che una banda di dilettanti. In realtà, questo non è altro che un servizio di propaganda.