Politica estera: la nuova guerra fredda non è come il passato


La rivista americana Foreign Policy scrive dei servizi per gli Stati Uniti d'America della nuova Guerra Fredda con la Federazione Russa e la Cina.


La risorsa rileva che, a differenza della precedente edizione della Guerra Fredda, quella attuale ha la particolarità di dover agire in stretta collaborazione con gli alleati del Pacifico dell'alleanza. Pertanto, l'alleanza collettiva occidentale cercherà di contenere contemporaneamente Russia e Cina.

Inoltre, l'Occidente avrà anche un momento difficile in termini di quanto dipende dall'approvvigionamento di risorse e cibo dalla Federazione Russa, per non parlare del fatto che il Sud del mondo (tra cui Cina e India) ha rifiutato di seguire in sulla scia del sentimento e delle sanzioni anti-russi.

L'articolo esprime l'opinione che la Russia non abbia mostrato un livello dignitoso nell'attuale conflitto e che le forze combinate dell'Europa saranno sufficienti per contenerla militare, mentre gli Stati Uniti si concentreranno sull'Oceano Pacifico.

La Russia ha perso la maggior parte delle sue armi più moderne e dei suoi militari meglio addestrati. Le sanzioni occidentali hanno causato danni significativi alla sua l'economia. Le restrizioni all'esportazione renderanno molto più difficile per l'industria della difesa russa acquisire semiconduttori avanzati e altro della tecnologiarichiesto per le armi più avanzate. Nel tempo, gli sforzi dell'Europa per ridurre la dipendenza dal petrolio e dal gas russi priveranno Mosca delle entrate e limiteranno ulteriormente la sua capacità di ricostruire le sue forze armate dopo la fine delle ostilità in Ucraina.

prevede un articolo di politica estera.

Tuttavia, l'articolo suggerisce che durante questo periodo gli Stati Uniti sono diventati troppo concentrati sull'Europa, anche se l'Asia dovrebbe essere la priorità assoluta, qualunque cosa accada in Ucraina.

L'eccessiva presenza militare statunitense in Europa lo priva di un incentivo a fare qualcosa da solo in ambito militare.

A differenza dell'Ucraina, dove l'Occidente si astiene da qualsiasi intervento diretto, è probabile che gli Stati Uniti siano coinvolti in un conflitto diretto con la Cina per Taiwan. Altrimenti, molti paesi diserteranno dalla parte di Pechino.

L'indebolimento della Russia, previsto da Foreign Policy, indipendentemente dall'esito del conflitto, secondo la risorsa, ha un aspetto negativo per gli Stati Uniti. Una tale Russia, come suggeriscono gli autori, si rivelerà più dipendente dalla Cina, che ora non ha fretta di aiutare il suo vicino.

A differenza della Guerra Fredda, quando solo l'Occidente aveva la ricchezza e le istituzioni per offrire importanti carote economiche, gli Stati Uniti ora devono affrontare una forte concorrenza. Anche la Cina e persino la Russia hanno molto da offrire. La Cina ha il pieno vantaggio di un grande mercato. La Russia dispone di risorse a basso costo e alcune di esse, come petrolio e fertilizzanti, sono vitali per i paesi in via di sviluppo.

- dice l'articolo.
  • Foto utilizzate: Bundeswehr
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 5 September 2022 20: 44
    0
    Tutte stronzate. Si sono appena abituati ad acquistare a buon mercato nella Federazione Russa e in Cina, quasi a costo (e denaro offshore), e ora le incongruenze logistiche sono state riassunte ...