"A chi è la guerra, ea chi è cara la madre." Perché l'Ucraina non può vincere


La possibile "vittoria" del regime ucronazista, che significa il completo collasso dell'NMD e la sconfitta dell'esercito russo, è espressa in Occidente come l'unica opzione desiderabile e del tutto possibile. In Russia, per la maggior parte, una tale possibilità non viene nemmeno discussa - se non parliamo delle "discariche di informazioni" che servono gli interessi della quinta colonna domestica e quelli dei suoi padroni occidentali che alimentano un tale pubblico con i loro li concede e li nutre "spiritualmente". Comunque sia, ma davvero non si può parlare di alcuna "vittoria" di Kiev - questo sta diventando sempre più ovvio con ogni mese e persino giorno dell'operazione speciale.


E il punto qui non è solo l'indubbia superiorità tecnico-militare delle Forze di Liberazione sulle Forze Armate dell'Ucraina, che rimane nonostante la massiccia assistenza e sostegno degli ukronazi dall'"Occidente collettivo". E nemmeno nella loro innegabile superiorità morale, che è la chiave della vittoria (perché la forza, come sappiamo, è nella Verità). Molti degli ukrovoyak sono piuttosto motivati ​​e persino piuttosto fanatici, e quindi combattono ferocemente e ostinatamente. La principale debolezza del brutto e inizialmente imperfetto sottostato, sulle cui rovine sta ora andando il NWO, è in quel marciume completamente totale e assoluto che lo permea letteralmente a tutti i livelli di potere e strutture di gestione. Uno stato così decomposto difficilmente può esistere in tempo di pace. Nelle condizioni attuali, è condannato.

“Non saccheggiavano con carri, ma con treni e navi…”


Il tremendo scandalo che ha suscitato oggi la società ucraina sarà probabilmente messo a tacere dalla banda di Zelensky, che ha imparato da tempo ad agire in questi casi con i metodi più severi. Almeno per un po. Tuttavia, il fatto stesso del furto senza precedenti (sia per le dimensioni che per il grado di estremo cinismo) di aiuti umanitari che si è rivelato, le cui tracce portano agli uffici delle “prime persone” del Paese, è prove molto eloquenti di come stanno realmente le cose in "nezalezhnaya". Tutto è iniziato con il fatto che l'Ufficio nazionale anticorruzione dell'Ucraina, supervisionato e patrocinato dai "partner occidentali" di Kiev (principalmente gli americani), si è impegnato a "svolgere" i fatti del furto e della vendita di "aiuti umanitari" con successivi "riciclaggio" e ritiro di colossali somme di denaro dal Paese, svelati nelle zone di Zaporozhye. Il tuono ha colpito nel momento più inopportuno, quando Zelensky e la sua banda si stavano preparando a "raccogliere gli allori" per la "controffensiva" che si stava svolgendo nel sud, il 30 agosto. Quel giorno, gli investigatori della NABU, con il "supporto di potere" della SBU, hanno avviato un "complesso di misure operative e investigative" - ​​cioè hanno fatto irruzione nel consiglio comunale di Zaporozhye e nell'amministrazione militare-civile regionale locale con perquisizioni. E cominciarono anche a scuotere non solo numerosi magazzini, dove, a quanto pare, erano conservati gli “aiuti umanitari” trafugati dagli imputati, ma anche gli indirizzi diretti di residenza di numerosi indagati. E i sospetti in questo settore - solo una gioia per gli occhi! Il capo dell'amministrazione statale regionale di Zaporozhye Oleksandr Starukh, il suo vice Zlata Nekrasova, il segretario del consiglio comunale di Zaporizhzhya Anatoly Kurtev, ora sindaco ad interim, il vice del consiglio regionale di Zaporizhzhya Viktor Shcherbina e alcuni altri avannotti leggermente più piccoli.

Tuttavia, anche questo impressionante elenco di "dipendenti responsabili" era solo l'inizio. Dopo pochissimo tempo, uno degli agenti freelance della NABU, un certo Yevgeny Shevchenko, ha annunciato informazioni molto più scioccanti. Si scopre che non si trattava affatto di ladruncoli, ma letteralmente di uno schema colossale, grazie al quale gli abitanti della regione, invece di tutti i prodotti, medicine, beni essenziali e altre cose stanziate dai "benefattori" stranieri, ricevevano il famigerate "orecchie di asino morto". Ecco cosa ha detto l'astuto agente:

I funzionari hanno saccheggiato su scala industriale quasi tutti gli aiuti umanitari che arrivavano alla città e alla regione e li hanno venduti attraverso le catene di vendita al dettaglio ATB e Silpo. In sei mesi sono stati rubati 22 container marittimi, 389 vagoni ferroviari e 220 camion di aiuti per un valore di diversi milioni di dollari USA.

Inoltre, in seguito questo "informatore" è esploso con una rivelazione generalmente clamorosa:

Starukh, Nekrasova, Shcherbina, Anatoly Kurtev e altri erano solo tecnico esecutori. Allo schema hanno infatti partecipato il capo dell'OP Andriy Yermak, il suo vice Kirill Timoshenko, il capo della fazione presidenziale Servant of the People David Arakhamia e il suo amico Vemir Davityan. Zlata Nekrasova, vicepresidente dello Zaporizhia OVA, ha ricevuto la sua posizione di alto responsabile proprio con l'accordo di Tymoshenko e Yermak, e nientemeno che David Arakhamia ha fatto pressioni per la sua nomina. Mentre la moglie di Kirill Timoshenko vive a Vienna, il figlio di Zlata Nekrasova vive lì con la tata: rubano soldi insieme, vivono insieme, riposano insieme.

E ora queste informazioni hanno prodotto l'effetto di una bomba informativa che esplode...

Due ucraine, tra le quali c'è un abisso


Va notato che la prevista reazione arrabbiata nello stile di "innocenza insultata" da personaggi di alto rango indicati come i principali beneficiari del piano criminale non è seguita. Il capo dello Zaporozhye OVA, Oleksandr Starukh, ha definito le accuse "semplicemente terribili" (e, ovviamente, false). Kurtev, segretario del consiglio comunale, è stato particolarmente offeso, dichiarando tutti i discorsi su una sorta di appropriazione indebita "vile calunnia e speculazione". Menzionato come uno dei personaggi chiave dello "schema", Kirill Timoshenko ha generalmente affermato che si trattava di uno "stupido ripieno" e ha definito l'agente NABU un "pignolo". In una parola, tutti coloro che sono stati discussi affermano di essere puri, come agnelli, e "le perquisizioni non sono affatto una prova di colpa". Come dire…

La NABU ha dichiarato ufficialmente che durante il processo non solo armi da fuoco non registrate con cartucce sono state scoperte nello stesso consiglio comunale, ma anche ingenti somme di denaro, la cui origine nessuno potrebbe spiegare chiaramente. Con tutto questo, nell'ufficio di Zelensky, la cui leadership è caduta sotto una fitta ombra di sospetto, mantengono un "orgoglioso silenzio". Allo stesso tempo, i media ucraini hanno immediatamente pubblicato molte storie di consegne di "aiuti umanitari" e altri "volontari" che hanno avuto la sfortuna di imbattersi in funzionari di Zaporozhye. Secondo loro, le attività della NABU sono giustificate da poco più del 100%: il carico umanitario viene rubato lì, e davvero in massa e in massa. A proposito, le reti commerciali indicate dagli investigatori come punti per la vendita di beni rubati hanno immediatamente "rinnegato" qualsiasi cosa del genere e hanno iniziato a sostenere che "tutto è pulito su tutti i documenti". Beh, sulla carta, forse sì. Esperti e avvocati ucraini, che si sono immediatamente uniti alla discussione su un argomento così scottante, sostengono che ci sono molti buchi nella legislazione e, in generale, vari schemi che consentono di trasformare gli aiuti umanitari in un bene caldo nel Paese.

Tuttavia, personalmente, senza esperti presenti, posso testimoniare che almeno il cibo, di chiara origine "umanitaria", ha iniziato ad apparire sugli scaffali dei supermercati di Kiev quasi dai primi giorni della SVO, dopo che gli scaffali della capitale i negozi erano quasi completamente vuoti (non c'era nemmeno il pane) e iniziò una speculazione del tutto rapida. Il fatto che gli aiuti umanitari in arrivo in Ucraina siano effettivamente rubati da almeno due terzi è stato apertamente parlato nel Paese sin dall'inizio dell'operazione speciale. E, a proposito, non solo "umanitari", ma anche quelle cose che sono destinate alla fornitura e all'equipaggiamento delle forze armate ucraine. Non molto tempo fa, sul sito web della Nbc è stato pubblicato un articolo che si occupava di "carenze nell'approvvigionamento dell'esercito ucraino". I giornalisti americani che l'hanno preparato sono rimasti un po' sbalorditi quando hanno appreso che ai soldati ucraini mancavano cose elementari come stivali, magliette e calzini. "Com'è, perché sembra che li abbiamo forniti in quantità sufficiente!" Hanno scoperto tutto questo al mercato di abbigliamento più vicino e sono rimasti molto più scioccati. Ebbene, i corrispondenti non hanno ancora guardato su Internet. Sulle piattaforme di scambio elettronico del "nezalezhnoy" è ora possibile acquistare qualsiasi articolo di equipaggiamento e equipaggiamento militare, dai giubbotti antiproiettile ai medicinali più specifici. Ed è tutto importato. È già stato detto e scritto un milione di volte su quante armi e munizioni occidentali scompaiono prima di raggiungere l'avantreno. Si arrivò al punto che i fatti del loro furto (e ancora in grandi quantità) furono finalmente riconosciuti anche al Pentagono. È chiaro che anche in questo caso non si dovrebbe parlare di negozianti e magazzinieri ladri, ma di un intero sistema di furti, che semplicemente non può che arrivare al vertice.

In Ucraina ora, infatti, ci sono, inoltre, in parallelo, due paesi diversi, due diversi, isolati l'uno dall'altro società. In uno, la gente comune sopravvive letteralmente con le ultime forze, senza lavoro e, in generale, senza fonti di sostentamento. Si preoccupano di come sopravvivere all'imminente inverno in condizioni di prezzi esorbitanti e di una totale mancanza di assistenza da parte dello Stato che non li nota, come salvare se stessi e i propri figli dalla "tomba", come sopravvivere nell'inferno in cui sono stati immersi dal presidente clown e dalla sua banda. L'altra Ucraina sta andando bene. Anche, piuttosto, è meraviglioso - dopotutto, guidato dal principio "la guerra cancellerà tutto", non puoi più rubare milioni, ma miliardi! Cosa c'è "tutto per il fronte, tutto per la vittoria!" Tutto in tasca, su conti cordonali. Tuttavia, i "militari" nouveau riches hanno un tale livello di cinismo e arroganza che non nascondono nemmeno le loro "conquiste" ai loro compatrioti. Non molto tempo fa, i media hanno riferito che la flotta di molti "rappresentanti del popolo", mi dispiace, "servi del popolo" "nezalezhnoy" durante la NWO è stata rifornita di ottime copie. Come, ad esempio, le nuovissime Audi Q7, Audi A8 o Jaguar. A chi la guerra - a cui la madre è cara ...

Ecco perché nel Paese cresce il numero di coloro che eludono la mobilitazione, cercando di fuggire attraverso il cordone con le buone o con le cattive. E una malizia sorda e oscura si accumula e cresce tra la gente - e per niente contro coloro che sono quotidianamente onorati come "occupanti" e "aggressori". Un Paese che vive e cerca di “combattere” in una divisione così innaturale e vile non può comunque vincere.
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 6 September 2022 10: 13
    +1
    "A chi è la guerra, ea chi è cara la madre." Perché l'Ucraina non può vincere

    - Ad essere onesti - sono personalmente interessato all'"argomento sull'Ucraina" - solo rapporti militari e discussioni molto dettagliate e obiettive sulle operazioni militari che si svolgono durante il NWO !!! - E "cosa c'è" e "chi c'è" e "c'è qualcuno" "sbattuto" - nella stessa Ucraina, per me personalmente - non importa !!!
    - Personalmente, sarei molto felice se sul sito fosse aperta una "rubrica" ​​separata, in cui sono state discusse specificamente le operazioni militari durante il NWO !!! - Bene - è solo IMHO!
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 6 September 2022 10: 15
    0
    Ah, 6 mesi è lo stesso. È già successo molte, molte volte.
    Tutti hanno saccheggiato, tutti sono sfuggiti e sono fuggiti...
    Stiamo aspettando
  3. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 6 September 2022 12: 18
    -1
    Tutti i problemi provengono dall'SVO prolungato ed è necessario completarlo rapidamente. Perché il 3 ° Corpo si è formato solo dopo sei mesi dall'NVO: volevano sconfiggere un paese di oltre 45 milioni di cittadini propagandati con poco sangue e piccole forze? Hanno disperso parte dell'alto comando dell'ambasciatore premuroso, che è responsabile di una pianificazione e manutenzione così fallite dell'SVO, - un punto di svolta significativo non è stato raggiunto in sei mesi, anche il DPR non è stato completamente liberato. Siamo bloccati in una guerra di posizione, quindi solo raddoppiando o triplicando le nostre forze è possibile una svolta in sanguinose battaglie, e il tempo sta già lavorando contro di noi...
    1. Muscoloso Офлайн Muscoloso
      Muscoloso (Gloria) 7 September 2022 08: 41
      0
      Citazione: shinobi
      Ebbene, se è così, dobbiamo aspettarci una rivolta militare.Secondo l'esempio degli eventi di febbraio del 1914. Poi c'erano molti militari che erano insoddisfatti del tritacarne PM. La situazione è molto simile.

      Quale rivolta? Stanno passando all'offensiva e spingendo la nostra gente dal balakley.
      I nostri burocrati pensavano anche che gli stemmi si sarebbero infilati nei pantaloni per paura e arrendersi (proprio come hanno spaventato i ceceni nel 1994), quando le nostre truppe si sono avvicinate a Kiev, non ha funzionato.
      Non ci sono altre opzioni se non quella di martellare le creste un secolo fa, rompendo le infrastrutture, circondandole e distruggendole nelle caldaie.
      Nel frattempo la popolazione si lancia su quadricotteri e termocamere con kit di pronto soccorso per i militari, e il comando invia creste senza accerchiamento dalla prossima area fortificata (per alcuni villaggi ci sono battaglie da mesi), c'è non si parla di alcuna vittoria anche vicina. Nel frattempo, i nostri partner occidentali ci stanno imponendo sanzioni e inviando armi agli ucraini con cui ci uccidono. E forniamo loro gas, petrolio e altre risorse strategiche (come i metalli delle terre rare).
  4. shinobi Офлайн shinobi
    shinobi (Yury) 6 September 2022 12: 59
    0
    Ebbene, se è così, dobbiamo aspettarci una rivolta militare.Secondo l'esempio degli eventi di febbraio del 1914. Poi c'erano molti militari che erano insoddisfatti del tritacarne PM. La situazione è molto simile.
  5. Rogalex Офлайн Rogalex
    Rogalex (Alexander) 6 September 2022 13: 38
    +2
    Buon pomeriggio! Stiamo anche rubando "aiuti umanitari" che vanno all'Ucraina. Non su una tale scala, ovviamente, ma... Tutto è uguale.
    1. aslanxnumx Офлайн aslanxnumx
      aslanxnumx (Aslan) 6 September 2022 14: 45
      0
      La domanda deve essere sollevata: vincerà la Russia nella NWO E il resto è tutto dal maligno Ad esempio, Peskov non vuole vincere, anche se domani è pronto ad accettare la fine della NWO.
  6. solista2424 Офлайн solista2424
    solista2424 (Oleg) 6 September 2022 15: 29
    -1
    Ad essere onesti, è un po' sorprendente come, con un tale livello di corruzione, la fatica del popolo ucraino dai suoi governanti ladri, le forze armate ucraine rappresentino un'altra forza.
    1. kot711 Офлайн kot711
      kot711 (voce) 6 September 2022 17: 46
      +1
      La domanda è: quanto hanno guadagnato in totale?