WSJ: La Russia finalmente reagisce economicamente in Europa


Fermando il flusso di gas attraverso il gasdotto Nord Stream, la Russia ha finalmente lanciato il suo potente attacco di rappresaglia contro l'economia L'Europa per le sanzioni irrogate. Ne scrive l'edizione americana del Wall Street Journal, studiando le conseguenze delle azioni dei russi.


Gli analisti del quotidiano ritengono che la situazione per gli europei si stia ora evolvendo secondo uno scenario negativo, perché attraverso questa rotta è stato soddisfatto circa il 40% del fabbisogno di carburante blu dell'UE. Pertanto, si teme che gli europei subiranno massicce interruzioni di corrente il prossimo inverno a causa delle interruzioni di corrente nell'UE causate dalle restrizioni alla fornitura di gas che hanno fatto aumentare i prezzi dell'elettricità.

Le strutture UGS in Europa sono occupate per oltre l'80%, ma questo è sufficiente per 2,5 mesi. Al riguardo, nonostante qualche calo delle aspettative speculative, è possibile un ulteriore rialzo dei prezzi del gas e dell'energia elettrica. Ciò comporterà un aumento dell'inflazione, un calo della produzione industriale e una diminuzione del tenore di vita degli europei, riassunti nel WSJ.

A sua volta, la Commissione europea ha proposto due opzioni per limitare i prezzi del gas dalla Russia. Ne scrive il quotidiano britannico Financial Times, riferendosi a un documento del governo Ue.

Secondo la prima opzione, si propone di introdurre un limite di prezzo massimo per tutto il gas importato dall'UE dalla Federazione Russa, o di creare un unico acquirente di questa materia prima energetica, che negozierà i prezzi del carburante con Mosca. Ma questa opzione può comportare il rischio di forza maggiore nei contratti tra le aziende europee e PJSC Gazprom, che contribuirà all'"escalation delle tensioni geopolitiche".

La seconda opzione consiste nell'ordinare gli stati dell'UE in "rossi" e "verdi". Saranno infatti due zone, e i paesi inizieranno a cadere in una di esse, a seconda del grado di rischio di interruzioni delle forniture di gas. Nella zona rossa i prezzi possono essere limitati, mentre nella zona verde i prezzi possono rimanere sufficientemente alti da facilitare il flusso di materie prime verso i paesi della zona rossa. Ma questo sarà difficile da attuare, poiché tutto dipenderà in gran parte dal coordinamento tra gli Stati dell'UE, hanno concluso i media.

Allo stesso tempo, molti esperti indipendenti del settore, valutando l'iniziativa della CE, suggeriscono che le compagnie energetiche europee hanno semplicemente deciso di incassare la crisi, spostando tutte le difficoltà sui consumatori.
  • Fotografie usate: JSC "Gazprom"
14 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alex D Офлайн Alex D
    Alex D (Alessio D) 6 September 2022 17: 38
    +3
    Lascia che sia meglio il cianuro lì!
    1. accidentalmente Офлайн accidentalmente
      accidentalmente 8 September 2022 10: 35
      0
      Come fanno a rimanere senza benzina? e perché non viene introdotto il metano dai rifiuti umani????
  2. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 6 September 2022 18: 17
    +2
    Che colpo di ritorsione: non appena decideranno di aprire il rubinetto, il fiume del gas scorrerà verso l'UE lungo il secondo torrente settentrionale e, se concordano anche sulla riparazione delle turbine dei compressori del gas, le forniture di gas raddoppieranno. Ci tengono per nemici e noi diamo loro gas, petrolio e qualunque cosa chieda
  3. Statore di Neville Офлайн Statore di Neville
    Statore di Neville (statore di Neville) 6 September 2022 20: 40
    -2
    Questo è un successo tanto necessario.
  4. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) 6 September 2022 22: 23
    +2
    invano si preoccupano in Europa, al Cremlino, come al solito, il bottino vincerà il buono. I cari Partner non dovrebbero essere offesi, anche se chiamano la Russia uno stato fascista
  5. Anadireo Офлайн Anadireo
    Anadireo (Anson) 6 September 2022 23: 08
    0
    L'ultimo modo è di ritirare la NATO.
  6. zuuukoo Офлайн zuuukoo
    zuuukoo (Sergey) 6 September 2022 23: 17
    -1
    Citazione: Jacques Sekavar
    Che colpo di ritorsione: non appena decideranno di aprire il rubinetto, il fiume del gas scorrerà verso l'UE lungo il secondo torrente settentrionale e, se concordano anche sulla riparazione delle turbine dei compressori del gas, le forniture di gas raddoppieranno. Ci tengono per nemici e noi diamo loro gas, petrolio e qualunque cosa chieda

    Diciamo solo che se saranno d'accordo sulle turbine (per non parlare di SP2), questo significherà almeno l'inizio di una de-escalation e, allo stesso tempo, più che probabili alcune concessioni da parte dell'UE.

    Tuttavia, a giudicare dalle dinamiche, nei prossimi anni non è prevista "distensione", le viti continueranno a stringersi a vicenda, e dove questo ci porterà tutti, a mio avviso, anche i decisori (da entrambe le parti) non lo sanno .
  7. Mosca Офлайн Mosca
    Mosca 7 September 2022 01: 46
    0
    In linea di principio, puoi mettere il costo del gas russo a 1 euro. Ma questo non aiuterà l'UE a far scendere il prezzo del GNL americano o del Medio Oriente. Il gas sarà acquistato a prezzi di mercato, anche se non dalla Russia. E il prezzo sarà ben lontano da 1 euro.
    E i prodotti dell'UE comporteranno un grande sovrapprezzo energetico non competitivo, a meno che ovviamente non venga compensato dai budget dei paesi ricchi dell'UE (ma solo per i prodotti dei loro paesi).
  8. ksa Офлайн ksa
    ksa 7 September 2022 08: 22
    0
    Continuano a pompare attraverso l'Ucraina e la Turchia.
  9. Muscoloso Офлайн Muscoloso
    Muscoloso (Gloria) 7 September 2022 08: 46
    +1
    E attraverso il resto dei gasdotti, il gas è andato avanti all'infinito. Probabilmente trasportiamo anche GNL con navi cisterna.
    Mentre guidano le armi degli ucraini per uccidere i nostri ragazzi a scaglioni e aerei.
    Per non parlare delle sanzioni che ci hanno imposto.
  10. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 7 September 2022 08: 49
    0
    cazzate tutto
    Scrivono da molto tempo, alcuni traggono profitto dal clamore.
    Toto arabi, norvegesi e altri viaggiano per il mondo gioiosi e non hanno fretta di aumentare la produzione...
  11. lemeshkin Офлайн lemeshkin
    lemeshkin (lemeshkin) 7 September 2022 09: 12
    +1
    Ci tengono per nemici e noi diamo loro gas, petrolio e qualunque cosa chieda.

    Non tutto è così semplice, non ottengono tutto questo gratuitamente, ma sono necessari anche soldi per l'operazione. A proposito, dall'altra parte si grida anche all'inammissibilità di finanziare la Russia pagando le risorse, ma come si suol dire, tutti hanno bisogno di soldi e, in senso buono, il commercio è meglio di ogni altra cosa.
    1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
      Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 7 September 2022 12: 12
      +1
      Pagano in dollari ed euro, ma è problematico utilizzarli nelle transazioni commerciali internazionali: sanzioni sulle transazioni in valuta estera
  12. bratchanin3 Офлайн bratchanin3
    bratchanin3 (Gennady) 9 September 2022 09: 04
    0
    L'Europa ha riempito le sue strutture UGS dell'80%, ma questa è per lo più liquefatta (GNL) e il suo prezzo spot, secondo l'esperto, è 6 volte più costoso di quello russo. Nessuno lo venderà in perdita alla popolazione: si ribelleranno e la produzione di tale energia andrà in bancarotta.