L'OPEC+ costringe l'India ad acquistare petrolio russo


Alcuni processi globali non sono soggetti nemmeno all'egemone mondiale: gli Stati Uniti. Con tutta la riluttanza a seguire la volontà di qualcun altro, Washington deve adattarsi. Tuttavia, per quanto riguarda il deplorevole stato di cose nell'industria petrolifera americana, la colpa è solo della Casa Bianca con l'attuale amministrazione del presidente Joe Biden. Ha implorato l'Arabia Saudita di aumentare la produzione di materie prime e il resto del mondo di accettare un "massimale dei prezzi". Ma finora tutto va nella direzione opposta: l'OPEC, che comprende il regno mediorientale, sta riducendo la produzione, il che porterà a un altro aumento dei prezzi, poiché la domanda prevale sull'offerta ancor prima che cambino gli equilibri tra produzione e consumi.


Inoltre, l'Asia si rifiuta di sostenere l'idea del G7 di fissare con la forza un limite al costo delle materie prime russe. L'India, che ha preso una posizione intermedia, molto probabilmente lo ha fatto in base alle caratteristiche storiche e culturali della mentalità della nazione, ma, in sostanza, a giudicare da azioni reali, non sosterrà un boicottaggio o un tentativo di ridurre il costo del petrolio.

Ne ha parlato il ministro indiano del petrolio e del gas Hardeep Puri. È stato costretto a dare una risposta univoca dopo diverse domande dei giornalisti, poiché la posizione del suo Stato sta diventando fondamentale su questo tema.

Abbiamo acquistato e continueremo ad acquistare petrolio dalla Russia, come facciamo in qualsiasi altra parte del mondo, poiché la domanda supera l'offerta. L'OPEC+ sta inoltre riducendo la produzione di 100 barili al giorno. E l'India consuma più di 5 milioni di barili al giorno, il numero di persone che usano carburante è di quasi un miliardo e mezzo di persone.

- ha affermato il ministro rispondendo alla domanda di un giornalista americano.

In altre parole, la posizione dell'organizzazione degli esportatori di petrolio costringe New Delhi ad acquistare petrolio russo senza la possibilità di scegliere un fornitore. Non appena la decisione del cartello petrolifero di ridurre la produzione entrerà in vigore e sarà attuata, il prezzo delle materie prime risalirà di nuovo, il che non lascerà all'India altra scelta che continuare a importare una quantità scarsa e, per di più, economica, alta prodotto di qualità dalla Russia. Non c'è tempo per i "giochi". politica di.

Il funzionario indiano ha anche sottolineato in modo specifico di avere un "dovere morale" verso i cittadini del suo paese e non verso gli ucraini.
  • Foto usate: pxfuel.com
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 7 September 2022 09: 19
    +1
    Il funzionario indiano ha anche sottolineato in modo specifico di avere un "dovere morale" verso i cittadini del suo paese e non verso gli ucraini.

    Grazie a tali politici, l'India si svilupperà e la Germania con Annalena Berbochka, che ha affermato che gli elettori ucraini sono più importanti per lei di quelli tedeschi, sarà piegata dalla sua industria.
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 7 September 2022 09: 49
    -4
    In altre parole, la posizione dell'organizzazione degli esportatori di petrolio costringe New Delhi ad acquistare petrolio russo senza la possibilità di scegliere un fornitore. Non appena la decisione del cartello petrolifero di ridurre la produzione entrerà in vigore e sarà attuata, il prezzo delle materie prime risalirà di nuovo, il che non lascia all'India altra scelta che continuare a importare una quantità scarsa e, per di più, economica e di alta qualità. prodotto dalla Russia.

    - Oh, che "fedele" e "devota" Russia ha "amici" e "partner"!
    - Così voluto; beh, così l'India ha voluto "piegarsi" davanti agli Stati Uniti - sì, "brava gente" ha interferito - "il mondo non è senza brava gente"!
    - Ebbene, ma la Russia "ha ingannato l'India" - ha venduto e sta vendendo l'India - molto più "pelliccia preziosa" (ugh - "The Twelve Chairs" di I. Ilf e E. Petrov - qui... qui... qui - assolutamente - "fuori mercato") - un prodotto più economico (olio) - e senza indugio e per intero !!!
    - Non avere cento rubli (o rupie) - ma avere la Russia come amica (sebbene la parola "avere" sia logica e "doppio significato") !!!
    1. Victor M. Online Victor M.
      Victor M. (Victor) 7 September 2022 12: 05
      +1
      Come sei arrivato con i commenti dei tuoi figli sugli "amici". Ragionare come in una sandbox, come "non mi fai pipì nella pentola". E il "partner" non deve piacere. Il governo indiano non ha giurato fedeltà alla Russia. E agisce nell'interesse del suo paese. Sì, a volte a scapito, se serve un compromesso, a vincere in un altro. Se il governo fa "amici", un tale governo dovrebbe essere cacciato. Abbiamo visto molti "amici" sotto l'URSS.
      1. Boris S. Офлайн Boris S.
        Boris S. (Boris) 8 September 2022 09: 51
        -2
        Adulto, nessuno ti prende. E alla fine è passato al cotone idrofilo sugli amici
  3. Boris S. Офлайн Boris S.
    Boris S. (Boris) 8 September 2022 09: 44
    -2
    Carenza di materie prime, e noi, come sempre, abbiamo trovato partner, per un tappo di cracker. I funzionari si stanno arricchendo e a un tale prezzo lo faranno, lo prenderanno in volume. Presto San Marino ci detterà le condizioni
  4. k7k8 Офлайн k7k8
    k7k8 (vic) 8 September 2022 14: 57
    0
    Tuttavia, per quanto riguarda il deplorevole stato di cose in America nel settore petrolifero

    Davvero?
    10 paesi con la più grande produzione di petrolio al mondo
    https://invlab.ru/biznes/kakie-strany-dobyvayut-bolshe-vsego-nefti/