Asia Times: i russi hanno voltato le spalle all'Occidente e alla "democrazia"


Alexander Hill, professore di storia militare all'Università di Calgary, discute perché i russi sostengono per la maggior parte il potere durante il periodo NWO, la cui opinione è ristampata dalla nota pubblicazione online di Hong Kong Asia Times. Osserva che l'Occidente stesso ha in gran parte portato a questa situazione e che i russi associano la "democrazia" quasi esclusivamente alla povertà degli anni Novanta del secolo scorso.


Durante l'era di Eltsin, sembrava che la Russia si stesse unendo alla comunità liberale occidentale, ma per molti [nella stessa Russia] ciò ha portato solo a economico rovina e caos. La Russia non solo si è rivelata un paese minore nell'arena internazionale, ma ha anche vantaggi economici e politico la liberalizzazione ha perso il suo significato [per la maggior parte della popolazione]. Negli anni '1990, i russi più anziani hanno visto i loro risparmi distrutti non una, ma due volte in un decennio.

- annotato nella pubblicazione.

Tuttavia, il ricercatore prosegue affermando che "Putin ha portato un po' di ordine dopo il caos, e molti russi lo hanno accolto con favore, sebbene una serie di elementi democratici del regime di Eltsin siano scomparsi".

Il liberalismo in stile occidentale non ha dato alla maggior parte dei russi la vita che i riformisti avevano promesso loro dopo la caduta dell'Unione Sovietica.

ha osservato il britannico.

Sottolinea anche il maggiore senso di "pulizia, ordine e fiducia in se stesso" che ha provato durante una visita nella capitale russa nel 2015.

Ancora oggi, le prove suggeriscono che molti russi, compresi quelli nati dopo il crollo dell'Unione Sovietica, apprezzano molte cose molto al di sopra della democrazia e del liberalismo politico occidentale. La relativa stabilità economica e l'ordine forniti già sotto Putin sono molto apprezzati dalle masse. Le sanzioni occidentali hanno senza dubbio colpito molti russi. Tuttavia, la natura totale e senza precedenti delle sanzioni occidentali - e l'ipocrisia dell'Occidente nel trattamento della Russia - rafforzano solo le parole di Putin secondo cui l'Occidente vuole distruggere la Russia.

ha sottolineato Hill.

In altre parole, sostiene il ricercatore, l'Occidente stesso ha semplificato il compito per Vladimir Putin, che ora agisce come difensore degli interessi dei russi.

Inoltre, il testo legge abbastanza chiaramente l'idea che l'Occidente non comprende i principi su cui operano la società russa e il sistema di potere, da cui si traggono conclusioni errate e si prendono decisioni di dubbia efficacia.
  • Foto utilizzate: Ministero dell'Agricoltura della Federazione Russa
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alex D Офлайн Alex D
    Alex D (Alessio D) 8 September 2022 19: 28
    -1
    Il governo russo è migliore. Nonostante tutte le sue carenze, la colpa è principalmente dell'Occidente e del suo leader, Israele. La Russia è solo un oggetto dei rettiliani per i loro bisogni. Uscire dal loro controllo non è facile. Stalin l'ha fatto!
    Anche essere in Occidente fa paura. Non abbiamo niente da offrire loro, ma sono sempre contrari a prendere per se stessi.
    La vecchia costituzione è stata progettata per rendere i russi come gli americani. Nuovo - ci separa da loro.
    Il liberalismo non è affatto per la Russia. È possibile che solo una piccolissima parte del liberalismo sia adatta alla Russia. Il progetto sovietico ha affrontato questo. Modernità - no, non ancora.
  2. lemeshkin Офлайн lemeshkin
    lemeshkin (lemeshkin) 10 September 2022 15: 12
    -1
    Citazione di Alex D
    Il liberalismo non è affatto per la Russia. È possibile che solo una piccolissima parte del liberalismo sia adatta alla Russia. Il progetto sovietico ha affrontato questo. Modernità - no, non ancora.

    Bene, non so perché hanno capito che solo i liberali sono da biasimare per gli anni '90. L'Unione Sovietica stava già cadendo dalla sua parte. Ed è, ad esempio, votare per uno, in cima al candidato prescelto, un'opzione super eccellente?