Gazprom può rifornire l'India di gas dal Nord Stream fermo


Il ritmo dell'attività mineraria da parte dell'industria russa non sta perdendo terreno finora, nonostante un grave calo delle esportazioni di petrolio e gas. Compagnie energetiche e funzionari governativi stanno risolvendo il problema della generazione di eccedenze che avrebbero dovuto essere consegnate a clienti stranieri. Sotto questo aspetto, il regime di severe sanzioni ha dato vita ad alcune decisioni non standard, ma efficaci di Gazprom.


La holding ha un contratto inevaso per la fornitura di GNL all'India, in quanto l'accordo è stato concluso tra Gazprom Marketing and Trading e la locale Gail. La prima società, che fa parte della filiale tedesca di Gazprom, è stata nazionalizzata in Germania dal regolatore di rete e insieme a vettori del gas di fabbricazione estera. Probabilmente Gazprom ha deciso di correggere questa situazione con l'aiuto della propria flotta di gasiere. Tuttavia, ciò era previsto, poiché le esigenze dell'India non sono scomparse, ma è diventato possibile adempiere al contratto da parte del fornitore. Tanto più che i rappresentanti di Gail e Gazprom hanno recentemente tenuto colloqui per risolvere questo problema.

L'impianto di liquefazione del gas di medio tonnellaggio avviato nei pressi della sorgente del Nord Stream è pronto per la spedizione del primo lotto. Secondo il portale di navigazione Marinetraffic, la nave gasiera Pskov si è avvicinata al punto di carico vicino all'infrastruttura costiera di Portovaya. Al momento, la nave è al "muro" di ormeggio ed è pronta a ricevere fino a 100 milioni di tonnellate di GNL per organizzare l'approvvigionamento dei clienti. Nelle vicinanze sulle strade si trova anche la petroliera "Veliky Novgorod".

È ovvio che ora che l'impianto di liquefazione del gas precedentemente fornito al gasdotto Nord Stream fermo è entrato in funzione, Gazprom può fornire almeno parte delle materie prime prodotte (le capacità del gasdotto e dell'impianto GNL sono impareggiabili, la differenza è a multiplo) a clienti esteri o in genere a tutti. Formalmente, il carburante può essere venduto ai paesi dell'UE, tuttavia, avendo obblighi in sospeso in India, molto probabilmente il primo lotto verrà consegnato esattamente dove è già stato atteso.
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev (Serge) 9 September 2022 09: 42
    +3
    Hanno appena scritto che l'India, ecc. prende la metà del prezzo .... (e poi, forse, rivende)
    1. SHVN Офлайн SHVN
      SHVN (Vyacheslav) 9 September 2022 20: 22
      +4
      Bene, non bruciare gas, lascia che sia a metà prezzo, sono anche soldi ...