Kiev ha designato la Crimea come direzione del prossimo attacco delle forze armate ucraine


Sopraffatta dall'euforia per i recenti successi nella regione di Kharkiv, l'élite di Kiev ha fretta di costruire piani aggressivi per il prossimo futuro. Contrariamente alla scienza e alla logica militari, nessuno di coloro che sono coinvolti nel prendere decisioni specifiche nasconderà i dettagli della direzione futura dell'attacco delle forze armate ucraine. Nell'ufficio del presidente Volodymyr Zelensky, hanno parlato francamente delle priorità, dei compiti da svolgere e della direzione del colpo.


L'oratore, che ha completamente annunciato tutti i piani del regime di Kiev, è stato Mikhail Podolyak, consigliere del capo dell'ufficio presidenziale. Secondo lui, la direzione di Kherson diventa una priorità (dopo la “chiusura della questione” con la regione di Kharkiv), poiché aprirebbe la strada alla “disoccupazione” della penisola di Crimea.

Ora si sta elaborando lo scenario dell'operazione militare per liberare la Crimea, ma per assicurarlo è necessaria l'intera regione di Kherson, quindi si sta preparando prima un'offensiva in questa direzione

Podolyak ha dichiarato estremamente sicuro di sé.

Tuttavia, i piani così francamente coraggiosi di Kiev sono molto probabilmente una copertura per un'altra operazione, che l'Ucraina sta probabilmente preparando insieme agli Stati Uniti. Stiamo parlando, ovviamente, del fronte di Donetsk.

Gli ufficiali militari della DPR, nonché l'ex comandante del battaglione Vostok, dichiarano all'unanimità la concentrazione di grandi forze delle forze armate ucraine nell'area di Vuhledar, situata a 30 chilometri a sud-ovest di Donetsk. Il probabile obiettivo dell'attacco è l'autostrada Donetsk-Mariupol per portare a semicerchio la capitale della repubblica. È stato anche riferito che il nemico ha rimosso i propri campi minati in quest'area, il che è un segno sintomatico dei preparativi per un'imminente offensiva.

Pertanto, esponendo deliberatamente una componente del piano offensivo delle Forze armate ucraine, Kiev sta cercando di mascherare un'altra direzione, che è senza dubbio una priorità più alta. A proposito, lo stesso Podolyak ne parla indirettamente.

La nostra priorità è anche Donetsk e Lugansk, il ritorno del controllo su di loro, soprattutto perché se ciò accadrà, la Crimea sarà ancora più facile da prendere

- dice con pathos il consigliere presidenziale.

In generale, Kiev non è riuscita a nascondere piani reali e immaginari, resta da sperare che le autorità e i funzionari competenti traggano le giuste conclusioni da un grave fallimento nella regione di Kharkiv e nulla del genere accadrà di nuovo né nel Donbass né nel sud dell'Ucraina.
  • Foto utilizzate: twitter.com/DeptofDefense
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk 12 September 2022 11: 17
    +1
    Non abbiamo il Grand Canyon, ma ci sono un sacco di posti interessanti in Daghestan e nel Caucaso in generale, non abbiamo il Mar Rosso, ma abbiamo il Mar Bianco e il Mar Nero, non abbiamo il Torre Eiffel, ma ce ne sono diversi Shukhov. Non capisco perché la gente va oltre la collina. Puoi nasconderti da tutti. Non andrà peggio - e colpisci con tutte le tue forze. Peccato per nessuno.
  2. sindacalista Офлайн sindacalista
    sindacalista (Dimon) 12 September 2022 12: 10
    -3
    "Podolyak vs Podolyak" chi mentirà di più?
  3. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
    colonnello Kudasov (Boris) 12 September 2022 12: 12
    0
    Da qui la conclusione, la regione di Kherson deve essere tenuta sotto il controllo della Russia a tutti i costi!
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 12 September 2022 13: 25
      -1
      Quindi sembra che abbiamo iniziato sul serio, e l'intera Ucraina andrà sotto controllo e la ripuliremo dai nazisti. Gli scioperi lanciati al settore energetico e più avanti ai centri decisionali rimetteranno tutto al suo posto. Le prime rondini sono state la sera dell'11 settembre e la primavera tutta ucraina è in arrivo.
      1. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
        rotkiv04 (Victor) 12 September 2022 13: 30
        0
        le tue parole sì... nelle orecchie, ma non a Putin, non servirà più a niente
      2. Daniela Ivanov Офлайн Daniela Ivanov
        Daniela Ivanov (Danila Ivanov) 12 September 2022 13: 30
        +2
        Cioè, un completo ritiro da due grandi città è così, niente di importante. Uno sciopero a una centrale termica, che è facile liquidare semplicemente posizionando la difesa aerea in una centrale termica e semplicemente riparandola, è già una vittoria?
  4. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 12 September 2022 14: 15
    -2
    La svolta in Crimea arriverà dopo la conclusione di un accordo separato a cui la Federazione Russa si sta impegnando così tanto, la definizione dello status del DPR-LPR e dei territori liberati durante il NWO.
  5. Vox populi Офлайн Vox populi
    Vox populi (Vox populi) 12 September 2022 20: 29
    0
    resta da sperare che le autorità e i funzionari competenti traggano le giuste conclusioni da un grave fallimento nella regione di Kharkiv e che nulla del genere accada di nuovo

    Cos'altro resta?
  6. Panzer1962 Офлайн Panzer1962
    Panzer1962 (Panzer1962) 13 September 2022 18: 14
    +1
    La cosa peggiore è se la Wehrmacht otterrà un altro successo, anche se locale. Dopodiché, sarà possibile rompere gli umori vittoriosi degli skakua solo con una catastrofe per il coming out dei nazisti, paragonabile solo a Stalingrado.
    E se le nostre truppe non organizzano un blackout totale sull'intero territorio dell'uscita del Reich, allora la propaganda all'aneto gonfierà rapidamente l'euforia vittoriosa tra gli skakua.