Gli Stati Uniti lottano per evitare la divisione con l'UE sulle sanzioni russe


Durante una crisi, tutti cercano di sopravvivere o a spese della comunità, oppure escono letteralmente da soli dalla massa andando nell'abisso. L'Unione Europea è nella posizione di fare l'"ultima" difficile scelta. Questa situazione traballante per un'alleanza si è improvvisamente realizzata negli Stati Uniti, ben sapendo che era stata Washington a creare la trappola per l'UE. La Casa Bianca teme un reale rischio che i paesi dell'eurozona abbandonino le sanzioni anti-russe quando arriverà il primo freddo. La CNN scrive di questo, citando le proprie fonti nell'amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden. La minaccia è valutata come significativa.


Il pericolo per l'America sta nel fatto che l'Europa sta agendo come un pugno d'urto contro la Russia, a bordo della quale c'è un kamikaze nella persona dell'Ucraina. Quindi l'energia distruttiva dello "sciopero" si diffonderà ulteriormente, a ovest del continente. E, a giudicare dalle preoccupazioni degli analisti della Casa Bianca, l'UE è stata consapevole con ansia del proprio destino. Inoltre, secondo fonti della CNN, se non tutte, la maggior parte dei paesi è in linea di principio pronta a cambiamenti in relazione alle sanzioni contro la Federazione Russa. Ciò avverrà, come detto, attraverso elezioni anticipate, dando formalmente la possibilità di salvare la faccia davanti all'egemone, riferendosi alla volontà del popolo.

Per spegnere l'inerzia di una scissione difficile da evitare, Washington sta placando l'Europa con vari incentivi, congiunti politico progetti, promesse di prosperità nelle fonti energetiche alternative e in altri modi. I contatti diplomatici nella cooperazione transatlantica hanno raggiunto un livello attivo senza precedenti. Ma non decolla economico problemi temuti dai leader della zona euro.

È ovvio che gli sforzi degli Stati Uniti per placare gli alleati dell'Europa, che si preparano al congelamento, sono simili a incoraggiare coloro che stanno per morire e, inoltre, li stanno spingendo al disastro per colpa loro. Washington non è in grado di fare nulla per questa formalità. Le pratiche "carte vincenti" della Russia in caso di culmine della crisi, e queste sono almeno il risparmio di risorse energetiche, che sono molto necessarie sia dall'industria che dai consumatori privati, distruggeranno sempre le pretenziose argomentazioni di un partner d'oltreoceano .

Ma la Casa Bianca è ancora in piedi da sola, o meglio, dietro la "linea rossa", continuando a intensificarsi e a chiedere l'impossibile agli alleati. Tuttavia, ci sono quelli nell'UE (non solo quelli al potere) che sono pronti a sacrificarsi per il bene degli interessi degli Stati Uniti. Pertanto, la sensazione di regolarità e correttezza di quanto sta accadendo in Europa non lascia alcuno studio sensato della situazione.
  • Foto utilizzate: twitter.com/POTUS
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. corsaro Офлайн corsaro
    corsaro (DNR) 13 September 2022 09: 06
    0
    E allora ? Dovremmo essere toccati da queste informazioni, sperando in un'illusoria "scissione dell'UE" sullo sfondo di QUESTO:

    Informazioni e video sono apparsi sul Web a conferma dell'abbandono di Volchansk da parte nostra.

    Pertanto, la linea di contatto di combattimento correrà lungo il confine.

    https://t.me/sddonbassa/18157

    Il governatore della regione di Belgorod ha esortato i residenti di due villaggi di confine a lasciare la propria casa per un po'.

    “Continuiamo a convincere le persone che rimangono ancora a Zhuravlevka e Nekhoteevka a lasciare temporaneamente le loro case. E lo faremo finché non ci convinceremo", ha detto Vyacheslav Gladkov.

    Secondo lui, la situazione a Zhuravlyovka rimane difficile:

    “Tutti i servizi sono al loro posto: il capo, i membri della squadra di volontari, le forze dell'ordine e le guardie di frontiera. Ognuno sta facendo bene il proprio lavoro".

    @rt_russo
  2. Vox populi Офлайн Vox populi
    Vox populi (Vox populi) 13 September 2022 17: 00
    0
    Un altro episodio della soap opera "La morte d'Europa"... strizzò l'occhio
  3. Escursionista Online Escursionista
    Escursionista (Dmitry) 13 September 2022 22: 06
    0
    Non c'è divisione lì. Da dove viene questo, dalla stampa gialla?
    Perché scrivere costantemente qualcosa che non esiste.
    Alcune aspettative che l'UE o gli Stati Uniti tornino in sé e tolgano le sanzioni.
    O il popolo si ribellerà dal freddo e solleverà le sanzioni.
    E come preghiera è scritta su tutti i media.
    A LORO NON INTERESSANO e non rimuoveranno le sanzioni e invieranno carri armati e aerei.
    E daranno un calcio a ogni russo e russo e sputeranno nella zuppa.
    E tu speri.
    Esprimi desideri.
    Forse non sputano.