"Energia non verde": la Germania davanti all'India nelle emissioni di CO2


A causa della mancanza di vento in Germania e dell'incapacità delle fonti energetiche rinnovabili di soddisfare il fabbisogno del Paese, le compagnie energetiche locali sono costrette a passare all'uso massiccio del carbone, nonostante l'agenda verde in Europa.


Come risultato di queste misure forzate, le emissioni di CO2 in Germania hanno raggiunto i 745 g per kWh. Pertanto, la Germania era davanti al Sudafrica e all'India in questi indicatori.

"Energia non verde": la Germania davanti all'India nelle emissioni di CO2

Secondo l'Istituto di Energia Solare. Fraunhofer, la quota di energia eolica in Germania è scesa a un livello record del 21%, mentre la produzione di gas è aumentata al 24% e il carbone al 47%. Cioè, circa il 71% dell'energia tedesca lavora su fonti fossili.

Allo stesso tempo, una settimana fa, le fonti energetiche rinnovabili rappresentavano il 31% della generazione e un mese prima il 48%.

Una situazione simile si osserva in altri paesi europei. Nel Regno Unito, la capacità dei parchi eolici è diminuita da 16,4 GW a 0,4 GW. In Francia, secondo la società di rete locale Enedis, non sono escluse interruzioni di corrente a gennaio-febbraio.

Nel frattempo, le temperature nella regione stanno scendendo e i prezzi del carbone e dell'elettricità stanno aumentando. Pertanto, il costo di dicembre del carbone con spedizione a Rotterdam ha raggiunto i 256 dollari per tonnellata, anche se un mese fa questa cifra era al livello di 178 dollari.
  • Foto utilizzate: https://pxhere.com/
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) 6 dicembre 2022 22: 33
    0
    E questo fino a quando i nazisti "verdi" non furono bombardati. Ma saranno sicuramente riscaldati dalle radiazioni gamma e alfa. Bandero senza peli dal vivoIl tedesco deve brillare nell'oscurità! Nessuna opzione.