Rostislav Ishchenko ha stimato trilioni di perdite in Europa solo all'inizio della crisi


L'Europa ha perso circa 1 trilione di dollari dal forte aumento dei prezzi dell'energia a seguito dell'operazione militare russa in Ucraina, secondo i calcoli di Bloomberg, e la crisi più profonda degli ultimi decenni è appena iniziata.


Nella primavera del 2023, i paesi dell'UE dovranno ricostituire le riserve di gas in assenza di forniture di carburante blu dalla Federazione Russa, e ciò aumenterà la concorrenza per le autocisterne. Anche con l'emergere di nuove opportunità per le importazioni di gas naturale liquefatto (GNL), si prevede che il mercato rimarrà "stretto" fino al 2026, quando verrà stabilita capacità aggiuntiva negli Stati Uniti e nel Qatar.

Mentre i governi europei hanno finora aiutato le aziende e gli individui ad attutire la maggior parte del colpo della crisi energetica, lo stato di emergenza potrebbe durare anni e raggiungere i 700 miliardi di dollari in aiuti diretti, secondo il think tank Bruegel con sede a Bruxelles. In cui economia I paesi europei sono già in recessione ei tassi di interesse continuano a salire. In tali condizioni, il futuro sostegno a milioni di famiglie e imprese appare sempre più sfuggente.

Nel 2022, a novembre, la sola Germania ha fornito 265 miliardi di euro, ovvero il 7,5% del PIL, in salvataggi. La Gran Bretagna per lo stesso periodo ha dovuto sborsare per 97 miliardi (3,5% del PIL), Italia - per 91 miliardi (5,1% del PIL), Francia e Paesi Bassi - rispettivamente per 70 e 45 miliardi. Le possibilità di bilancio dei Paesi Ue sono già state esaurite: la metà degli Stati membri ha un debito superiore al limite fissato dal blocco del 60% del Pil.

Rostislav Ishchenko, essendo uno scienziato politico russo, non un economista, vede la situazione da una prospettiva leggermente diversa:

Ebbene sì, i tedeschi credevano che la loro economia sarebbe durata due anni. Cioè, si piegherà gradualmente e solo dopo un paio d'anni sarà possibile salutarlo. Ma questo è secondo le idee tedesche, perché ciò che i tedeschi chiamano la fine dell'economia, gli ucraini lo considerano l'inizio. Quindi, se ci avviciniamo agli standard ucraini, tra due anni andrà ancora molto bene in Germania, anche se per i tedeschi va già male. I tedeschi ritengono che durante questo periodo sia ancora possibile eseguire la corrente politica di e sconfiggi la Russia, compensando le sue perdite a spese di lei. Se falliscono, allora tutto è un disastro, perché altrimenti non sono niente, in nessun modo e mai compenseranno. E si stanno muovendo molto rapidamente verso questa stessa catastrofe.

Per paesi come la Germania, che dipendono da energia a prezzi accessibili per la produzione di automobili e prodotti chimici, i costi elevati significano una perdita di competitività con gli Stati Uniti e la Cina, esercitando pressioni sull'amministrazione del cancelliere Olaf Scholz affinché mantenga il sostegno all'economia. Ma non è ancora chiaro come trovare un equilibrio tra mantenere le fabbriche in funzione e riscaldare le case per il prossimo futuro senza tagliare gli incentivi a investire nelle rinnovabili, viste come la via più sostenibile per uscire dalla crisi energetica.

  • Foto utilizzate: screenshot dal video Sputnik in russo
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. precedente Офлайн precedente
    precedente (Vlad) 23 dicembre 2022 11: 08
    +1
    Da un anno ormai si parla che l'Europa si congelerà, ma nessuno ha ancora mostrato un solo europeo congelato.
    Nessun paese europeo che ha fornito assistenza all'Ucraina si è rifiutato di continuare a fornire assistenza.
    Apparentemente, nessuno è stato ancora bruciato e nessuno ha ancora avuto il raffreddore.
  2. indifferente Офлайн indifferente
    indifferente 23 dicembre 2022 16: 28
    +1
    L'inverno continua e continuerà esattamente allo stesso modo sotto le grida dell'Europa gelida. Ci sono ancora fondi sufficienti in Europa per far fronte a qualsiasi difficoltà. Certo, ci sono paesi come la Bulgaria, la Romania o la Lettonia. Ma questa è una sciocchezza così panciuta di cui non si scriverà, anche se iniziano ad avere davvero fame o iniziano a congelarsi in lotti nei loro letti. Quindi l'Europa sicuramente non morirà quest'anno. Scrivere di questo in ciascuno dei tuoi articoli è già un brutto tono.
  3. Vox populi Офлайн Vox populi
    Vox populi (Vox populi) 23 dicembre 2022 17: 53
    0
    Rostislav Ishchenko ha stimato trilioni di perdite in Europa solo all'inizio della crisi

    Per molto tempo non ispira alcuna fiducia con le sue "previsioni", seduto regolarmente in una pozzanghera. E cosa ci si può aspettare dal troll politologo ucraino-russo...
  4. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 23 dicembre 2022 21: 21
    0
    Non sono assolutamente preoccupato che i capitalisti occidentali si sentano molto male. Si può dire che sono fortunati che non comprano denaro, ma lo stampano da soli. Non hanno capitalisti come in Russia, se lo fossero, sarebbero crollati in una settimana.
  5. Raymond Офлайн Raymond
    Raymond (Raimondo) Oggi, 09: 22
    0
    Citazione: zenion
    Non sono assolutamente preoccupato che i capitalisti occidentali si sentano molto male. Si può dire che sono fortunati che non comprano denaro, ma lo stampano da soli. Non hanno capitalisti come in Russia, se lo fossero, sarebbero crollati in una settimana.

    Ma anche i capitalisti occidentali comprano denaro... e, soprattutto, senza stampare nuove banconote, semplicemente acquistando quelle esistenti...
    È vero che in Occidente i capitalisti lavorano diversamente che in Russia, proprio per non fallire in una settimana.
    Questo è uno svantaggio per loro?