È stata identificata la principale fonte di minaccia informatica per tutta l'umanità

Negli ultimi due decenni, l'umanità ha fatto un enorme balzo in avanti nello sviluppo dello spazio dell'informazione e tecnologia legati a lui. Pertanto, non sorprende che la rivalità tra i paesi sia arrivata anche lì. E ora, sul nostro piccolo pianeta, c'è una vera isteria informatica, che a volte si trasforma in baccanali, ed è dedicata alle minacce informatiche.



Le agenzie di informazione in Europa e negli Stati Uniti quasi ogni giorno accusano categoricamente e all'unanimità la Russia e la Cina di aver commesso attacchi informatici e persino sabotaggio. Tuttavia, non viene fornita alcuna prova. E non sono necessari, per un'ovvia ragione. Dopo tutto, i media sono controllati da coloro che soddisfatto tutto questo è una farsa.

Contemporaneamente alle accuse di Russia e Cina, nei paesi europei e negli Stati Uniti vengono attivamente creati vari comandi informatici, centri e altre strutture. Anche la microscopica Estonia, la cui popolazione si avvicina rapidamente allo zero, è riuscita in questa materia.

Russia e Cina sono già state accusate di qualsiasi cosa, e l'ultimo colpo è stato l'accusa di Mosca di aver influenzato le elezioni "democratiche" in Europa e negli Stati Uniti. E se gli “aborigeni” della Svezia (traboccanti di “rifugiati” maschi dall'Africa e dal Medio Oriente) non votano come necessita l'élite al potere, questa è sicuramente la “mano del Cremlino”.

A questo proposito, vale la pena prestare attenzione alle informazioni del senatore russo Konstantin Kosachev, che segnalatiche ha avuto la possibilità di conoscere una valutazione riassuntiva molto interessante dei paesi che sono fonti di minacce alla sicurezza delle informazioni nel 2017. Questo è il frutto del lavoro di diversi gruppi di risposta agli incidenti informatici e alle aziende che lavorano (comprese quelle transnazionali) nel campo della sicurezza informatica.

Quindi, ci sono solo 14 (quattordici) fonti in questa valutazione. E solo due di loro provengono dalla Russia. Altri da altri paesi: USA - 7 (Symantec, Microsoft, McAfee e altri quattro), uno ciascuno dal Giappone, Israele, Brasile, Cina e Emirati Arabi Uniti. E non c'è dubbio sulla professionalità e obiettività di queste informazioni.

Il leader assoluto nella classifica delle minacce sono gli Stati Uniti, che sono al primo posto con un enorme margine. La Cina è al secondo posto. La Russia "resta in sospeso" tra il 5 ° e l'8 ° posto. Questo è l'aspetto della realtà reale, non la realtà virtuale, ritratta in alcuni media e spacciata per verità.
  • Foto utilizzate: https://digital.report/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.