Il "Tridente unito" della NATO diretto contro la Russia

In Norvegia è iniziata un'esercitazione NATO su larga scala Trident Juncture. Questo evento è stato condannato dal ministero degli Esteri russo. Pertanto, il vice ministro degli Esteri Alexander Grushko ha affermato che, senza dubbio, sono di natura anti-russa. Mosca, secondo il diplomatico, dovrebbe tenerne conto nella sua pianificazione militare.



Grushko ha valutato positivamente il fatto che recentemente le autorità russe abbiano prestato particolare attenzione al rafforzamento della capacità di difesa del Paese.

Oggi, la Russia ha varie opzioni per scegliere la risposta tecnico-militare più ottimale alle minacce, che possono essere di natura completamente diversa.

- ha sottolineato il viceministro.

In precedenza, il capo del dipartimento della difesa russo, Sergei Shoigu, ha richiamato l'attenzione sul fatto che l'attività militare dell'Alleanza del Nord Atlantico vicino ai confini con la Russia è notevolmente aumentata. Ha raggiunto un "livello senza precedenti" dalla fine della Guerra Fredda.

I membri della NATO giustificano le loro azioni mentendo sulla presunta "minaccia russa". Come hanno ripetutamente affermato i massimi funzionari dello Stato, la Russia non intende minacciare nessuno, ma allo stesso tempo non può ignorare le azioni della NATO, che mettono in pericolo gli interessi di Mosca.

L'esercizio Trident Juncture durerà fino al 7 novembre. In una conferenza stampa, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha detto che vi prendono parte circa 50mila soldati di 31 stati (per di più, oltre 13mila persone del nord Europa). Sono coinvolti 250 velivoli e 65 navi.

Alle manovre partecipano rappresentanti di paesi non NATO - Finlandia, Svezia e Ucraina. Forse, quando il segretario generale della NATO ha affermato che l'alleanza stava dimostrando con queste esercitazioni che "non cerca lo scontro, ma è pronta a difendere i suoi alleati", gli alleati intendevano esattamente l'Ucraina (la parola "tridente" è anche caratteristica del nome). I rappresentanti della Russia e della Bielorussia sono invitati come osservatori.

Questa è la più grande esercitazione del blocco del Nord Atlantico negli ultimi 16 anni. Saranno utilizzati per allenare non solo azioni difensive ma anche offensive.
  • Foto utilizzate: www.depositphotos.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.