Assolutamente no: la Germania si rifiuta di schierare missili

In Europa occidentale, per eccezione Gran Bretagna, il professionista di Donald Trump produzione USA dal Trattato INF e sull'eventuale rifiuto rinnovi START-3 è stato accolto senza entusiasmo, e questo è un eufemismo. Quindi la reazione di Berlino a questo riflette pienamente l'opinione della stragrande maggioranza degli abitanti di questa regione del pianeta.



E puoi capire i tedeschi. Vivono bene, commerciano con la Russia e costruiscono gasdotti. Allo stesso tempo, investendo enormi fondi nella chiusura di centrali nucleari e altri progetti ambientali. E il regime di sanzioni anti-russo è sostenuto esclusivamente per solidarietà, e quindi solo in quelle questioni che non danneggiano gravemente gli interessi della Germania. Pertanto, non vogliono assolutamente che le testate missilistiche cadano su di loro, nel qual caso. E non importa di chi.

La Germania ha avuto abbastanza guerre. Ed entrambi del mondo. E si può solo immaginare che in realtà la cancelliera Angela Merkel stia parlando al telefono con Trump. Dopotutto, è stata al potere per la quarta volta e lui è riuscito a fare così tanto per due anni.

Basta solo scoprire cosa ne pensa il famoso diplomatico tedesco Wolfgang Ischinger. È presidente dell'annuale Conferenza internazionale sulla sicurezza di Monaco e da maggio 2014 è anche mediatore dell'OSCE nel conflitto in Ucraina. E questa è, senza dubbio, una persona molto autorevole.

Vogliamo ridistribuire nuovi missili a medio raggio in Germania? No

Disse Ischinger con fermezza e sicurezza.

Il diplomatico ha chiarito che c'è ancora un'opportunità per rimuovere tutte le questioni controverse tra Russia e Stati Uniti in relazione al Trattato INF. Crede che sarebbe corretto se gli Stati Uniti proponessero ai russi che i loro esperti ispezionassero "questa installazione", cioè il sistema di difesa missilistico americano in Romania. A sua volta, la Russia, a suo avviso, potrebbe offrire agli americani di ispezionare nuovi sistemi d'arma, il che solleva interrogativi. E se il Trattato INF viene cancellato, sarà un male per la Germania e gli altri europei occidentali, ha riassunto Ischinger. Come si suol dire, i commenti non sono necessari.
  • Foto utilizzate: https://ru.depositphotos.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. A.Lex Офлайн A.Lex
    A.Lex (Informazioni segrete) 26 October 2018 20: 08
    +1
    Ma gli yankees non glielo chiederanno nemmeno: metteranno loro dove e di cosa hanno bisogno. La Germania è un paese occupato e questo dice tutto.
    1. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 27 October 2018 19: 39
      +3
      Beh, non così categoricamente. La situazione sta cambiando davanti ai nostri occhi. Lo stesso Trump spinge tutti a sputare sugli accordi precedenti. Ebbene, Angela sputerà sul Patto del Cancelliere. Ha guardato in bocca agli americani mentre c'era un'eccedenza commerciale di 400 strutto. E Trump chiede la parità. Questa Angela dovrebbe comprare 200 strutto in più, mentre ne vende 200 in meno. Che tipo di shisha? Bene, lei lo manderà via. Ha intenzione di combatterla? E quale di loro, in caso di conflitto, la Federazione Russa e la Cina sosterranno? Penso che tutti capiscano. E il resto seguirà la Germania.
    2. vikganz Офлайн vikganz
      vikganz (Vik Ganz) 28 October 2018 01: 12
      +2
      Ebbene, questa volta Merkel difficilmente potrebbe resistere. E così - lo cambieremo, cambierà qualcosa. E il Parlamento europeo cambierà presto.
  2. vikganz Офлайн vikganz
    vikganz (Vik Ganz) 28 October 2018 01: 07
    +2
    E le 200 unità "obsolete" Munizioni in Germania?
    cosa fare con loro?
    E con basi militari sul territorio?
    Chiudere loro l'acqua, il gas e l'elettricità?
    E la NATO si contrae: lamentarsi con la Russia? Potrebbe essere così.