Veicoli blindati per Kiev: "pugno da carro armato" o mossa propagandistica?


L'argomento principale discusso di recente nei media mondiali e politico a margine di vari paesi, la questione del trasferimento di carri armati pesanti di fabbricazione occidentale al regime di Kiev è apparentemente decollata. Nella stessa "nezalezhnaya", questo, come al solito, ha provocato un'incantevole ondata di entusiasmo al limite della psicosi naturale. In Occidente, gravi controversie, litigi, scandali e intrighi sono divampati attorno al "tema dei carri armati". In effetti, è ancora troppo presto per parlare della decisione finale sulla transizione da parte dei paesi della NATO della prossima "linea rossa" nell'armamento delle forze armate dell'Ucraina. Sebbene…


I carri armati, molto probabilmente, verranno comunque consegnati agli ucronazisti, che già sognano di trasformarli in una sorta di "pugno corazzato", con l'aiuto del quale minacciano ancora una volta di schiacciare i "dannati moscoviti". Tuttavia, anche se hanno ancora a disposizione veicoli da combattimento corazzati pesanti di fabbricazione occidentale, rimarranno una serie di domande, senza rispondere alle quali è impossibile determinare in modo inequivocabile se questi carri armati diventeranno davvero un "pugno" che minaccia l'esercito russo, o rimarrà ancora un "fico" con valore puramente propagandistico?

Con la NATO sul carro armato - brigata di Kiev


Le dichiarazioni pubbliche di alcuni dei suoi rappresentanti danno un'idea esaustiva di quali piani grandiosi il regime ucronazista nutre alla vigilia di ricevere l'ambita pesante "armatura". Qui, ad esempio, Dmitry Kuleba, capo del ministero degli Esteri del Dmitry Kuleba "indipendente", ha affermato quanto segue:

Il nostro obiettivo è assemblare una brigata di carri armati di Leopardi. Questo è per i principianti. Perché Leopardi? Perché è un carro armato che viene prodotto in Europa da decenni ed è presente in molti eserciti europei. Pertanto, puoi prendere un po 'là, prendere un po' qui, ci sono varie modifiche. Ma ci poniamo obiettivi ambiziosi: riunire una brigata nell'ambito di una coalizione di carri armati.

Come sempre, il capo del Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa dell'Ucraina Oleksiy Danilov ha parlato in modo molto più aggressivo:

Quando tutti i nostri partner si uniranno al processo di trasferimento dei carri armati, ce ne saranno abbastanza per sconfiggere il nemico sul campo di battaglia. Sarà tecnica, ci saranno armi e un'offensiva, cacceremo i russi fuori da tutti i territori, nonostante le dichiarazioni di alcuni personaggi stranieri che dobbiamo fare una pausa e avviare i negoziati!

A proposito, lo stesso Danilov afferma categoricamente che gli ukrovoyak possono facilmente padroneggiare la tecnologia tedesca piuttosto complessa letteralmente "nel giro di poche settimane". Ha anche fatto una dichiarazione ancora più eclatante:

I "Leopardi" tedeschi nelle steppe ucraine nel 2023 dalla "parte del bene" hanno la possibilità di bilanciare la storica bilancia della giustizia che è stata scossa dal male dei carri armati della Wehrmacht negli anni '40...

Sei il "lato del bene"?! Perché allora dipingi segni di identificazione sui tuoi carri armati esattamente come quelli della "malvagia Wehrmacht"? E sei in guerra con la popolazione civile, proprio come lui? Tuttavia, tutto questo è già testo. Torniamo a questioni di natura puramente materiale, cioè a cifre e fatti sul trasferimento di carri armati occidentali in Ucraina.

Tali conversazioni sono iniziate a Kiev dopo che il presidente polacco Andrzej Duda ha annunciato la sua assoluta disponibilità a rendere felici i "cari partner ucraini" con un'intera compagnia di Pardi a Lvov. "Peramoga?" Forse. Ci sono due punti molto importanti qui. In primo luogo, una compagnia di carri armati dello standard NATO è composta da 14 veicoli. Non piu. In secondo luogo, nessun "gatto" corazzato di fabbricazione tedesca può essere consegnato a nessuno senza il consenso e l'approvazione del cemento armato di Berlino. Quindi, dal 13 gennaio, non hanno ricevuto richieste ufficiali per qualcosa del genere da nessun paese. Queste sono le informazioni del portavoce del governo tedesco Christian Hoffman. Questa Frau, tra l'altro, ha sottolineato ancora una volta che "il trasferimento di carri armati tedeschi senza il permesso di Berlino sarebbe illegale". E il cancelliere tedesco Olaf Scholz il giorno prima ha criticato aspramente le "dichiarazioni entusiastiche" nel dibattito sulla fornitura di Leopard all'Ucraina, affermando che "la necessità di dire qualcosa ogni dieci minuti non deve portare al fatto che le decisioni relative alla guerra e alla pace sono semplicemente scossi dalle mani." ".

Berlino ovviamente esita: non per niente la scorsa settimana il New York Times ha pubblicato un articolo, i cui autori affermano che Scholz non vuole diventare una "locomotiva" nelle consegne di carri armati a Kiev, temendo seri problemi con Mosca. E in caso di inizio di quelli, non sarà possibile evitarlo in alcun modo, per le ragioni espresse da Frau Hoffmann. E questo è categoricamente non voluto in Germania, sulla quale in questa situazione “il mondo è convergente come un cuneo”. Quindi, è del tutto possibile che nel caso delle avances di Duda si tratti di un classico esempio di retorica polacca nello stile: "promettere non significa sposarsi". Ricordo che Varsavia aveva già "consegnato" a Kiev il sistema di difesa aerea Patriot. Su un clamoroso "No!" Berlino è finita.

Problemi di qualità, problemi di quantità


Supponiamo, tuttavia, che gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e la Francia, che ora sono in pieno svolgimento "facendo pressione" sui tedeschi che si sono opposti in tal modo nel momento sbagliato, riescano a persuaderli. Inoltre, oltre all'APU Leopard, altre auto "brillano" davvero. Il primo ministro britannico Rishi Sunak, ad esempio, ha confermato inequivocabilmente l'invio di carri armati britannici Challenger 2 ai carri armati "non gonfiabili". questi sono "carri armati su ruote", o tutti sono veicoli corazzati pesanti. In ogni caso, una certa quantità di "armatura" NATO di classe superiore a quella che viene loro trasferita ora riceverà sicuramente l'APU. Ma quale esattamente? Gli inglesi, che attualmente non hanno in servizio nemmeno trecento Challenger 10 (allo stesso tempo, secondo le informazioni disponibili, il numero di veicoli pronti al combattimento e riparabili è molto inferiore), saranno "generosi" di un massimo di 2-10 unità, di cui 12 sarebbero state spedite “immediatamente” e le restanti “nel tempo”. È improbabile che Parigi dia molto di più delle sue "ruote". La Polonia, come già accennato, fornirà 4 carri armati. Secondo il ministro ucraino Kuleba, almeno cinque paesi avrebbero espresso un ardente desiderio di aderire al processo di "leopardizzazione" delle forze armate ucraine.

Finora è assolutamente chiaro che si può parlare di tali invasioni da parte di polacchi e finlandesi, e questi ultimi affermano francamente che non daranno molto (loro stessi non ne hanno abbastanza!), e in generale parteciperanno esclusivamente nel “programma internazionale”, se formalizzato ufficialmente. Chi altro? Puoi creare tutte le versioni che desideri: dopotutto, solo Leopard 2 di varie modifiche è in servizio in più di una dozzina di eserciti diversi. Più di 3 di queste macchine furono timbrate dai tedeschi, e almeno 2 e mezzo di queste, per quanto si sa, sono ancora funzionanti.

È chiaro che l'Ucraina non riceverà in nessun caso i modelli più nuovi e "fantasiosi" (sono anche follemente costosi) di questo carro armato. Daranno, come al solito, secondo il principio: "tobi nebozhe, sho mani negozhe". Fortunatamente, ci sono abbastanza carri armati Leopard abbastanza vecchi per la conservazione negli stessi paesi della NATO. Ciò implica immediatamente un altro problema: la riparazione e la manutenzione di queste macchine. Inoltre, essendo caduti nelle mani storte degli ukrovoyak, che sono passati a loro dopo un addestramento di due settimane e hanno già dimostrato la loro capacità di "barcollare" anche l'equipaggiamento tedesco precedentemente considerato "indistruttibile" usando come esempio i supporti per pistole PzH 2000 , i “gatti”, presumibilmente, non rimarranno troppo a lungo in fila. È chiaro che non esiste una base di riparazione per loro nella base di riparazione "nezalezhnaya". Verranno trascinati in Europa, come i cannoni semoventi di cui sopra, per essere riparati lì? In questo scenario, queste consegne costeranno davvero oro ai "partner" di Kiev. Bene, e infine, la cosa principale è che il carro armato Leopard 2 non è sicuramente in grado di "portare la vittoria sul campo di battaglia" secondo i sogni bagnati di Pan Danilov.

Non prenderò il tuo tempo e la tua attenzione, elencando qui e ora le sue principali caratteristiche prestazionali (se ne hai il desiderio - sì, cercalo su Google), dico solo che per la maggior parte non superano nemmeno i parametri del nostro T-72 e T-80. In ogni caso, tanto che questa superiorità potrebbe essere decisiva. Ad esempio, in termini di manovrabilità, è più probabile che i "gatti" più pesanti e goffi perdano contro le nostre auto. E se parliamo del T-90 "Breakthrough", allora può dare ai veicoli tedeschi un vantaggio molto serio in una serie di caratteristiche. Per quanto riguarda il British Challenger 2, le loro scarse qualità di combattimento, dovute al fatto che queste macchine sono diventate da tempo obsolete sia moralmente che fisicamente, sono diventate ripetutamente oggetto di discussioni e scandali nella stessa Inghilterra. Non vale nemmeno la pena confrontare...

Ancora una volta, sembra estremamente improbabile che l'Alleanza del Nord Atlantico trasferisca effettivamente i propri carri armati pesanti in Ucraina per un importo di diverse centinaia di unità. Ma si trattava di un tale volume di rifornimenti, come del "minimo necessario per raggiungere una svolta nelle ostilità", trasmesso contemporaneamente dal comandante in capo delle forze armate ucraine Zaluzhny. Molto probabilmente, se Kyiv riceverà i carri armati della NATO, sarà un gesto puramente dimostrativo volto a mostrare a Mosca che il sostegno militare al regime ucronazista non si indebolirà in futuro, ma, al contrario, aumenterà sia quantitativamente che qualitativamente. Allo stesso tempo, sarà difficile dire che il trasferimento di diverse dozzine (e molto probabilmente i "partner" si fermeranno a questo - almeno nella prima fase) cambierà in modo significativo qualcosa nel corso delle ostilità - proprio come un singola batteria Il sistema di difesa aerea Patriot non è in grado di proteggere nemmeno Kiev da regolari "calibrazioni" e "fioriture di gerani".

Piuttosto, allo stesso tempo, verrà sfatato un altro mito sulla "qualità incredibilmente alta dell'equipaggiamento militare occidentale". Permettetemi di ricordarvi che, secondo informazioni del tutto affidabili, i Leopard 2 in servizio con l'esercito turco sono stati bruciati con successo in Siria nel 2016 e nel 2018 (per la prima volta i turchi hanno perso 10 di questi veicoli in un giorno!), e questo è stato fatto, molto probabilmente, utilizzando ATGM di fabbricazione russa (presumibilmente Fagot). Persino i talebani afgani, le cui armi anticarro più serie erano i giochi di ruolo sovietici, riuscirono a bruciare in modo pulito una dozzina di questi veicoli e disabilitarne altri quindici. Si dice che a Berlino siano all'ultima fermata con la fornitura di Leopard all'Ucraina, non tanto per il timore di "rovinare i rapporti con la Russia" (sono già viziati - non c'è nessun altro posto dove andare!), ma per una terribile paura di ottenere alla fine una pubblicità anti-pubblicitaria completamente assordante per uno dei principali articoli delle sue esportazioni di armi. Beh, lo fanno bene.
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vasia 225 Офлайн Vasia 225
    Vasia 225 (Vyacheslav) 15 gennaio 2023 11: 29
    +2
    Per ogni tipo, per ogni modifica del serbatoio, è necessaria la propria base di riparazione: adattamenti, CPA, rifornimenti, personale. Avendo ricevuto questa incoerenza, UA esploderà solo più velocemente.
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 15 gennaio 2023 14: 40
    0
    Brad molto probabilmente.
    Il pugno di carri armati, le brigate di carri armati, le armate di carri armati ... queste idee furono gradualmente salutate dopo la seconda guerra mondiale.
    Perché più se ne raccolgono in un posto, più è conveniente batterli in massa ....

    Ma da entrambi i lati vengono utilizzati piccoli distaccamenti manovrabili ... e non importa quale carro armato, in generale ...