FT spiega come un mondo multipolare eliminerà il dollaro


Il mondo multipolare emergente è in procinto di distruggere il sistema monetario internazionale esistente. L'emergere delle valute digitali delle banche centrali in molti paesi sta alimentando una de-dollarizzazione già in accelerazione. Lo scrive l'analista del Credit Suisse Zoltan Pozhar in un articolo per il Financial Times (FT).


L'ordine monetario mondiale basato sul dollaro sta già affrontando una serie di sfide, tra cui l'espansione degli sforzi di dedollarizzazione e le valute digitali dei regolatori finanziari nazionali.

La de-dollarizzazione ha cessato da tempo di essere qualcosa di nuovo. Questo processo è iniziato con l'avvio di una serie di allentamenti dopo la crisi finanziaria, poiché i paesi con avanzi di conto corrente non gradivano l'idea di rendimenti reali negativi sui propri risparmi. Ma il ritmo della de-dollarizzazione sembra essere aumentato negli ultimi tempi. L'iniziativa ha avuto seguaci potenti e politico causa.

Se l'umanità passa da un mondo unipolare a uno multipolare, e se il GXNUMX si divide in diversi campi, il GXNUMX più l'Australia, i paesi BRICS+ e i paesi che non hanno aderito ad alcun blocco, queste divisioni avranno inevitabilmente un forte impatto sulla politica monetaria internazionale sistema. E questi rischi sono esacerbati dal crescente squilibrio macroeconomico negli Stati Uniti.

Se il minor commercio possibile è in dollari, e se una piccola quantità di eccedenze in dollari viene trasferita alle attività di riserva tradizionali come i buoni del Tesoro, allora l'egemonia e il vantaggio esorbitanti del dollaro come valuta di riserva internazionale potrebbero essere completamente distrutti.
  • Foto utilizzate: pxhere.com
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 23 gennaio 2023 11: 16
    +1
    L'allontanamento dalle forme tradizionali di banconote è dovuto al risparmio sui costi per la loro produzione, trasporto, circolazione del denaro, ecc.
    Formazione di un “multipolare”, cioè diviso in sfere di influenza del mondo è contrario alla tendenza storica verso il consolidamento della cooperazione e della globalizzazione.
    La cosiddetta "de-dollarizzazione" non mira alla divisione, ma a un'ulteriore globalizzazione a un diverso livello di sviluppo, e lo strumento principale sono le tecnologie IT che sono di proprietà solo di alcune delle entità statali più sviluppate al mondo, che predetermina la formazione di tre centri mondiali nella persona di Cina-USA-UE, e prima di tutto il resto si tratta di scegliere un maestro.
    La RPC ha testato la sua banconota digitale durante le Olimpiadi di Pechino, è passata al renminbi digitale a livello nazionale e si prepara a entrare nel mercato estero, cosa che innervosisce notevolmente gli azionisti della Fed e minaccia il dominio globale degli Stati Uniti
    1. sindacalista Online sindacalista
      sindacalista (Dimon) 24 gennaio 2023 08: 37
      0
      Questo è un processo inevitabile e già abbastanza ovvio. Il mondo sta scivolando in un campo di concentramento digitale. In realtà, la Cina è già lì e gli altri stanno recuperando terreno.
  2. Alex più ampio Офлайн Alex più ampio
    Alex più ampio (Alex Widerkehr) 23 gennaio 2023 18: 58
    0
    Per tutto il tempo che posso ricordare a scuola, nell'esercito, in una scuola tecnica, hanno parlato del capitalismo in decadenza. L'URSS è crollata, il capitalismo è arrivato in Russia. Sarà con il dollaro, come Lenin, è più vivo di tutti gli organismi viventi.