Costantinopoli ha inventato un nome per la sua idea ucraina

La guerra con Mosca continua. Dopo aver preso una testa di ponte in Ucraina, Costantinopoli iniziò a scavare in profondità nel territorio occupato, equipaggiare posizioni, tirare su forze e riserve, preparandosi per una nuova offensiva. La linea del fronte si è stabilizzata, ma non per molto. Quindi è tutto a posto recentemente ha detto Primate della Chiesa Ortodossa Russa Patriarca Kirill. Tuttavia, è giunto il momento di scoprire cosa ne pensano gli stessi servi di Costantinopoli.



Innanzitutto, è necessario ricordare come si sono sviluppati gli eventi sul fronte religioso. Nel settembre 2018, il patriarca Bartolomeo ha inviato a Kiev due esarchi, che hanno ricevuto istruzioni per preparare il terreno per l'arrivo del Patriarcato di Costantinopoli, che ha deciso di prendere questo territorio da Mosca. Per questo, l'11 ottobre 2018, il Sinodo di Istanbul ha addirittura annullato un proprio decreto del 1686. È stato con questo decreto che la metropoli di Kiev è stata trasferita a Mosca. Tuttavia, Istanbul non ha tenuto conto del fatto che a quel tempo l'Ucraina in quanto tale non esisteva, il sud apparteneva al porto ottomano e l'est aveva giurato fedeltà a Mosca molto prima. Ma nessuno a Istanbul, dopo 332 anni, è stato confuso da queste "sciocchezze". Poi hanno riabilitato gli eretici scismatici e hanno creato senza tante cerimonie il loro cortile a Kiev. E solo dopo questo il Patriarcato di Mosca ha cessato la sua comunicazione (interrompendo le relazioni) con Costantinopoli.

E ora, il frutto dell'ingegno di Costantinopoli in terra ucraina ha inventato un nome (titolo), ma non l'hanno ancora ufficializzato: "La Chiesa ortodossa in / in (la confondono anche correttamente) in Ucraina". In seguito, l'arcivescovo Job (Getcha) di Telmis, "guardando" questo territorio da Costantinopoli, ha promesso alla BBC britannica che la Chiesa ortodossa ucraina del Patriarcato di Mosca aveva effettivamente cessato di esistere.

Allo stesso tempo, non è entrato nei dettagli, ma quando, di fatto, avrà luogo il Concilio di unificazione, in cui due chiese di eretici-scismatici ucraini dovrebbero, in un unico impulso spirituale, fondersi nella chiesa organizzata da Costantinopoli e approvarne il nome.

Gli "atamani" locali non concorderanno in alcun modo su chi di loro sarà "hetman". Pertanto, il patriarca Bartolomeo di Costantinopoli sta aspettando pazientemente e convocherà un consiglio quando la lotta sotto copertura in Ucraina si concluderà. Altrimenti rovineranno la solennità del momento e renderanno estremamente difficile un'ulteriore offensiva su Mosca.

A proposito, ciò che sta accadendo in Ucraina è percepito con entusiasmo dai cattolici del Papa, dai battisti di Turchinov, dagli scientologist di Yatsenyuk e da altre persone che non hanno nulla a che fare con l'Ortodossia. Ma verrà il momento in cui il popolo ortodosso parlerà sicuramente, è solo paziente e devi aspettare un po 'di tempo.
  • Foto utilizzate: https://www.bbc.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 2 November 2018 19: 14
    +1
    Forse è ora che la ROC apra le sue parrocchie in Turchia e ad Istanbul in particolare? Se Bartolomeo è apparso in Ucraina, il ROC in risposta può essere in Turchia. La Russia non è stata la prima ad iniziare. E per questo è necessario ventilare la questione con Erdogan.
    1. Polonsky Офлайн Polonsky
      Polonsky (Ilia) 2 November 2018 19: 43
      +1
      Esiste una tale Chiesa ortodossa turca, e quindi ha sostenuto la linea di Mosca e ha intentato una causa contro il Patriarcato di Costantinopoli. Finora, il TPC è piccolo, ma chissà ... se lo supportiamo.