Chi spaventa i russi con l'indebolimento record del rublo?

Quando nell'ottobre 2018 il Ministero delle Finanze della Federazione Russa ha stanziato la cifra record di 475 miliardi di rubli per l'acquisto di valuta estera, nei media si è scatenata una vera ondata di indignazione, che si è ridotta a quanto segue: “tutto è andato”, “il rublo crollerà” e altre espressioni simili. Questa non è la prima volta che tale isteria si ripete, e ora viene anche osservata. È come un'esacerbazione stagionale che si è trasformata in una forma cronica.



Tuttavia, a partire dal 1 ° ottobre 2018, il tasso di cambio del rublo russo in un dollaro USA era 65,5906 e al 31 ottobre 2018 questo tasso era 65,7742. Ebbene, il rublo è caduto molto? Inoltre, quando nel settembre 2018 il Ministero delle finanze ha speso 426,9 miliardi di rubli per acquistare valuta estera, in mezzo a un'analoga tempesta di indignazione nei media, il tasso di cambio del rublo si è comportato in modo ancora più sorprendente. Il 1 ° settembre 2018 sono stati dati 68,0447 rubli per il dollaro e il 30 settembre 2018 già 65,5906. Dov'è la logica, i media? Non essere pigro, controlla.

E ora il Ministero delle finanze della Russia ha nuovamente informato tutti in anticipo che nel periodo dall'8 novembre 2018 al 6 dicembre 2018 acquisterà valute per un importo ancora più record di 525,8 miliardi di rubli. Ogni giorno per 25 miliardi di rubli. Puoi vederlo da solo.


Tuttavia, i media sono fiduciosi che questa volta il rublo “crollerà” definitivamente e cadrà sicuramente “nel baratro”. Semplicemente non hanno ancora formulato esattamente (forse non c'è un'educazione specifica) quanto sia profondo questo "abisso" di caduta, un centesimo di rublo o un millesimo. Tuttavia, non importa, la cosa principale è "hype".

E anche se il dollaro sale di un rublo intero, e allora? Lo stipendio è pagato in rubli! Le merci vengono acquistate e vendute in rubli. Sebbene possa provenire da questi media, tutto è in dollari. Quindi le loro isteriche da zero sono abbastanza comprensibili. Ma stanno meglio, perché per dollari costosi saranno in grado di acquistare beni russi molto più economici in rubli. Quindi osserveremo con evidente interesse la prossima ondata mediatica, come gli acquisti di valuta estera “indeboliscano” il rublo.
  • Foto utilizzate: https://ru.depositphotos.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.