La Polonia firma un nuovo contratto pluriennale per la fornitura di GNL dagli USA

La leadership polacca continua a gettare polvere negli occhi della popolazione locale e della comunità internazionale. Non per niente i media polacchi sono pieni di titoli deliziosi e promettenti. Tuttavia, abbiamo deciso di trasmettere ai nostri lettori la dura realtà di ciò che sta accadendo sul mercato del gas, su cui i media polacchi tacciono.



Così, l'8 novembre 2018, la compagnia statale polacca di petrolio e gas (PGNiG) ha stipulato un accordo con la società americana Cheniere Marketing International per l'acquisto di gas naturale liquefatto (GNL) nei prossimi 24 anni. In base al contratto, la Polonia, dal 2019 al 2022 compreso, riceverà annualmente dagli Stati Uniti 0,73 miliardi di metri cubi (metri cubi) di gas dopo la rigassificazione (quando sarà nuovamente convertito da uno stato liquido a uno stato gassoso). E nel periodo dal 2023 al 2042, già 1,95 miliardi di metri cubi. m. di gas dopo la rigassificazione.

Tuttavia, un mese prima, e siamo su questo dettagliatamente ha informato che PGNiG ha firmato un contratto di 20 anni con l'American Venture Global LNG per la fornitura di due milioni di tonnellate di GNL all'anno, ad es. ogni anno la Polonia riceverà dagli USA circa 2,7 miliardi di metri cubi. m. di gas dopo la rigassificazione. Inoltre, tutti i costi di trasporto sono a carico di Varsavia.

Contestualmente scade nel 2022 il contratto per la fornitura di gas naturale in vigore con la Russia. Dal 1996 alla Polonia è stato garantito di ricevere dalla Russia fino a 10 miliardi di metri cubi. m. di gas. E per il periodo gennaio-settembre 2018 è aumentato dell'11,7% l'acquisto di gas "totalitario".

Il consumo di gas in Polonia cresce regolarmente. Se nel 2015 la Polonia "mangiasse" 15 miliardi di metri cubi. metri cubi di gas, quindi nel 2017 già 17 miliardi di metri cubi. Rispetto a queste cifre, i tentativi con il GNL sembrano ridicoli e improduttivi. E non importa nemmeno che il GNL sia molto costoso (Varsavia per ragioni etiche non dice alla popolazione locale quanto costa). L'intera questione è nella quantità totale di gas di cui i polacchi hanno bisogno.

Non è difficile calcolare che a partire dal 2023, in base ai suddetti due contratti, i polacchi riceveranno dagli Stati Uniti solo 4,65 miliardi di metri cubi. m. di gas (2,7 +1,95). Dove, ci si chiede, prenderanno il resto? Ma ci vuole ancora tanto, almeno 7 miliardi di metri cubi. metri di gas all'anno. Poiché la Polonia produce in modo indipendente non più di 5,35 miliardi di metri cubi. m. di gas all'anno. Penso che la risposta sia ovvia. E non sorprende se il gas russo diventa un po 'più costoso, perché devi pagare per il patriottismo.

È solo che i polacchi, per amore degli americani, cercano di catturare, come su un'esca "gustosa", un pesce più grande. Ma è improbabile che Berlino o Parigi siano fortemente tentate dal GNL americano. Dopotutto, uno ha la Russia e l'altro ha l'Algeria, e questo è più sicuro, poiché il gas viene fornito attraverso i gasdotti lungo il fondo del mare, senza contare che è più economico. Allo stesso tempo, puoi capire gli americani, hanno urgente bisogno di contrattare i volumi di gas. Dopotutto, le fabbriche sono già state praticamente costruite e il gas dovrà essere messo da qualche parte, e la Cina ha preso e Io rifiuto Da lui.
  • Foto utilizzate: http://www.incoreinsightlytics.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.