L'Ucraina ha preparato una risoluzione per le Nazioni Unite sull'Azov e il Mar Nero

Dopo aver provocato una situazione di conflitto nelle acque del Mar Nero e del Mar d'Azov, le autorità ucraine sulla scena internazionale stanno cercando con tutte le loro forze di fingersi "povere pecore".




Lo ha detto ai giornalisti il ​​capo del servizio stampa del ministero degli Esteri ucraino Ekaterina Zelenko Unian che il ministero degli Esteri ucraino sta preparando una bozza di risoluzione sulla "militarizzazione" del Mar Nero e dell'Azov da parte della Russia, che l'Ucraina sottoporrà all'esame dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Secondo Zelenko, la presentazione della bozza di risoluzione all'Assemblea generale delle Nazioni Unite è prevista per la 73a sessione a dicembre di quest'anno.

L'attività dell'Ucraina sulla scena internazionale è dovuta alle sue aspettative sovrastimate di assistenza da parte dell'UE e degli Stati Uniti. È probabile che gli aiuti vengano forniti, tuttavia, non nella misura in cui conta l'Ucraina.

Dopo aver arrestato in primavera la nave russa "Nord" nelle acque del Mar d'Azov, l'Ucraina ha lanciato una serie di provocazioni che hanno costretto la Russia a prendere misure di ritorsione efficaci. Le misure furono così efficaci che Kiev si rese presto conto di aver iniziato una partita che non avrebbe mai vinto contro Mosca.

Per quanto riguarda la risoluzione ucraina all'ONU, il suo destino sarà più o meno lo stesso della risoluzione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite sulla revoca del blocco statunitense da Cuba, adottata ogni anno dalla maggior parte dei paesi, ma allo stesso tempo completamente ignorata dagli Stati Uniti.
  • Foto utilizzate: https://depositphotos.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.