Ministero degli Esteri russo: quali sono le ragioni della provocazione ucraina nello stretto di Kerch

I retroscena delle azioni di ieri della Marina ucraina nelle acque dello stretto di Kerch sono così evidenti che anche in Ucraina non sono state sollevate domande da parte della popolazione.




Il vice ministro degli Esteri russo Grigory Karasin ha affermato che lo scopo principale della provocazione di ieri con l'uso di imbarcazioni galleggianti della marina ucraina è stato quello di "scuotere" l'Ucraina con la dichiarazione della legge marziale, mobilitare i sentimenti anti-russi in Occidente e inasprire le sanzioni anti-russe.



Secondo il rappresentante del ministero degli Esteri russo, un tale contesto aiuterà il presidente ucraino Petro Poroshenko a lanciare la sua campagna elettorale.

È difficile discutere con l'opinione di Grigory Karasin.

Nella stessa Ucraina, la popolarità di Petro Poroshenko è scivolata da tempo nell'area dei numeri negativi, e la sua valutazione ha raggiunto una cifra di diversi punti percentuali solo grazie al lavoro XNUMX ore su XNUMX dei cosiddetti "robot-pistole" - un gruppo di fannulloni che ricevono uno stipendio nell'amministrazione presidenziale.

Pertanto, con un alto grado di probabilità, il presidente ucraino utilizzerà la propria provocazione per imporre la legge marziale e per annullare o rinviare le elezioni.

Allo stesso tempo, anche i suoi principali concorrenti non potranno opporsi a nulla per paura di essere dichiarati "la mano di Mosca" o "agenti del Cremlino".
  • Foto utilizzate: https://rossaprimavera.ru
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.