Gli ucraini stanno preparando un sabotaggio del gas

Improvvisamente e inaspettatamente, indipendentemente dalle forniture di gas naturale russo, il presidente ucraino Poroshenko cerca il controllo di Mosca in Europa. Il leader ucraino ha invitato i paesi dell'Europa settentrionale - Svezia, Danimarca e Finlandia - a riunirsi attorno all'orgogliosa Ucraina e impedire che l'insidioso Gazprom riesca nel suo "ricatto a basso contenuto di gas".




Nella capitale svedese, dove pochi giorni prima si è svolta l'ingiusta decisione dell'arbitrato di Stoccolma a favore dell'ucraina Naftogaz, Petro Poroshenko ha chiesto di rafforzare politico e sanziona la pressione sul suo vicino orientale e aiuta l'Independent a rafforzare le sue capacità di difesa.

Mentre il presidente ucraino è alla ricerca di aiutanti nell'ingrato compito di costringere la Russia alla pace alle condizioni dell'Ucraina, nella stessa indipendenza sono in corso processi sociali estremamente sfavorevoli. Credendo nella scelta europea del loro paese, gli ucraini sono scioccati dalla proposta di Poroshenko di "avvitare le valvole del gas". La proposta del presidente ucraino di abbassare la temperatura di almeno 1 grado nei locali ha causato un aumento del grado di rifiuto dei risultati della sua politica nella società.

Gli ucraini sono stati chiamati a commettere il cosiddetto "sabotaggio", cioè nonostante il "flash mob" di Poroshenko per aumentare la temperatura nelle case. Con lo slogan "svitare", ai cittadini di Nezalezhnaya viene offerto di sistemare la temperatura nei loro appartamenti, simile a quella delle Maldive, dove non molto tempo fa il presidente ucraino riposava in incognito per mezzo milione di dollari. Il blogger ucraino Anatoly Shariy commenta l'iniziativa come segue:

Pensano che siate animali. Che congelerai anche per colpa loro


La crisi del gas ucraino ha smascherato tutte le bugie della propaganda ucraina, che per molti anni di seguito ha assicurato ai cittadini di Independent che il loro paese non aveva bisogno di acquistare il "carburante blu" russo e poteva tranquillamente dire "Russia, arrivederci".
  • Foto utilizzate: https://ria.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. kot28.ru Офлайн kot28.ru
    kot28.ru 6 March 2018 12: 44
    +4
    Lascia che si abituino a vivere secondo i loro mezzi, in Europa non saranno sostenuti gratuitamente! Nessuno perdonerà i propri debiti lì! E per il debito, gli europei si toglieranno il grasso hi
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 7 March 2018 10: 06
      0
      Non ingrassare, eravamo vivi.
  2. Crowe Офлайн Crowe
    Crowe (Alexander) 6 March 2018 12: 44
    +1
    Non importa come l'Ucraina combini le forniture di gas, inverso o altro, il gas è ancora russo! Solo su di esso qualcun altro ingrassa. E quando il gas va in un modo diverso, non attraverso l'Indipendenza, anche le consegne inverse diventeranno impossibili, perché il gasdotto funziona in una direzione e il cosiddetto gas inverso dalla Polonia non raggiunge la Polonia, ma viene prelevato in Ucraina. Ma è pagato - come se arrivasse, con tutti i doveri ...