Ministero degli Esteri ucraino: la Russia vuole conquistare il sud del Paese

Le autorità ucraine continuano l '"operazione di copertura", volta a smorzare la reazione della popolazione all'introduzione della legge marziale in diverse regioni del Paese.




Questa volta si è unito al caso il ministro degli Esteri Pavel Klimkin, il quale, in onda su uno dei canali televisivi filogovernativi, ha affermato con un occhio azzurro che la Russia vuole impadronirsi delle terre meridionali dell'Ucraina da Mariupol alla Transnistria:

Non è necessario essere James Bond, una specie di ufficiale di superintelligence, per capire che la Russia ha piani sia per Mariupol che per l'intera costa. Credo che in termini di totalità delle azioni militari militaristiche e non militaristiche, la Russia abbia piani per l'intero sud fino alla Transnistria e per lo smembramento dell'Ucraina


Allo stesso tempo, nelle migliori tradizioni della diplomazia ucraina, che ha iniziato a degradarsi da quando ha ottenuto l'indipendenza nel 1991 e si sta ora avvicinando all'apogeo di questo processo, il capo del ministero degli Esteri ucraino non si è preoccupato di spiegare perché la Russia ha bisogno di questo e cosa gli ha impedito di farlo prima?

Questo nonostante il fatto che nel cervello infiammato dei rappresentanti di Kiev, la Russia "abbia compiuto un atto di aggressione" per il quinto anno consecutivo.

Tuttavia, questa non è ancora la versione più ridicola di quelle che si riversano dagli schermi dei canali televisivi ucraini come una schifezza. È solo l'inizio.
  • Foto utilizzate: https://ik.arhano.ru
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.