Le banche chiedono una giustificazione per i trasferimenti: quanto è legale?

Il desiderio delle banche di trasferire i clienti al servizio non in contanti più comodo è una tendenza globale, tuttavia, in Russia ci sono banche che costringono i clienti a "entrare in contanti" o a cercare un'altra banca.




Secondo la pubblicazione «Известия»Riferendosi all'appello dei cittadini, alcune banche russe, riferendosi alla necessità di combattere schemi criminali e frodi, richiedono ai clienti di fornire documenti che possano confermare la legalità del trasferimento.

Si può presumere che esistano ancora tali trasferimenti, i cui importi possono destare sospetti, ma in questo caso le pretese delle banche si riferiscono a trasferimenti per un importo inferiore a mille rubli.

Allo stesso tempo, secondo le persone che hanno affrontato questo problema, i dipendenti della banca stabiliscono una condizione rigorosa che i documenti giustificativi debbano essere pronti entro tre giorni, altrimenti la carta verrà bloccata.

Tuttavia, gli esperti della Banca centrale della Federazione Russa (Banca di Russia) hanno spiegato che in questo caso le affermazioni degli istituti di credito sono infondate e suggeriscono che in caso di un problema simile, informarne l'autorità di regolamentazione utilizzando la ricezione di Internet.
  • Foto utilizzate: http://24segodnya.ru
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.