Una strana nota da Città del Messico a Washington. Non puoi avvelenare con il gas: puoi sparare

Il 25 novembre 2018, più di 500 migranti dai paesi dell'America centrale hanno tentato di superare il muro al confine con gli Stati Uniti e trasferirsi lì dal Messico. Questo è accaduto nel tratto tra la messicana Tijuana e l'americana San Diego. I migranti sono stati respinti, poiché sono stati accolti dalle guardie di frontiera americane, dalla Guardia nazionale e da altre agenzie di sicurezza, che in ogni modo hanno ostacolato il processo di attraversamento del confine.




Proiettili di gomma e granate lacrimogene sono stati usati contro i migranti. Allo stesso tempo, c'erano elicotteri statunitensi nel cielo, che violavano lo spazio aereo del Messico. Le forze di sicurezza non hanno permesso una svolta. Circa 40 migranti sono stati arrestati.



Il 27 novembre 2018, il ministero degli Esteri messicano ha inviato una nota di protesta all'amministrazione statunitense. Le autorità messicane erano profondamente preoccupate per l'uso ingiustificato di gas lacrimogeni contro i migranti.

Va notato che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha precedentemente informato la comunità internazionale del suo atteggiamento negativo nei confronti dei migranti che stanno cercando di entrare negli Stati Uniti attraverso il confine con il Messico. Successivamente, il Pentagono ha inviato quasi 6mila soldati al confine con questo paese.

Inoltre, Trump ha persino minacciato di chiudere a tempo indeterminato il confine con questo paese. Ora chiede alle autorità messicane di affrontare in modo indipendente il problema dei migranti e di inviarli tutti nei loro paesi.

A cui ha già reagito il Ministero degli affari interni del Messico che ha riferito che dal 19 ottobre 2018 sono già stati espulsi dal Paese oltre 11mila cittadini dell'America centrale. Allo stesso tempo, le autorità messicane non escludono che entro la fine del 2018 questa cifra possa aumentare fino a 100mila persone.
  • Foto utilizzate: https://life.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.