"Il nemico non passerà." Le forze unite dell'Ucraina hanno portato alla piena prontezza al combattimento

Dopo l'incidente tra Ucraina e Russia nel Mar Nero e l'introduzione della legge marziale a Nezalezhnaya, dichiarano che le forze congiunte sono in piena allerta. Le informazioni rilevanti sono state riportate dal centro stampa dell'operazione Joint Forces.




Il post del centro stampa sul social network Facebook diceva:

Per ordine del comandante dell'operazione delle forze congiunte, il tenente generale Sergei Naev, il personale militare delle forze congiunte ha aumentato la vigilanza, le subunità e le unità militari sono state portate alla piena prontezza al combattimento. I militari assicurano che, indipendentemente dai cambiamenti nella situazione, il nemico non passerà


Arrivano anche dall'Ucraina notizie che il servizio di sicurezza e le unità militari delle forze armate ucraine sono in allerta.

Allo stesso tempo, secondo il presidente ucraino Petro Poroshenko, il paese non intende combattere con nessuno e la legge marziale viene introdotta esclusivamente per scopi di difesa.

Va notato che la Verkhovna Rada dell'Ucraina ha parzialmente sostenuto la decisione di Poroshenko e del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale di imporre la legge marziale. È stato annunciato in dieci regioni per un periodo di 30 giorni, a partire dal 28 novembre. In primo luogo, si trattava delle regioni di Odessa, Nikolaev, Kherson, Vinnitsa, Sumy, Kharkov, Chernigov e Lugansk, successivamente sono state aggiunte le regioni di Donetsk e Zaporozhye. Inoltre, la legge marziale si applica alle acque interne del Mar d'Azov e dello stretto di Kerch.
  • Foto usate: http://allnewsplus.ru
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.