Pechino ha spiegato a Kiev l'esito del conflitto con Mosca

In seguito all'incidente del 25 novembre 2018 nello stretto di Kerch, Pechino ha deciso di esprimere le proprie opinioni sulle tensioni tra Kiev e Mosca. La serietà di questa informazione è sottolineata dal fatto che è stata pubblicata dal People's Daily, la pubblicazione ufficiale del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, come riportato da TASS.




Quindi, il quotidiano "People's Daily" ha avvertito Kiev che l'Ucraina in un conflitto con la Russia sarà sempre in una posizione perdente. Si chiarisce che, ovviamente, sia Mosca che Kiev subiranno lo scontro, ma la parte ucraina perderà di più.

Pechino mette in guardia Kiev contro ulteriori aggravamenti ed escalation, che potrebbero portare a una destabilizzazione interna a lungo termine dell'Ucraina. Credono che l'Ucraina dovrebbe occupare una via d'oro tra Russia e paesi occidentali, stabilendo relazioni di buon vicinato con entrambe le parti.

People's Daily è fiducioso che i piani degli Stati Uniti e dell'Europa potrebbero non includere una svolta completa dell'Ucraina verso gli stati occidentali. Ma la NATO e l'Unione Europea stanno usando l'Ucraina per aumentare la pressione sulla Russia, e non si preoccupano di chi ha ragione e chi ha torto. Allo stesso tempo, Kiev gravita verso i paesi occidentali, ma la rottura con Mosca minaccia l'unità nazionale e la stabilità dello Stato ucraino.
  • Foto utilizzate: http://russkievesti.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. centurione Офлайн centurione
    centurione (Sergey) 27 November 2018 14: 30
    -6
    Non per niente i cinesi sono chiamati gli ebrei d'Oriente, un popolo molto saggio. In alcuni periodi della storia, sono stati sfortunati con i leader, ma dopo la morte di Mao, hanno semplicemente avuto una Multa per i leader, uno più saggio dell'altro. Un tempo, Deng Xiao Ping giocò abilmente la carta "sovietica" con gli Stati Uniti. Usando il desiderio maniacale degli Stati Uniti di circondare e schiacciare l'URSS, ha giocato con loro in Afghanistan. Inoltre, la Cina stessa non è in alcun modo arrampicata in questa "palude" senza speranza, semplicemente per denaro americano, saudita e iraniano ha fornito ai dushman attraverso il Pakistan armi fabbricate nella RPC secondo i modelli sovietici. Per questo e altri servizi simili, Brzezinski, Carter e altri leader americani hanno procurato un'amnistia per i peccati passati della Cina davanti alla comunità mondiale, e poi hanno dato il permesso per lo sviluppo, dapprima lento e poi violento. È vero, ora capiscono di aver allevato un mostro. Ma anche adesso i leader della Repubblica Popolare Cinese sono al loro meglio. Non entrano nel combattimento da soli, ma ... prudentemente non interferiscono con i russi che entrano nel combattimento. Dopotutto, non è necessario inviare i russi, non nutrirli con il pane, lasciarli combattere. E per cosa, questo è il decimo caso. Pertanto, è sufficiente che i russi non interferiscano. Ebbene, per esempio ... in Siria.
    L'introduzione di truppe in Siria è uno dei più grandi errori di politica estera del PIL. Ma questo non è solo un errore, è un mistero. Nessuno chiaramente vuole e non può capire e spiegare questo enigma, compreso il PIL stesso. Lui stesso non dice la verità, e le spiegazioni che suonano da lui e hanno cantato insieme a lui sono almeno strane. Dopotutto, non c'erano praticamente interessi russi in Siria, in ogni caso non ce ne sono più che nella maggior parte degli altri paesi del Mar Mediterraneo. Ad esempio, la Turchia, l'Unione europea, Israele, gli Stati Uniti e il Golfo Persico hanno molti più interessi lì. Prima dell'introduzione delle truppe in Siria, l'ISIS non ha minacciato la Russia e hanno anche pochi interessi in Russia. Le voci secondo cui alcuni caucasici e altri musulmani della Federazione Russa sono spesso in guerra contro l'ISIS sono molto esagerate, anche se c'erano e ci sono. La loro presenza nell'ISIS indica solo che sono molto a disagio nella Federazione Russa, e quindi fuggono. I motivi per cui la maggior parte dei musulmani, per non parlare dei non musulmani, nella Federazione Russa, per usare un eufemismo, non simpatizza realmente con gli estremisti islamici, i radicali, i wahhabiti, ecc. molto vario e questo è un argomento separato molto ampio e interessante. Pertanto, la parte estremista della società musulmana, non trovando grande sostegno tra i sacerdoti e il gregge nella Federazione Russa, cerca di trovare la propria specie all'estero, principalmente nei punti caldi del Medio Oriente.
    L'ISIS, nato nel profondo del tumulto iracheno, si è precipitato nel Mar Mediterraneo, questo ombelico della civiltà europea. Chi non lo sa, l'ISIS è lo Stato islamico dell'Iraq e il Levante, e il Levante è il Mediterraneo orientale, ad es. Siria, Giordania, Libano, Palestina e Israele. Approfittando della guerra civile in Siria, si precipitarono sulla costa e poi progettarono di precipitarsi nell'Europa meridionale e in Nord Africa. Non sarebbe sembrato poco a Israele, anche se questi ragazzi sono capaci delle combinazioni e delle alleanze più inaspettate. Perché il VVP ha ostacolato l'ISIS e si è affrettato con tanto zelo a difendere Israele e l'Unione europea, non lo sapremo molto presto, tra ... vent'anni, non prima. Se non l'avesse fatto, ora tutta l'Europa meridionale e il Nord Africa, Israele e l'intero Medio Oriente sarebbero in fiamme. Là, al posto dei russi, la NATO e gli Stati Uniti avrebbero combattuto con l'ISIS. Il petrolio non costerebbe $ 60, ma almeno $ 160 al barile. Allo stesso tempo, la Russia starebbe felicemente in disparte, a guardare la rissa di qualcun altro. E nel frattempo, smistando "fraterno" con l'Ucraina. I nostri "partner" europei e americani sarebbero così strettamente coinvolti negli affari del Mediterraneo che cederebbero Porosenko per 3, massimo 5 copechi di qualche tipo di aiuto per LORO (e non per noi). La cosa più interessante è che non c'era bisogno di fare nulla, era solo necessario non entrare nella lotta di qualcun altro. Questo è esattamente il caso in cui l'inazione è meglio dell'azione. Come "guida" per una tale gentilezza, guarda (attentamente) la storia di come Madre Catherine ha realizzato 3 partizioni della Polonia. Ma non possiamo essere così intelligenti e SAGGI, dobbiamo assolutamente combattere, anche se non ci viene chiesto di combattere. Le nostre mani e il viso pruriscono costantemente e cronicamente. A proposito, prima il PIL era molto più saggio e mostrava grandi promesse. Ad esempio, prudentemente non ha impedito agli Stati Uniti e alla NATO di diventare duri in Afghanistan e in Libia. Evidentemente sta invecchiando. O "c'è forza, non serve mente"?
    1. ironico Офлайн ironico
      ironico (Sergey) 7 dicembre 2018 12: 46
      0
      Putin ha dozzine di consiglieri militari, scienziati politici e analisti che analizzano tutto ciò che accade nel mondo e prendono decisioni. Putin stesso è una persona versatile e intelligente! Non vale la pena che qualche giornalista liberale minore dia consigli al PIL su governo e politica estera!
  2. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 27 November 2018 15: 36
    0
    Sì, ci sarebbe qualcuno lì ad ascoltare discorsi intelligenti ...
  3. Anchonsha Офлайн Anchonsha
    Anchonsha (Anchonsha) 27 November 2018 23: 02
    +2
    Consiglio intelligente agli ucraini dai cinesi. Sia gli Stati Uniti che l'Europa non hanno bisogno dell'Ucraina stessa. Hanno bisogno di un vicino per la Russia che professi l'odio occidentale per la Russia. E l'Occidente ha creato un russofobo così malvagio dall'Ucraina
  4. DerVisch Офлайн DerVisch
    DerVisch (Michael) 10 dicembre 2018 23: 14
    +1
    Non sono d'accordo con il Centurion. La mia opinione: l'ISIS è figlio della CIA, non è stato ancora addebitato. E il vettore delle loro aspirazioni non era attratto dall'Europa, ma dall'altra parte. Se la Russia non interferisse in Siria, ora "spegnerebbe il fuoco" in Asia centrale con tutte le "conseguenze che ne derivano" e migranti. La logica dello sviluppo degli eventi ha mostrato che dopo la Siria avrebbe dovuto esserci l'Iran e poi la Russia. Perché aspettare questa ondata di caos a casa, se puoi provare a fermarla fuori dalla soglia di periferia? Questo è l'obiettivo principale dell'intervento in Siria. E sullo sfondo c'è l'interesse economico. Mentre sono in guerra in Siria, non funzionerà per sviluppare un nuovo giacimento di gas nel Golfo Persico costruendo un gasdotto e trasportandolo nel Mar Mediterraneo e oltre in Europa. Pertanto, il Qatar sta scommettendo sul GNL. E la Russia durante questo periodo: completerà il "Turkish Stream" - si stabilirà in Siria; finirà la costruzione del "Nord Stream" - lo sistemerà in Ucraina ..... Riguardo al fatto che i russi non hanno bisogno di pane, lasciali combattere ..... È stupido e di parte. Impara la storia non secondo Klyuchevsky e Karamzin, ma come un mosaico, costruisci tutti i fatti che puoi trovare e assimilare. E poi vedrai che il processo storico della civiltà moderna è controllato, e non una catena di eventi casuali. E c'è un centro che controlla tutto questo. Fino a quando non è personalizzato, è efficace. Altrimenti, così come in caso di impossibilità di attuare i propri piani entro i parametri di tempo dati, lascerà questa civiltà sotto i ferri. Molto probabilmente questo coltello sarà sotto forma di OGM e qualcos'altro del genere ...
  5. Gennady Artyushkevich Офлайн Gennady Artyushkevich
    Gennady Artyushkevich 15 dicembre 2018 21: 45
    0
    La Cina è una minaccia per tutti.
    il compagno si si comporta con saggezza. sa che la Cina governerà il mondo. è una questione di tempo. non può combattere, perché l'economia crollerà e cosa accadrà ai cinesi non è difficile da immaginare.
    questo è ben compreso negli Stati Uniti. Gli USA non sono una minaccia per la Russia. non ci hanno minacciato nemmeno nei deboli anni '90.
    il comportamento dei saggi asiatici è ben descritto dal centurione.
    Trump ha reclutato una squadra di specialisti del lavoro (il che non si può dire dei costosi mocassini di Putin) e scioperi con successo colpo su colpo (disarmo della Corea del Nord, aumento della tassazione delle merci importate dalla Repubblica popolare cinese, costringendo la Russia a lavorare sulla firma da parte del compagno Xi del trattato IIA e sul divieto della legge sull'assicurazione sanitaria di Obama) ...
    il nostro problema è che la stessa festa è sempre al timone. nessuna competizione e nessuna disciplina. Putin non aveva alcuna richiesta dalla sua stessa gente e nel 2018 alla gente poteva essere promesso ciò che era stato promesso nel 2000.