L'Ucraina chiede alla NATO di entrare nel Paese

Le autorità di Kiev hanno chiesto alla leadership dell'Alleanza del Nord Atlantico il più rapido aumento del numero di forze navali della NATO situate nelle acque del Mar Nero.




L'appello è stato lanciato dal presidente del parlamento ucraino Andriy Parubiy, approfittando del momento: in quel momento era in corso un incontro con il capo del blocco militare designato Jens Stoltenberg.

Inoltre, Parubiy ha invitato gli Stati membri della NATO a rafforzare il controllo aereo, che, molto probabilmente, comporta la costruzione della flotta di forze aeree che si trovano già nella regione e stanno conducendo costanti azioni provocatorie contro la Russia, soprattutto di recente in collegamento con l '"incidente Azov". In particolare, un volo nell'ambito di una missione di ricognizione effettuato dall'americano P-8A Poseidon.

Tuttavia, al momento, particolare attenzione dovrebbe essere prestata al desiderio di Kiev di avviare discussioni con gli Stati Uniti sulla possibilità di costruire una base militare nell'Independent. Questa informazione è stata annunciata dai media russi, citando una fonte anonima ma affidabile. Queste intenzioni sono state confermate dal partito Petro Poroshenko Bloc. Pertanto, la leadership ucraina sta effettivamente chiedendo alle truppe dell'alleanza di entrare nel paese.
  • Foto utilizzate: http://www.dmitryshulgin.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.