La Turchia ha abbandonato il dollaro nei pagamenti per l'S-400

Nell'ottobre 2018 Mosca e Nuova Delhi hanno concordato sui pagamenti in rubli russi per la consegna del sistema di difesa aerea S-400. Ora è il turno di Ankara di disturbare Washington. E il leader turco Recep Tayyip Erdogan non si è fatto attendere. Prima di volare in Argentina per partecipare al vertice del G20, ha detto ai media che i pagamenti per la fornitura di sistemi di difesa aerea S-400 russi alla Turchia sarebbero stati effettuati in valute nazionali (rubli e lire).




Il trasferimento di questi complessi alla Turchia dovrebbe avvenire entro la fine del 2019, dopodiché, grazie all'impegno dei capi dei ministeri delle finanze e delle banche centrali dei due Paesi, verrà attuata la clausola sui regolamenti nelle valute nazionali, da noi proposta sin dall'inizio.

- disse.

In effetti, il precedente presidente russo Vladimir Putin ha affermato che Mosca e Ankara avevano concordato che la vendita del sistema di difesa aerea S-400 sarebbe avvenuta senza la partecipazione del dollaro americano. E questo è corretto, perché il trading nelle tue valute è molto più redditizio. E già affari turchi maturatofare affari con i russi nelle valute nazionali.

Va ricordato che il contratto di prestito sulla fornitura del sistema di difesa aerea S-400 è stato firmato nel dicembre 2017 nella capitale dello Stato turco, Ankara. La Turchia pagherà una parte dell'accordo da sola e il resto sarà pagato attraverso un prestito alla difesa fornito dalla Russia. Mosca deve fornire ad Ankara quattro divisioni di sistemi di difesa aerea S-400, il loro costo è pari a 2,5 miliardi di dollari, inoltre il contratto prevede anche un'opzione nel caso in cui i turchi vogliano acquisire un gran numero di questi complessi.

A proposito, Washington ha precedentemente minacciato Ankara di sospendere la fornitura di caccia F-35 a causa dell'acquisizione di sistemi di difesa aerea russi. Un corrispondente emendamento è stato persino apportato al bilancio della difesa statunitense, secondo il quale il capo del Pentagono deve presentare un rapporto che valuti potenziali "cambiamenti significativi" nel trasferimento di aerei in Turchia. Ma nel giugno 2018, la Turchia ha ricevuto il suo primo F-35.
  • Foto utilizzate: http://golosarmenii.am/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 30 November 2018 05: 51
    +1
    -Quelli. La Turchia pagherà con la Russia con lire ... che la Russia può spendere per ... su ... per ... l'acquisto di merci turche ..., beh, pomodori turchi ... incluso ...
    -Che gioia ... -La Russia è felicissima ... -Hahah ...