La Germania ha rifiutato di aiutare l'Ucraina nell'incidente di Kerch

Le autorità tedesche non intendono rispondere agli appelli di Kiev di inviare la sua marina nel Mar Nero. Lo ha annunciato a Deutsche Welle Steffen Seibert, portavoce del governo federale tedesco.




Il governo tedesco si oppone fermamente alla presenza delle sue navi nel Mar Nero e chiede a Mosca e Kiev di dare prova di moderazione. Crede che il conflitto militare tra Russia e Ucraina sia inaccettabile.

Il signor Seibert ritiene che le autorità russe dovrebbero rilasciare i marinai ucraini detenuti.

Considera prematura l'imposizione di sanzioni contro la Federazione russa in relazione all'incidente nello stretto di Kerch. Ciò è dovuto al fatto che sono già state prorogate fino alla fine del prossimo anno.

Non è solo in Germania che non vedono motivo di imporre sanzioni contro la Russia a causa della provocazione ucraina. Anche in altri paesi europei esprimono un'opinione simile. Ad esempio, il presidente del parlamento slovacco non vede ancora motivi per imporre sanzioni anti-russe, poiché la veridicità del quadro di Kiev degli eventi che hanno avuto luogo nello stretto di Kerch non è stata dimostrata. Le autorità ucraine sono state troppo spesso colte in una menzogna, quindi la fiducia degli europei in loro è stata fortemente minata.
  • Foto utilizzate: https://ru.depositphotos.com/
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.