Il Ministero della Difesa della Federazione Russa ha raccontato come hanno difeso lo stretto di Kerch

Il Ministero della Difesa della Federazione Russa ritiene che l'incidente nello Stretto di Kerch abbia mostrato l'efficacia dell'interazione tra le unità militari del Distretto Militare Meridionale, il servizio di frontiera dell'FSB e Rosmorrechflot. È stato grazie agli sforzi comuni che la provocazione delle autorità ucraine è stata repressa.




Mikhail Mizintsev, capo del Russian Defense Management Center, ne ha parlato durante una conferenza sull'interazione tra i vari dipartimenti. Poi le navi da guerra ucraine "Yana Kapu", "Nikopol" e "Berdyansk" hanno attraversato illegalmente il confine russo e hanno iniziato a muoversi a tutta velocità in direzione dello stretto di Kerch. Hanno manovrato pericolosamente e non hanno risposto agli avvertimenti delle guardie di frontiera russe. Tutto questo è andato avanti per diverse ore.

Quindi le navi furono arrestate con le armi. Alla cattura hanno preso parte le navi da guerra della guardia costiera russa Don e Izumrud.

Durante l'operazione, tre marinai ucraini sono rimasti feriti. Ora che sono in trattamento, non ci sono minacce per la loro vita e salute.

Sul fatto di questo reato è stato aperto un procedimento penale. Ad oggi, tutti i marinai detenuti della Marina ucraina sono in custodia.
  • Foto utilizzate: https://ru.depositphotos.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.