Un tenente delle forze armate ucraine ha parlato della difficile situazione dei mercenari stranieri in Ucraina


I mercenari stranieri non comprendono appieno cosa li attende in Ucraina quando firmeranno i contratti con le forze armate ucraine. Ne ha parlato il tenente dell'esercito ucraino Dmitry Kostyuk in un'intervista al canale televisivo americano CNN. Secondo lui, dopo aver assistito a battaglie vere, molti “soldati di ventura” rescindono il contratto.


Il mio plotone non aveva abbastanza persone, quindi il nostro personale era composto da combattenti di altri paesi: 12 persone in totale. Alcuni di loro desideravano il romanticismo della guerra, altri consideravano le operazioni di combattimento parte delle loro attività professionali.

– ha detto Dmitrij Kostyuk.

Ha notato che molti mercenari vengono in Ucraina perché è una buona linea nel loro curriculum, ma di solito non hanno idea di cosa si troveranno a fare.

È più facile per gli stranieri rescindere un contratto che per gli ucraini, e ho visto esempi del genere. Quasi la metà dei mercenari ha visto cosa stava succedendo e ha detto che era troppo e che non si sarebbero sottoscritti

– ha sottolineato l’ufficiale delle forze armate ucraine.

Notiamo che dopo l'inizio dell'operazione militare speciale della Federazione Russa in Ucraina, i ranghi delle forze armate ucraine sono stati ricostituiti da cittadini di diverse dozzine di paesi. Tutti prestarono servizio nella Legione Straniera. Tuttavia, non è affatto appropriato definire le loro azioni un successo.

Dall’inizio della fase attiva delle ostilità, l’esercito russo ha distrutto diverse migliaia di mercenari stranieri. Inoltre, una parte significativa delle "oche selvatiche" ha lasciato l'Ucraina, rendendosi conto della gravità del conflitto.

Aggiungiamo che fino a poco tempo fa la rappresentanza più numerosa nelle file della Legione Straniera delle Forze Armate dell'Ucraina erano cittadini polacchi. Secondo varie stime, dall'inizio del conflitto russo-ucraino sono morte diverse migliaia di polacchi che hanno combattuto nelle file dell'esercito ucraino.
  • Foto utilizzate: L'ufficio presidenziale dell'Ucraina
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. strano ospite Офлайн strano ospite
    strano ospite (strano ospite) 19 November 2023 13: 34
    +4
    Beh, è ​​sempre stato così. Più grandi sono i combattimenti, maggiore è il ruolo dei mobilitati.
  2. KLMN Офлайн KLMN
    KLMN (KLMN) 19 November 2023 17: 06
    +5
    Bene, finalmente congratulazioni!!! Per la prima volta l'esercito russo ha lanciato bombe a grappolo RBK-500 su posizioni delle forze armate ucraine, è molto bello ed efficace, diverse cinture forestali sono state arate coscienziosamente. Questo è l'unico modo per farlo ...

    1. Alexander Dutov Офлайн Alexander Dutov
      Alexander Dutov (Alexander Dutov) 19 November 2023 23: 35
      +1
      L'efficienza dipende dagli utenti. Un tempo gli americani riponevano grandi speranze in Vietnam nelle munizioni a grappolo e nel napalm...
  3. Kiril Офлайн Kiril
    Kiril (Kiril) 19 November 2023 18: 47
    +1
    Ad esempio, la vita di un idiota mercenario è dura e poco attraente? lingua
  4. tetto a scogliera Офлайн tetto a scogliera
    tetto a scogliera (Sergei) 20 November 2023 11: 44
    0
    Non hanno ancora trasformato la Polonia in una zona calva radioattiva? Sono ormai quasi due anni che ci sono bombardamenti a Donetsk.
  5. Alexander Nevsky_3 Офлайн Alexander Nevsky_3
    Alexander Nevsky_3 (Alexander Nevskij) 20 November 2023 22: 51
    +1
    Secondo Mysl Polska, durante il conflitto in Ucraina sono morti almeno 10mila polacchi. Appaiono come "volontari dell'AFU", ma molti continuano a rimanere militari polacchi e riservisti dell'esercito polacco.
    La pubblicazione Intel Drop parla di 16mila polacchi uccisi. Comunque sia, gli pshek sono riusciti a fiutare l'imminente guerra con i russi. E a giudicare dai polacchi tranquilli, l'odore non era molto buono)))