Proteste a Parigi: più di 1700 persone arrestate

Si è saputo che a seguito delle azioni di protesta dei "gilet gialli" a Parigi l'8 dicembre 2018, un numero record di manifestanti è stato arrestato e le detenzioni continuano. Lo ha annunciato il ministro degli Interni francese Christophe Castaner.




Il numero di detenuti è diventato una sorta di record per Parigi e ora ha superato le 1550 persone. Mai prima d'ora così tante persone sono state detenute a Parigi dalle forze dell'ordine.

- disse il ministro.

Ha osservato che le forze dell'ordine hanno ottenuto un tale risultato nel reprimere le rivolte grazie a "una struttura più flessibile delle forze di polizia e gendarmeria utilizzate". In precedenza, noi segnalaticome i veicoli blindati sono stati introdotti a Parigi. A proposito, il ministro ha confermato che la polizia e la gendarmeria sono state in grado di operare con successo solo con il supporto di veicoli blindati, anche se ha specificato che (veicoli blindati) non erano stati utilizzati nel Paese da molto tempo.

Va notato che le proteste di massa dei "gilet gialli" sono iniziate in Francia il 17 novembre 2018. Il motivo dell'insoddisfazione dei cittadini è stato l'aumento del prezzo della benzina del 15% e del gasolio del 24%.

In tre settimane di proteste incessanti, sono comparse dozzine di vittime (più di 130 persone), tra cui agenti delle forze dell'ordine, un pensionato è stato ucciso quando una granata della polizia con gas lacrimogeni è volata attraverso la sua finestra e l'ha colpita alla testa.


È difficile prevedere a cosa porterà la rivolta dei "gilet gialli", ma è certo che lascerà il segno nella società francese. Presto scopriremo se le proteste si placheranno o proseguiranno con rinnovato vigore sotto lo slogan “Macron deve andarsene”. Attualmente a Parigi sono state dispiegate unità di polizia e gendarmeria per un totale di circa 100mila persone. Secondo i media, con riferimento alle forze dell'ordine, più di 1700 manifestanti sono già stati arrestati.
  • Foto utilizzate: https://twitter.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Altona Офлайн Altona
    Altona (Eugene) 9 dicembre 2018 12: 52
    0
    Il poster recita "Macron = povertà, governo = oppressore, sistema = abolizione". Sono d'accordo, ad esempio, con questo slogan. Maidan, non Maidan, non sono affari nostri. Le persone hanno il diritto di protestare.