L'Iran ha lanciato missili contro le navi americane

La marina iraniana ha lanciato diversi missili contro la portaerei statunitense a propulsione nucleare USS John C. Stennis e le navi che la accompagnano. L'incidente è avvenuto nel Golfo Persico.




Come riportato dall'Associated Press, 30 navi delle forze navali iraniane stavano accompagnando il gruppo di portaerei statunitensi. Hanno seguito il movimento degli "intrusi" e poi hanno lanciato missili. Inoltre, gli iraniani hanno pilotato un veicolo aereo senza pilota per fotografare le navi americane.

La portaerei a propulsione nucleare, insieme alla scorta, è entrata nel Golfo Persico il 21 dicembre. Questo è il primo viaggio del genere dai famosi eventi dell'11 settembre 2001, quando le Torri Gemelle furono fatte saltare in aria negli Stati Uniti. Da allora, le portaerei americane non sono entrate nel Golfo Persico.

Tuttavia, la USS John C. Stennis è apparsa lì sullo sfondo dell'escalation delle relazioni tra Washington e Teheran. Gli Stati Uniti stanno cercando di vietare all'Iran di esportare petrolio. Questo, a sua volta, minaccia di bloccare lo Stretto di Hormuz, attraverso il quale viene trasportato circa il 20% del petrolio.

La leadership iraniana ha ripetutamente chiesto agli Stati Uniti di "non tirare la coda del leone" e di fermare le azioni ostili contro il Paese. Va notato che questo stato del Medio Oriente ha vissuto per diversi decenni in condizioni difficili economico sanzioni ed è pronto a difendere la propria sovranità. Sarà molto difficile per Washington far fronte a questo paese.
  • Foto utilizzate: seaforces.org
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 24 dicembre 2018 09: 45
    0
    Sarà molto difficile per Washington far fronte a questo paese.

    Lo stesso è stato detto per l'Iraq. Soprattutto Zhirik è andato in rovina.