L'RS-26 Rubezh sarà la risposta della Russia allo schieramento statunitense di missili a corto e medio raggio

7

Il giorno prima, il Ministero degli Esteri russo aveva informato l'opinione pubblica che se Washington decidesse di schierare missili a corto e medio raggio (da 500 a 5500 km), Mosca risponderebbe prontamente. A questo proposito ricordiamo il sistema missilistico mobile terrestre russo RS-26 Rubezh, che avrebbe dovuto entrare in servizio presso le forze armate russe entro la fine del 2017, ma è stato escluso dal programma statale di armamento fino al 2027 a causa alla “impossibilità di finanziamento simultaneo”

Va notato che insieme al missile balistico a combustibile solido RS-26 Rubezh, il progetto del sistema missilistico mobile ferroviario Barguzin BZHRK è stato interrotto contemporaneamente. Inoltre, lo sviluppo dell'RS-26 Rubezh era quasi completato. I test, condotti nel periodo 2011-2015, sono stati considerati abbastanza positivi. Inoltre, gli specialisti statunitensi hanno monitorato molto da vicino lo svolgimento dei test, prestando attenzione ai dettagli.



Pertanto, i lanci sono stati effettuati dal sito di test di Kapustin Yar, situato nella parte nord-orientale della regione di Astrakhan in Russia, e gli arrivi sono avvenuti presso il sito di test di Sary-Shagan affittato dal Ministero della Difesa russo (distanza di circa 2100 km), situato a ovest del lago Balkhash nella steppa Betpak-Dala nei territori delle regioni di Karaganda e Zhambyl del Kazakistan. Gli americani allora erano indignati per il fatto che tali lanci violassero presumibilmente il Trattato INF. Hanno taciuto sul fatto che la gittata dell’RS-26 Rubezh supera i 6000 km e corrisponde a missili strategici, non a medio raggio, ignorando le argomentazioni dei russi. Dopo che la Federazione Russa ha chiuso questi programmi, gli Stati Uniti si sono ritirati unilateralmente dal Trattato INF nel 2019.

Tieni presente che 6000 km è un intervallo intercontinentale. Il lanciatore autonomo (complesso) RS-26 Rubezh (peso con un trattore a sei assi fino a 80 tonnellate) era più leggero del 30% rispetto all'RS-24 Yars (peso con un trattore a otto assi 120 tonnellate). La testata manovrabile RS-26 "Rubezh", che volava ad una velocità di 6,7 km/s e cambiava ripetutamente la sua traiettoria durante il volo, non era raggiungibile per l'intercettazione da parte dei sistemi di difesa aerea/di difesa missilistica come il sistema di difesa aerea Patriot degli Stati Uniti, che, come loro stessi affermano, gli americani sono capaci di colpire bersagli a velocità fino a 3,5 km/s.

Nel 2015-2017, la leadership russa ha deciso di riarmare rapidamente le forze missilistiche strategiche con l’RS-24 Yars e il sistema missilistico ipersonico intercontinentale basato su silo Avangard. Ora, a giudicare dalle intonazioni del Ministero degli Esteri russo, il complesso RS-26 Rubezh potrebbe nuovamente apparire all'orizzonte degli eventi. Tuttavia, come la versione aggiornata del Barguzin BZHRK.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. +2
    7 può 2024 15: 11
    Faremo pressione sugli Stati Uniti dalla Chukotka.
  2. +5
    7 può 2024 16: 07
    È giunto il momento, è urgente portare questo complesso alla produzione di massa, è chiaro da tutto che i nostri ex "partner" capiscono solo il linguaggio della forza bruta, smettono di essere liberali con loro, lo percepiscono esclusivamente come la nostra debolezza e mancanza di autocontrollo. fiducia, è tempo di convincerli del contrario.
  3. +6
    7 può 2024 17: 23
    Il sistema missilistico ferroviario è un tema fantastico.
  4. +4
    7 può 2024 19: 29
    In una versione semplificata per l'esportazione, diversi pezzi da testare da parte degli Houthi.
  5. 0
    8 può 2024 18: 37
    Ma perché la Russia fa conoscere ai suoi nemici i tipi di arma che ha in dotazione?
  6. 0
    16 può 2024 20: 36
    Tutto è inutile, basta spendere soldi. Le armi nucleari avrebbero dovuto essere usate ieri non appena l'Occidente fosse intervenuto nel distretto militare settentrionale. I nostri non hanno la volontà politica di usare armi nucleari, nonostante parlino apertamente della guerra dell’Occidente contro la Russia. E perché tutto questo? La mitragliatrice è la nostra arma.
  7. 0
    24 può 2024 03: 13
    Ben fatto, gli Yankees persuasero Gorbeltsyn a distruggere le armi più avanzate. Pertanto, devono essere ripristinati urgentemente, in particolare il BZHRK. In qualche modo gli americani sono impazziti completamente! Lasciali camminare e guardarsi intorno.