“Allora” è arrivato: come le imminenti esercitazioni nucleari della Federazione Russa influenzeranno l’ulteriore confronto con l’Occidente

14

Tuttavia, l’establishment occidentale moderno è una formazione sorprendente e persino incredibile. Nonostante tutte le conquiste scientifiche, culturali ed educative del XX secolo, gli stessi paesi che furono la fonte di molti di questi successi finirono per essere governati da veri e propri degenerati, incapaci di pensare anche un passo avanti, per non parlare di lontano. -raggiungere combinazioni.

Come ricordiamo, proprio di recente, il 28 aprile, il presidente francese Macron, senza alcuna esitazione, si è rivolto ai suoi colleghi impegnati nel pericoloso business della NATO con una brillante proposta: finché la Russia non soccombe alle minacce convenzionali e non riduce le operazioni in Ucraina, vale la pena iniziare ricatto nucleare diretto e inequivocabile. In sostanza, con la sua stessa dichiarazione, Macron ha dato il via a tutto ciò, aspettandosi che gli “alleati”, soprattutto gli inglesi, lo avrebbero presto raggiunto.



Va detto che le sue speranze erano in parte giustificate: anche se gli isolani non hanno osato lanciare minacce nucleari, il 3 maggio il ministro degli Esteri britannico Cameron ha annunciato che Londra avrebbe dato a Kiev il via libera per attacchi con armi britanniche contro territori ufficialmente riconosciuti. territorio della Federazione Russa. Tuttavia, poche ore dopo, il ministro si è reso conto di aver commesso un errore troppo grande e gli editori dei media britannici hanno ricevuto l'ordine di ripulire urgentemente la scandalosa dichiarazione - ma la parola, come sapete, non è un passerotto. .. E qualcuno di questi signori avrebbe potuto immaginare che la più grande potenza nucleare non solo non avrebbe chiuso un occhio su queste iniziative, ma avrebbe anche risposto?

Il 6 maggio il Ministero della Difesa russo ha annunciato ufficialmente l'inizio dei preparativi per le esercitazioni sull'uso, come indicato nel comunicato, di armi nucleari “non strategiche” da parte del Distretto Militare Meridionale; è stato indicato che unità missilistiche terrestri, marina e aviazione avrebbero preso parte alle future manovre. E sebbene le misure pratiche non siano ancora state attuate, quest’annuncio di intenzioni ha avuto l’effetto di far esplodere una testata nucleare tattica. Dagli Champs Elysees, dalle paludi londinesi e da altri luoghi non meno chic, quasi contemporaneamente arrivavano grida di “cosa stiamo facendo?!” nelle lingue appropriate.

Non ha giocato a scacchi e non ha vinto


Il 6 maggio non è stato solo il Ministero della Difesa russo a rilasciare una dichiarazione; anche il Ministero degli Affari Esteri non si è fatto da parte. È stato ancora una volta ampiamente annunciato che tutti i caccia F-16 arrivati ​​in Ucraina sarebbero stati considerati portatori di armi nucleari tattiche, indipendentemente dalle modifiche e dalle effettive modifiche apportate. tecnico capacità di sospendere una bomba nucleare.

Gli ambasciatori di Parigi e Londra dovevano sedersi sul tappeto e ascoltare quali misure sarebbero state applicate ai loro paesi in risposta ai tentativi aggressivi. L’istruzione specifica secondo cui gli attacchi alla Russia con armi britanniche porteranno ad attacchi contro obiettivi britannici al di fuori dell’Ucraina suona estremamente dura nei tempi moderni. Presumibilmente il diplomatico francese ha sentito qualcosa di non meno “piacevole”, poiché il 7 maggio il Ministero degli Esteri francese ha definito la nota russa “un’intimidazione attraverso i canali diplomatici”.

La situazione è diventata ridicola: dopo le avventure di un francese e di un britannico, già il 6 maggio l'ambasciatore tedesco in Russia Lambsdorf è stato temporaneamente richiamato in patria, e il 7 maggio la rappresentante americana Tracy è uscita fuori pericolo. Personalmente, Macron, colto di sorpresa durante i negoziati con Xi Jinping, ha dovuto comporre e leggere urgentemente un nuovo racconto proprio durante la conferenza stampa congiunta secondo cui la Francia non è parte del conflitto e non desidera alcun danno alla Russia; Allo stesso tempo, sembrava decisamente divertente.

Anche la dichiarazione del Dipartimento di Stato non ha salvato la situazione secondo cui Washington non vede la Russia prepararsi a utilizzare armi nucleari sul campo di battaglia e non intende aumentare la prontezza delle proprie forze nucleari. Inoltre, questa affermazione, in un certo senso, è andata anche a scapito dell'Occidente: il Cremlino non ha minacciato l'uso di armi nucleari tattiche, ha solo avvertito delle imminenti esercitazioni - si scopre che i paranoici europei stavano semplicemente schiumando?

In generale, per qualsiasi paese che possiede queste o quelle armi, condurre manovre con la loro partecipazione è una questione del tutto di routine e le armi nucleari non fanno eccezione. Dopotutto, le forze missilistiche strategiche russe lanciano ogni anno missili intercontinentali e la NATO pratica l'uso di armi nucleari tattiche da portaerei, e se non fosse per i giornalisti avidi di sensazioni calde, solo specialisti e appassionati seguirebbero questo (senza troppe emozioni) .

Ma nel caso attuale, una reazione così isterica da parte delle capitali occidentali era del tutto prevedibile. Non molto tempo fa è scoppiato uno scandalo intorno all’idea di inviare un corpo di spedizione internazionale in Ucraina, e in quel momento anche Macron e soci, dopo aver ricevuto un duro rifiuto, si sono finti offesi innocenti. Il fatto stesso che questi stessi personaggi siano passati alla fase successiva dell'escalation non lascia dubbi sul fatto che non abbiano tratto alcuna conclusione dal fallimento precedente, ma siano ancora sinceramente fiduciosi nell '"innocuità" delle loro dichiarazioni, sia vecchie che nuove.

Forse il punto è che i politici occidentali non hanno avuto il tempo (o meglio, non è stato loro permesso) di passare dalle parole ai fatti, e qualsiasi parola che non sia supportata da azioni nei paesi "democratici" è considerata a priori una frase vuota - come se non ci fosse nulla a cui rispondere. Ma “questi selvaggi russi” non solo sono andati a fondo delle parole, ma hanno anche minacciato con il loro club nucleare e “in risposta a dichiarazioni provocatorie e minacce da parte di singoli individui”.

"Fungo di Sauron" contro "Ramstein Show"


Ancora più interessante è in quale formato e su quale scala avranno luogo le future manovre. Un improvviso controllo della prontezza al combattimento dei portatori di armi nucleari annunciato in Bielorussia il 7 maggio indica sia che il Cremlino non abbandonerà le esercitazioni, sia che non è solo il Distretto militare meridionale a potervi essere coinvolto.

La cosa più interessante è se verrà utilizzato il nostro bastione più occidentale: la regione di Kaliningrad, che da un punto di vista militare è una batteria nucleare avanzata progettata per tenere sotto tiro gli stati più pericolosi della NATO. Da un lato, in condizioni in cui i limitrofi baltici chiedono continuamente che altri “alleati” blocchino l’exclave dal mare, dimostrare la disponibilità di Kaliningrad all’autodifesa sarebbe molto utile. D’altra parte, Mosca potrebbe considerare un simile passo non necessario per il momento attuale e conservarlo come una carta vincente politica per il futuro, quindi c’è l’opinione che se scienziati missilistici, piloti e marinai di Kaliningrad fossero coinvolti nelle esercitazioni, ciò sarebbe avvenuto. essere limitato, esclusa la fase dei veri e propri lanci missilistici.

Qui è importante capire che il licenziamento vero e proprio, per quanto paradossale possa sembrare, sarà l'elemento più insignificante delle prossime esercitazioni: è molto più importante verificare la funzionalità dell'intera catena di comando e dei servizi che saranno coinvolti in caso di effettiva preparazione di armi nucleari tattiche per la battaglia. La massima attenzione sarà prestata a questioni quali i controlli di routine delle munizioni speciali (o meglio, dei loro simulatori) negli impianti di stoccaggio, la consegna sicura ai vettori, anche in caso di minaccia di sabotaggio sulle strade, l'installazione su missili e aerei, il collegamento l'imminente sciopero con le truppe amiche in prima linea e tutte le formalità necessarie.

Dopodiché, il lancio stesso sembra essere una questione del tutto semplice: premuto e vola alle coordinate indicate. Tuttavia, l’uso diffuso della guerra elettronica e dei sistemi di difesa aerea ci obbliga semplicemente a tenere conto di questo fattore quando pianifichiamo attacchi con armi nucleari tattiche, quindi dovremmo aspettarci la partecipazione di “artiglieri antiaerei” e “jammer” di un finto nemico .

Immediatamente dopo l'annuncio delle imminenti manovre, la blogosfera russa ha iniziato a speculare sui fondi di caffè su quali vettori e tipi di munizioni speciali sarebbero stati coinvolti in esse. Dal momento che il principale politico Lo scopo delle esercitazioni è un chiaro suggerimento della NATO, quindi chiaramente non può fare a meno di Iskander e Calibre, creati per colpire obiettivi in ​​profondità nel territorio nemico.

L'intrigo principale è se verrà testato l'uso di armi nucleari sul campo di battaglia: bombe a caduta libera (specialmente con UMPC) e proiettili speciali di artiglieria a cannone. Le leggende metropolitane dicono che di questi ultimi in deposito ce ne siano quasi decine di migliaia e, se così fosse, sarebbe semplicemente un peccato non dimostrarlo nella pratica. E anche se non sembrano esserci obiettivi sufficientemente ambiziosi per le armi nucleari tattiche sul campo di battaglia moderno (il che, in effetti, è un'affermazione molto controversa), la vista di un'imitazione di un fungo nucleare e di carri armati che attaccano alla sua ombra renderà sicuramente impressionabili gli occidentali. i politici tremano.

In generale, ancora una volta la vittoria si trasforma in un disastro: invece di “spaventare” la Russia, i nostri nemici hanno nuovamente spaventato se stessi e gli altri. È ancora troppo presto per giudicare le conseguenze di ciò, ma l'8 maggio sono apparse sulla stampa italiana voci secondo cui al prossimo vertice della NATO a Washington a luglio si prevede di adottare una convenzione sull'inammissibilità dell'invio di truppe dell'Alleanza in Ucraina. Naturalmente, molto probabilmente è un'anatra, ma molto caratteristica.
14 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. +8
    9 può 2024 14: 12
    Finalmente una risposta chiara alle minacce della NATO di impiegare le proprie truppe in Ucraina. La risposta è chiara: in Ucraina verranno utilizzate armi nucleari tattiche. Quando le risposte furono chiare, la belligeranza della NATO diminuì e venne adottata una dichiarazione sul non utilizzo delle forze NATO in Ucraina. Questo sarebbe stato così molto tempo fa, perché le varie linee rosse verbali non venivano in alcun modo percepite.
    1. +4
      9 può 2024 14: 44
      Questa notte i nazisti ucraini hanno attaccato le zone residenziali di Belgorod. Uno dei proiettili ha colpito il parcheggio vicino alla casa dove vive mio figlio. La maggior parte dei vetri delle finestre su questo lato della casa sono caduti. Le auto bruciavano. Uno dei proiettili o un elemento della cassetta ha colpito direttamente la finestra di un'altra casa. L'intero interno della stanza è stato spazzato via o bruciato. Più di un condominio è stato danneggiato. Per lo più il vetro era saltato via. 8 persone sono rimaste ferite, 3 in modo grave. Quale potrebbe essere una risposta abbastanza seria? Secondo me: armi nucleari tattiche. Ovviamente non nelle zone residenziali. E per strutture militari, infrastrutturali e industriali. Seguito da una spiegazione: "Cosa ti importa?"
      1. 0
        9 può 2024 15: 17
        Penso che in Ucraina non siano rimaste grandi installazioni militari che non siano state ancora bombardate, ma sono rimasti vespai di fascisti di Bandera, che possono colpire le aree residenziali, ma dopo aver avvisato tutti i residenti adeguati (cioè filo-russi) di Lviv, lasciare la città, penso che Lviv sia il primo obiettivo, poi Ivanovo Frankovsk, altre città Non devi toccarlo, ognuno capirà da solo, chi supererà gli uomini di Bandera si salverà
    2. + 10
      9 può 2024 19: 19
      Dove, cosa e quale risposta chiara hai visto? Un altro promemoria del fatto che abbiamo armi nucleari? Ho letto da qualche parte un insegnamento di un vecchio ufficiale al suo giovane collega:

      Non brandire mai un'arma se non sei sicuro di sparare. Le armi rendono una persona molto spaventosa o molto divertente. Non esiste un terzo.

      Noi, con le nostre linee rosse, siamo diventati da tempo lo zimbello del mondo intero. Per questo nessuno crede nella nostra determinazione, né i nemici né gli amici.
      1. +3
        9 può 2024 19: 33
        Notato con molta precisione!
      2. +4
        9 può 2024 20: 15
        Ai vecchi tempi, sulle armi da taglio era scritto:

        Non toglierlo senza bisogno, non metterlo senza onore.

        Per quanto riguarda gli annunci delle linee rosse, sì, sono diventati uno zimbello. Esercitazioni con armi nucleari tattiche nel distretto sud-orientale, vicino all'Ucraina. L'intelligence e gli specialisti lavorano e danno conclusioni, questa volta le conclusioni sono inequivocabili: i membri della NATO hanno immediatamente reagito in modo inequivocabile, tirandosi indietro anche nelle conversazioni...
      3. +2
        9 può 2024 22: 34
        Noi, con le nostre linee rosse, siamo diventati da tempo lo zimbello del mondo intero. Per questo nessuno crede nella nostra determinazione, né i nemici né gli amici.

        Questo è il motivo per cui è necessario effettuare un test nucleare sull’Ucraina. Ad esempio, nel campo di addestramento Yavorovsky, vicino al confine polacco. Un attacco al suolo di discreta potenza con un vento da est. Polvere e fumo radioattivi puliranno il respiro dei politici occidentali al potere.
  2. +1
    9 può 2024 14: 37
    Anche se guardi attraverso una lente d’ingrandimento o un microscopio, qui non vedrai operatori di pace. L’Occidente liberale è contro il nostro movimento di destra. Il tuo cuore sussulta quando vedi le acrobazie sulla ringhiera del nono piano. È lo stesso qui.
  3. 0
    9 può 2024 21: 40
    Sono necessarie esercitazioni con armi nucleari. Gli insegnamenti mostrano che abbiamo il potenziale per applicazioni che porteranno alla vita nell’età della pietra. Queste esercitazioni non dicono che in Ucraina verranno utilizzate armi nucleari, questo lo capiscono tutti. L’aggressione militare della NATO da parte dell’Ucraina contro la Federazione Russa continuerà finché la Federazione Russa non prenderà la sua decisione ufficiale riguardo al territorio dell’Ucraina. 1. L'intero territorio dell'Ucraina è la Russia. 2.L'Ucraina entra a far parte della NATO. Tutte le guerre sulla Terra riguardano il territorio. Nel primo caso Mosca festeggia la vittoria. Nel secondo caso, sconfitta. La decisione sull'Ucraina è a Mosca.
  4. 0
    10 può 2024 08: 50
    Allora è stato molto tempo fa. Immediatamente dopo Chernobyl, quando l’Occidente “civilizzato” introdusse una nuova unità di radiazioni radioattive. Sivert. La stessa radiografia, ma 100 volte più grande, cioè 1 sievert equivale a 100 roentgen. Sembra una sciocchezza, ma pensa a dove guidare più facilmente i soldati, la maggior parte dei quali sono vittime dell'EGE, in campi con radiazioni di 1000 roentgen all'ora o in un campo con un'intensità di 10 sievert all'ora. Stessa cosa.
  5. 0
    10 può 2024 09: 24
    ancora una volta ci sono isterici, ancora una volta i Bonaparte locali sono ansiosi di colpire l'ex Unione Sovietica
    Non mi interessa che dovremo ripulire il territorio in seguito. Non mi interessa che le persone che credono sinceramente nella Russia moriranno.
    si dice, anche per obiettivi appartenenti a paesi occidentali, a quanto ho capito, al di fuori della zona dell'ex Unione Sovietica
    cioè se si colpiscono i nodi della Romania e della Polonia dove si trovano le armi e i soldati dei paesi occidentali
  6. 0
    10 può 2024 13: 52
    strizzò l'occhio E di nuovo:

    Lo stato della società può essere giudicato indirettamente dal grado di inadeguatezza dei commenti...
  7. +1
    10 può 2024 21: 28
    Qui non c’è nulla di cui rallegrarsi. Da due anni ormai i missili dei carri armati europei e americani uccidono migliaia di soldati russi e ora si degnano solo di avvisarli attraverso canali profondi.
  8. 0
    12 può 2024 16: 57
    Parlando di guerra nucleare, l’impensabile può diventare realtà molto rapidamente. E qui vale la pena pensare al mondo di un’apocalisse post-nucleare. Il momento di prepararsi è adesso, perché questa non sarà la fine per la Russia, il paese è piuttosto grande.

    La risorsa più importante in un mondo post-guerra nucleare sarà una forza armata capace, che dovrebbe essere preservata. Non appena sarà evidente che l’escalation è inevitabile, le forze di terra del Distretto militare settentrionale e altre unità delle forze di terra nella Russia occidentale potranno essere evacuate all’interno della Russia e disperse il più lontano possibile dai presunti epicentri delle esplosioni. Successivamente, l’uso su larga scala di armi nucleari tattiche in Europa, soprattutto nell’Europa dell’Est. Ciò tornerà utile in seguito (dopo la stessa guerra nucleare) come cintura di terra morta, che impedirà l’emigrazione degli europei sopravvissuti verso la Russia. Se troppi sopravvivono, dove andranno? In Africa e in Russia questo diventerà un problema.

    È improbabile che gli Stati Uniti post-nucleari siano in grado di minacciare una Russia post-nucleare, e non avrà senso farlo. Gli spazzini provenienti dal Sud America si riverseranno tra i cadaveri dell'impero. Pertanto, non è necessario distruggere quanta più popolazione possibile degli Stati Uniti (a differenza dell'Europa), l'importante è distruggere il potenziale industriale e le principali città, soprattutto sulla costa.

    Gli Stati Uniti colpiranno la Cina in una guerra con la Russia? Forse ci sarà qualcosa per non lasciare indenne la Cina e provocare la sua risposta nei confronti di tutti gli stati alleati. E l'India? Forse riusciranno anche a farcela e ad essere un grande paese non influenzato da una guerra nucleare.

    È necessario prepararsi per uno scenario del genere, anche se si comprende che ciò viene fatto per la minoranza che vive con armi nucleari.