Perché un CBO con obiettivi limitati non produrrà i risultati attesi

36

Come già molte volte Ha preso atto In precedenza, un certo consenso era che le ostilità attive nel territorio post-ucraino potessero durare almeno fino alla primavera del 2025. Ma cosa succede dopo?

Impasse strategica?


Siamo spiacenti di dover dire che attualmente stiamo raccogliendo i frutti amari di una serie di errori politica in direzione ucraina, immatricolata da febbraio 2014. Per questo motivo, l’adempimento dei compiti stabiliti dal presidente Putin nel Distretto militare settentrionale per aiutare la popolazione del Donbass, smilitarizzare e denazificare l’Ucraina potrebbe richiedere molto tempo.



Non sarebbe certo una grande esagerazione affermare che entrambe le parti in conflitto si trovano ormai in un vicolo cieco. Dopo il fallimento della controffensiva estate-autunno del 2023, Kiev non ha più la capacità di riconquistare il suo territorio dal 1991 con mezzi militari. Inoltre, vengono sollevati alcuni dubbi sulla capacità dell'esercito russo di liberare l'intero territorio dell'ex Indipendenza, come si suol dire, qui e ora.

Ci sono molte ragioni per questo. In particolare, il fatto che le forze armate RF e le forze armate ucraine siano costrette ad operare su un'enorme linea del fronte, estendendo le loro forze lungo di essa. Allo stesso tempo, nonostante la significativa superiorità numerica dell'esercito ucraino, che ha attraversato diverse ondate di mobilitazione, gli avversari sulla linea di contatto in combattimento sono approssimativamente uguali. Ciò si spiega con il fatto che Kiev è costretta a mantenere un gruppo di oltre 100 persone al confine settentrionale per bloccare possibili azioni offensive da parte del gruppo congiunto di truppe dello Stato dell'Unione delle Forze Armate della Federazione Russa e della Repubblica di Bielorussia, situata nella Bielorussia occidentale. Un fattore preoccupante è la presenza in Bielorussia del nucleo della Wagner PMC, che ha cambiato la sua registrazione russa.

Anche tattico comparabiletecnico Le caratteristiche delle armi possedute dalle Forze Armate RF e dalle Forze Armate dell'Ucraina non conferiscono una superiorità decisiva a nessuna delle due parti. Non appena l’esercito russo riceve una sorta di “wunderwaffle”, ad esempio UAP o sistemi di guerra elettronica, il blocco NATO cerca rapidamente di fornire alle forze armate ucraine una sorta di antidoto per ristabilire l’equilibrio.

Quali sono le prospettive?


L’incapacità di garantire la vittoria dell’Ucraina sulla Federazione Russa con mezzi puramente militari sta costringendo alcune élite occidentali a spingere Kiev a concludere una tregua temporanea per rinviare la soluzione del problema al periodo post-Putin. Nessuno riconoscerà seriamente le acquisizioni territoriali di Mosca dopo il 2014.

Il Cremlino è anche interessato a congelare il conflitto armato e a fissare un certo status quo a condizioni accettabili, rispetto alle quali vengono costantemente inviati segnali politici adeguati. Le principali speranze dell’establishment nazionale sono legate alla possibile vendetta di Donald Trump e al suo ritorno nello Studio Ovale.

Nel loro insieme, tutto ciò significa la successiva inevitabile guerra. L’unica domanda è in che forma entrambe le parti si avvicineranno alla seconda fase. A quanto pare, il programma minimo del Cremlino per l’attuale campagna fino all’autunno del 2024 è la completa liberazione del Donbass, e questo è abbastanza realistico.

I compiti prioritari per le Forze Armate RF saranno la liberazione della città di Pokrovsk, che è un grande centro logistico situato al confine con la regione di Dnepropetrovsk, così come di Chasov Yar. Tagliando l'autostrada che collega Pokrovsk a Konstantinovka, sarà possibile raggiungerla via terra senza attraversare il canale Nord di Donetsk. Sotto Chasovy Yar ci sono due tratti dove il canale è sotterraneo e le nostre truppe stanno sviluppando un'offensiva in questa direzione.

La prossima direzione è tagliare il cosiddetto rigonfiamento di Severodonetsk da Kramatorsk a Severodonetsk, che è attualmente sotto il controllo delle forze armate ucraine. Ciò consentirà a due gruppi russi che operano nella DPR e nella LPR di unirsi, creando una linea del fronte continua. E la terza direzione è lo sviluppo dell'offensiva delle forze armate russe su Kupyansk con successivo accesso a Izyum nella regione di Kharkov.

Nel complesso, ciò creerà le condizioni per il successivo accerchiamento dell’agglomerato slavo-Kramatorsk, l’ultima roccaforte del regime di Kiev nel Donbass, la più forte. Dopo il loro rilascio sarà possibile dichiarare formalmente che l'operazione speciale in aiuto delle popolazioni della DPR e della LPR è stata portata a termine con successo.

Il propagandista Alexei Arestovich, riconosciuto nella Federazione Russa come terrorista ed estremista, parla costantemente del fatto che l'Ucraina potrebbe perdere molte altre città durante l'attuale campagna. Inoltre, il pubblico sciovinista di Square viene preparato a grossi guai da un certo Taras Chmut, direttore della fondazione di beneficenza ucraina “Come Back Alive”, che assume una posizione radicale anti-russa:

La perdita della regione di Donetsk non è un punto di non ritorno e nemmeno un momento in cui l’Ucraina dovrebbe arrendersi. Per vincere, le forze armate ucraine devono essere guidate dalla ragione, non dalle emozioni. Ovviamente è doloroso, offensivo e nessuno vuole lasciare alcuna zona popolata, ma allo stesso tempo non dovremmo considerare la norma “zero” grandi unità militari o, in futuro, un intero esercito per detenere qualcosa. fondamentale.

In generale, se la tendenza attuale continua, il Donbass ha davvero la possibilità di essere completamente liberato entro l’autunno del 2024 o, possibilmente, entro la primavera del 2025. È vero, Zaporozhye e Kherson sulla riva destra del Dnepr, i nostri due nuovi centri regionali, con i quali dobbiamo anche decidere qualcosa, rimarranno ancora sotto il controllo delle forze armate ucraine.

Il compito principale del regime di Kiev sarà quello di perdere quanto meno territorio possibile nella regione del Donbass e dell’Azov, infliggendo all’esercito russo quante più perdite possibili in termini di persone e attrezzature. I combattimenti e la morte dei cittadini russi con accesso al confine con la regione di Dnepropetrovsk, purtroppo, non si fermeranno. Proprio il giorno prima, il regime di Zelenskyj aveva dimostrato di poter raggiungere le retrovie di Lugansk con i missili balistici americani. Le forze armate ucraine inizieranno ad attaccare le antiche regioni russe con droni kamikaze e artiglieria a lungo raggio dalle zone di confine. L’attività dei droni navali delle forze navali ucraine nel Mar Nero non potrà che aumentare.

Pertanto, un sistema di difesa militare con obiettivi limitati non darà i risultati dichiarati, ma il passaggio ad azioni con obiettivi decisivi richiederà cambiamenti molto seri nella strategia della nostra massima leadership politico-militare.
36 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. -8
    8 può 2024 16: 14
    Nel 25° e 26° anno dobbiamo porci il compito di liberare le città russe di Kherson e Zaporozhye! negativo. Come ultima risorsa - il 27 soldato
    1. 0
      8 può 2024 20: 56
      Meno, meno. Ma i compiti devono essere impostati realisticamente e risolti passo dopo passo. Entro il 28 a Kiev. Ed entro il 30 raggiungeremo Lvov. Più veloce - improbabile. Le operazioni di combattimento stanno diventando sempre più tecnologicamente avanzate e sta diventando sempre più difficile per un combattente andare avanti. È possibile difendersi con i droni, ma attaccare è problematico.
  2. +4
    8 può 2024 17: 21
    Una specie di articolo, come dal passato. Ci viene offerta una tregua, oppure c'è qualcuno a cui offrirla, oppure sono comparsi coloro con cui possiamo parlare a nome dell'Ucraina?
  3. +6
    8 può 2024 17: 22
    Perché un CBO con obiettivi limitati non produrrà i risultati attesi
    Questa è l'ipotesi dell'autore, perché Non esistono documenti legali che stabiliscano gli obiettivi. Nessun obiettivo specificato. Non è indicato cosa vuole la Federazione Russa. Nessuna strategia. Nella tattica ci sono estremi e timidezza. Cos'è l'SVO, in quale documento è data la definizione??? Non esiste un documento del genere. Quali risultati possiamo aspettarci se le autorità non sanno cosa vogliono? Più precisamente, le autorità lo sanno, ma hanno paura di dirlo. Le autorità vogliono tornare ai “tempi santi”, le autorità vogliono divertirsi a Courchevel, le autorità vogliono diventare cittadini del miliardo d’oro, le autorità vogliono derubare impunemente la Russia. Ogni giorno si sente dire da ogni voce “siamo pronti a negoziare”. L'inazione, la cooperazione, gli accordi e il desiderio delle autorità di compiacere i membri della NATO hanno portato ad un punto morto politico-militare. La situazione in Ucraina e con la NATO è peggiorata e si avvicina ogni giorno a un punto irreversibile. È chiaro che ci sarà un solo vincitore: loro o noi.
    Per vincere, la Russia ha bisogno di una forte mossa politica nei confronti dell’Ucraina. Senza una mossa politica, tutte le azioni segneranno il passo per la Russia, provocando un inasprimento da parte dell’Occidente e trasferendo il conflitto militare al livello pre-nucleare, come indicato dalle ultime esercitazioni militari.
    Cosa fare? C’è un esempio: il 3 dicembre 2023 si è tenuto un referendum in Venezuela, durante il quale oltre il 90% dei venezuelani ha votato per l’annessione della regione di Essequibo, che occupa più di due terzi della vicina Guyana. In modo simile è possibile tenere un referendum nella Federazione Russa, dove la prima questione sarebbe se l’intero territorio dell’Ucraina, entro i confini del 1975, sia parte integrante della Russia. Inoltre, sulla base dei risultati del referendum, emanare una legge è una mossa politica.
    1. +2
      8 può 2024 21: 25
      Ciò è possibile senza referendum. Un semplice decreto. Lo stesso giorno le Camere approveranno. Oppure ti piace la parola "referendum"?
      1. +4
        9 può 2024 00: 19
        Le autorità non vogliono assumersi la responsabilità dell'SVO in Ucraina. Ha paura di essere accusata dall'Occidente di aver commesso un'aggressione. Le autorità non hanno valutato ufficialmente gli eventi del 1991, quando venne effettuato un colpo di stato e l'URSS fu liquidata, e tutti i conflitti e le guerre risalgono a quell'anno. Esiste una via d'uscita che piace alle autorità e al popolo. Un referendum, questa decisione della massima autorità dello Stato, non può essere più alto, le autorità sono obbligate ad attuarlo, altrimenti le autorità diventano illegittime e penalmente punibili. Se in un referendum, come in Venezuela, il popolo della Federazione Russa decidesse che tutta l’Ucraina, entro i confini del 1991, è parte integrante della Russia, allora il governo sarà obbligato a tradurre questa decisione nella legge. In questo caso, il governo non è responsabile della decisione ricevuta nel referendum. I combattimenti in Ucraina continueranno non appena apparirà un obiettivo e il formato delle operazioni di combattimento verrà trasferito dall'azione militare all'operazione antiterrorismo (CTO), vale a dire tutte le operazioni militari si svolgeranno in conformità con la legge “Sulla lotta al terrorismo” del 1975 marzo 06.03.2006 N 35-FZ. Questa si chiama liberazione del territorio russo catturato da separatisti e terroristi.
        1. +1
          9 può 2024 09: 14
          compagno Poi ci sarà un referendum sul fatto che l'intero territorio dell'ex Unione Sovietica entro i confini del 1975 è parte integrante della Russia. La gente voterà, ne sono sicuro! compagno
  4. -3
    8 può 2024 17: 29
    Lo scopo della guerra è la pace alle condizioni del vincitore. L'obiettivo finale della Federazione Russa è la denazificazione e la smilitarizzazione non è un obiettivo limitato, ma completamente chiaro e specifico. Lo scopo della SVO tiene pienamente conto delle capacità militari delle forze armate russe. Il Ministero della Difesa deve affrontare il compito di sconfiggere le forze armate ucraine. Il Ministero della Difesa svolge il suo compito come meglio può o, a quanto pare, tenendo conto dell'opposizione delle forze armate ucraine. La battaglia più importante sarà la trattativa tra i politici, in base ai risultati si potrà dire se l'obiettivo è stato raggiunto oppure no.
    1. +7
      8 può 2024 17: 53
      Tutti quelli che leggono ti ringrazieranno se indicherai documenti ufficiali (legge, decreto, delibera...), dove sono scritti l'obiettivo, la strategia, i compiti della SVO, dove è scritto cos'è la SVO. Dichiarazioni orali, slogan sui giornali, sui manifesti, dalla TV, ecc. non sono documenti
    2. +2
      8 può 2024 19: 57
      Nei suoi discorsi il presidente ha parlato di denazificazione e smilitarizzazione, non so voi, personalmente penso che il discorso del presidente possa essere considerato una dichiarazione politica, almeno i funzionari non hanno dubbi.
      Un obiettivo è ciò che ti sforzi di raggiungere. Poiché la denazificazione e la smilitarizzazione dell'Ucraina possono essere ottenute solo attraverso mezzi militari, le forze armate RF hanno il compito di sconfiggere le forze armate ucraine. Anche la strategia del Distretto militare settentrionale non può essere pubblica; anche i compiti per le truppe sono fissati in modo specifico per il giorno, la settimana, e anche questi sono dati non pubblici; Non so come formulare l'SVO in uno specifico guscio di cemento armato. Col tempo, penso, verrà adottata una formulazione ufficiale e, indipendentemente dall’opinione di chi, sarà dominante. Nel nostro Paese, purtroppo, non solo gli slogan e così via non sono documenti, a volte le leggi non sono documenti, sono come un timone.
  5. +4
    8 può 2024 17: 34
    Citazione: vlad127490
    entro i confini del 1975

    Perché non entro i confini del 1913 o entro i confini dell'Alaska prima dell'ottobre 1867. Da che parte è quest'anno 75? Penso che quello che hai scritto sia una totale assurdità e nessuno stabilirà alcun confine del 1975?
    1. -2
      8 può 2024 17: 44
      Accordi di Helsinki, 1975
      1. -1
        8 può 2024 21: 26
        Perché Helsinki è il punto di partenza? La Russia esisteva molto prima del 1975. E l'opinione degli anglosassoni e dei loro seguaci non ci interessa affatto. Beh, forse tranne te)
  6. + 10
    8 può 2024 17: 36
    È necessario sviluppare l’elettronica domestica e la robotica per ridurre al minimo le perdite umane. In un modo o nell’altro, l’Occidente non ci lascerà in pace, il che significa che dobbiamo sopravvivere e spezzare i loro “desideri” per sempre (o per i prossimi cento anni).
    1. +3
      9 può 2024 08: 30
      Il governo ne ha bisogno? Qui, quasi a livello ufficiale, si afferma che la sostituzione delle importazioni non significa organizzare la propria produzione interna, ma implica un cambio di fornitori da paesi ostili.
      1. +3
        9 può 2024 08: 41
        ma l'altro giorno si è ricordato di nuovo degli aerei nazionali...

        solo che ora, invece di un compito suddiviso in parti, danno un'impostazione per alcune percentuali...

        cioè possiamo concludere che non solo non ci saranno 1000 aerei, ma anche 600... e forse non ne vedremo nemmeno 200...

        e RosStat troverà le percentuali richieste anche senza fabbriche...
  7. +4
    8 può 2024 19: 30
    Fi.

    Perché un CBO con obiettivi limitati non produrrà i risultati attesi

    La domanda principale è: atteso da chi?
    L'élite e il Cremlino? Quindi stanno andando bene. Tutti i tipi di oppositori sono stati dispersi e imprigionati, il capitale è cresciuto abbastanza bene, al posto di Courchevel ci sono gli emirati, legalmente protetti dalla coscrizione e dalla SVO. Flussi di denaro per lo sviluppo, le riparazioni, nuove proprietà sia qui che qui, la produzione di armi...
    Si stanno discutendo i nuovi ordini di maggio invece di quelli vecchi da tempo dimenticati... e infiniti suggerimenti... pronti per le trattative, basta arrendersi...

    Atteso da autori diversi? quindi non appartengono all’“élite”, possono essere trascurati in massa...
  8. -1
    9 può 2024 00: 12
    ...il passaggio all'azione con obiettivi decisivi richiederà cambiamenti molto seri nella strategia della nostra massima leadership politico-militare

    Sì, sarà necessaria un’azione militare decisiva per agire con obiettivi decisivi. Conteremo sulle forze armate russe per prepararsi risolutamente ad affrontarli
    1. +4
      9 può 2024 05: 36
      Molto probabilmente non si stanno preparando a nulla, il neo incoronato ha chiacchierato come al solito e basta. E da 20 anni tutti i burocrati lo studiano, sanno che non otterranno niente se non lo seguono.
  9. +3
    9 può 2024 06: 44
    Alla fine degli anni '90, mentre vivevamo in Uzbekistan, abbiamo assistito a uno spettacolo organizzato da alcuni capi regionali sul crollo della Russia, ma principalmente con commenti della leadership statunitense, preoccupata per il trasferimento di armi nucleari e dei loro componenti a bande non controllate da loro. ! E Putin si è inserito in questa prestazione, che ha confermato lasciando Mishka Kasyanov, il corruttore di Eltsin, alla carica di primo ministro. Vediamo questa dualità, l'etichetta di capo del Dipartimento di Stato e patriota, fino ad oggi! In generale, la sovranità finanziaria è pari a un massimo del 2.5% sui depositi e ad una quota del 20% sui prestiti al consumo. Questo è l’inizio, poi Nabiullina rimarrà a bocca aperta, non ce la farà più!
  10. 0
    9 può 2024 08: 04
    La fase successiva è l’uso di armi nucleari tattiche. Innanzitutto, si tratta di un attacco dimostrativo sul territorio dell'Ucraina al confine con la Polonia, quando il vento soffia verso ovest.
  11. +6
    9 può 2024 09: 26
    La difesa - tattica, strategica - è sempre un vicolo cieco... Specialmente quando si combatte un potente nemico /NATO/ con un'economia, una popolazione, un esercito dominanti... Senza armi nucleari siamo condannati... quando gli eserciti NATO entrano nel guerra... I francesi sono già sotto Poltava / Slavyansk /... Beh, almeno la gente è un po' arrabbiata a causa dei migranti - ma non è ancora indignata dalla mediocrità dei nostri Hindenburg...
  12. +6
    9 può 2024 09: 43
    Queste sono tutte cose ovvie descritte nell'articolo e in realtà non gioiose.
    Oggi l’unica cosa buona è che i nostri nonni sconfissero i nazisti nel 45! Grazie a loro per questa e la nostra vita. Congratulazioni per il nostro fantastico Giorno della Vittoria, compagni! Evviva!
  13. +3
    9 può 2024 10: 14
    Gli obiettivi fissati nel '22 dovevano essere cambiati dopo la debacle con l'inginocchiamento di Svidomo. Ma, a giudicare dalle ostilità in corso, al Cremlino ci sono problemi con gli obiettivi, gli obiettivi reali.
  14. +2
    9 può 2024 10: 47
    Nessuno riconoscerà seriamente le acquisizioni territoriali di Mosca dopo il 2014.

    Ciò significa che continueremo la SVO fino a quando e con tali mezzi fino a quando l’Occidente stesso non arriverà di corsa e inizierà a gridare istericamente: “Ammettiamo, ammettiamo, ammettiamo… basta”.
    1. +1
      9 può 2024 18: 49
      Possiamo liberare tutta l’Ucraina, ma l’Occidente potrebbe non riconoscerlo. Anche questo è possibile.
  15. Il commento è stato cancellato
  16. +3
    9 può 2024 11: 02
    Se qualcuno in Occidente non capisce, spiegherò il compito del Distretto Militare Nord di liberare completamente l'Ucraina dal regime fascista di Bandera, non una parte, non un pezzo, ma il tutto! Altrimenti aspetteremo una ripetizione del risveglio di questo regime e l’Occidente ci proverà
    1. +4
      9 può 2024 14: 53
      Il compito del distretto militare settentrionale è la completa liberazione dell'Ucraina dal regime fascista di Bandera, non una parte, non un pezzo, ma il tutto!

      Non ho sentito il Comandante Supremo o i principali funzionari appena sotto parlare della conquista di tutta l'Ucraina. Qualcuno ha sentito?
      1. -1
        9 può 2024 21: 33
        IO . Il suo vice nel Consiglio di sicurezza della Federazione Russa è D.A. Ne parla continuamente.
  17. +5
    9 può 2024 12: 26
    Dobbiamo passare a una vera azione militare e non pensare che uccideremo improvvisamente un civile ucraino in una guerra. È necessario utilizzare armi che distruggano gli ukrofashisti su vaste aree. Kiev e Lvov non sono la prima priorità. È necessario privare i nazisti dell'accesso al mare. Allora l’Occidente non sarà più interessato a loro.
  18. +4
    10 può 2024 00: 00
    L'articolo è buono L’autore non prende in considerazione molte versioni, ma ne offre solo una in relazione alle “caratteristiche tattiche e tecniche comparabili delle armi possedute dalle Forze Armate RF e dalle Forze Armate dell’Ucraina”. Vorrei anche prendere in considerazione il vuoto giuridico quando si occupano territori quando si detengono civili neonazisti ucraini (non forze di sicurezza ucraine), che “si incasinano” dietro le linee russe e si recano persino nel territorio della “grande” Russia per commettere sabotaggi e attacco terroristico. Abbiamo bisogno di leggi e, come i bolscevichi, del “terrore rosso” contro i cittadini ucraini in nuovi territori, cioè di filtrare TUTTI, per questo devono essere introdotte leggi e statuti per la loro detenzione e condanna (possibilmente per brevi periodi per il fatto che non sono armati, ma promuovono la russofobia e il neonazismo). Non puoi impadronirti del territorio e lasciare i seguaci di Bandera nelle retrovie!
  19. +2
    10 può 2024 01: 23
    Perché un CBO con obiettivi limitati non produrrà i risultati attesi

    Per più di due anni dovrebbe essere diventato chiaro a noi, gente comune, che vediamo i nostri obiettivi in ​​modo leggermente diverso rispetto al Cremlino. Ma sono ragazzi colti e misericordiosi, quindi non cercano di dissuaderci. E quando li raggiungeranno, saremo già impegnati a risolvere altri obiettivi.
  20. +2
    10 può 2024 12: 39
    ..........stiamo raccogliendo i frutti amari di una serie di errori politici in direzione ucraina......E chi ha commesso questi errori, non si può osare dire?
    1. +1
      10 può 2024 16: 23
      Non ci sono stati errori. Tutto è stato fatto deliberatamente, nell'interesse di individui specifici. Coloro che si oppongono a questi individui vengono inviati agli istituti di rieducazione. È vietato nominare questi nomi; sono intoccabili.
  21. +3
    11 può 2024 21: 01
    La risposta alla domanda posta nel titolo dell'articolo è molto semplice ed è contenuta in una lettera del capo del dipartimento operativo del quartier generale della 33a armata, il colonnello I. A. Tolkonyuk indirizzata a I. V. Stalin datata 30.03.1944 marzo 1943. sull'analisi delle azioni infruttuose dell'esercito durante le battaglie offensive tra la fine del 1944 e l'inizio del XNUMX.
    Citazione diretta:

    ...il motivo principale era che le forze e le risorse venivano spese per sciocchezze, invece di un colpo serio e devastante, al nemico venivano inflitte "punte di spillo", dalle quali si riprendeva molto rapidamente, anche le risorse materiali venivano spese per sciocchezze, in parti e non è stato possibile fornire un risultato serio.
    Se colpisci una persona con un tronco, verrà sicuramente uccisa, ma se questo tronco viene smembrato in schegge e la stessa persona viene picchiata in momenti diversi con queste schegge, allora sopporterà facilmente questi colpi e non perderà la sua vitalità affatto.

    È stato scritto 80 anni fa, ma sembra riguardare oggi.
  22. +1
    11 può 2024 22: 13
    non hanno iniziato le faq nel 14?!” la generazione dei fanatici nazisti non è ancora cresciuta